Manuale Msd

Please confirm that you are a health care professional

Caricamento in corso

Via ottica

Di

James Garrity

, MD, Mayo Clinic College of Medicine

Ultima modifica dei contenuti feb 2019
Clicca qui per l’educazione dei pazienti
Risorse sull’argomento

La via ottica comprende retina, nervo ottico, chiasma ottico, tratto ottico, corpo genicolato laterale, radiazioni ottiche e corteccia occipitale (vedi figura Lesione delle vie ottiche superiori). Una lesione lungo la via ottica può generare diversi deficit del campo visivo. Il tipo di difetto del campo può aiutare a localizzare la lesione (vedi tabella Tipi di difetti del campo visivo).

Sedi di lesione delle vie ottiche superiori e deficit corrispondenti del campo visivo

Nelle lesioni retrochiasmatiche, i difetti del campo visivo diventano più simmetrici (congruenti), come mostrato nella lesione occipitale in #4.

Sedi di lesione delle vie ottiche superiori e deficit corrispondenti del campo visivo
Tabella
icon

Tipi di difetti del campo visivo

Tipo*

Descrizione

Cause

Difetto altitudinale

Perdita totale o parziale della metà superiore o inferiore dei campi visivi; non attraversa il rafe orizzontale

Più frequenti: neuropatia ottica ischemica, occlusione dell'arteria retinica emicentrale, distacco della retina

Meno frequenti: glaucoma, lesione del nervo ottico, coloboma del nervo ottico

Scotoma arciforme

Un piccolo difetto del campo visivo, a forma di arco (arciforme) che segue il decorso arcuato delle fibre nervose retiniche; non attraversa il rafe orizzontale

Danni alle cellule gangliari, che confluiscono in una data porzione della testa del nervo ottico

Più frequenti: glaucoma

Meno frequenti: neuropatia ottica ischemica (di solito non arteritica), drusen del disco ottico, miopia elevata

Difetto di campo binasale (raro)

Perdita totale o parziale della metà mediale di entrambi i campi visivi; non attraversa il rafe verticale

Più frequenti: glaucoma, patologia retinica bitemporale (p. es., retinite pigmentosa), perdita della vista non fisiologica

Rari: patologia occipitale bilaterale, tumore o aneurisma che comprime entrambi i nervi ottici

Emianopsia bitemporale

Perdita totale o parziale della metà laterale di entrambi i campi visivi; non attraversa il rafe verticale

Più frequenti: lesioni chiasmatiche (p. es., adenoma pituitario, meningioma, craniofaringioma, aneurisma, glioma)

Meno frequenti: disco ottico "tiltato"

Rari: retinite pigmentosa nasale

Dilatazione della macchia cieca

Dilatazione del normale punto cieco corrispondente alla testa nel nervo ottico

Papilledema, drusen del nervo ottico, coloboma del nervo ottico, fibre nervose mieliniche sul disco ottico, farmaci, disco miopico con un crescente

Scotoma centrale

Una perdita della funzione visiva nel centro del campo visivo

Patologia maculare, neuropatia ottica (p. es., neuropatia ischemica o neuropatia ereditaria di Leber, neurite ottica, sclerosi multipla), atrofia ottica (p. es., secondaria a tumore comprimente il nervo o a disturbi tossico-metabolici)

Restringimento delle parti periferiche dei campi visivi che lascia solo un piccolo campo centrale residuo

Perdita della porzione esterna dell'intero campo visivo in uno o entrambi gli occhi

Glaucoma, retinite pigmentosa o altro disturbo della retina periferica, papilledema cronico, fotocoagulazione panretinica seguente, occlusione dell'arteria retinica centrale con risparmio dell'arteria cilioretinica, infarto bilaterale del lobo occipitale con risparmio maculare, perdita della vista non fisiologica, retinopatia associata a carcinoma

Raro: farmaci

Emianopsia omonima

Perdita di una parte o di tutta la metà sinistra o destra di entrambi i campi visivi; non attraversa il rafe verticale

Lesione del tratto ottico o corpo genicolato laterale; lesione nel lobo temporale, parietale, o occipitale (più comunemente, ictus o tumore; meno comunemente, aneurisma o trauma); emicrania (che può provocare un'emianopsia omonima transitoria)

*L'emicrania può causare diversi difetti del campo visivo, anche se provoca più comunemente emianopsia omonima transitoria.

Adattato da Rhee DJ, Pyfer MF: The Wills Eye Manual, ed. 3. Philadelphia, Lippincott Williams & Wilkins, 1999.

Clicca qui per l’educazione dei pazienti
NOTA: Questa è la Versione per Professionisti. CLICCA QUI per accedere alla versione per i pazienti
Ottieni

Potrebbe anche Interessarti

Video

Vedi Tutto
Glaucoma
Video
Glaucoma
All'interno dell'occhio ci sono due camere piene di liquido. Il fluido intraoculare, o liquido...
Come eseguire la cantotomia laterale
Video
Come eseguire la cantotomia laterale

SOCIAL MEDIA

PARTE SUPERIORE