Manuale Msd

Please confirm that you are a health care professional

honeypot link

Arteriosclerosi non ateromatosa

Di

George Thanassoulis

, MD, MSc, McGill University;


Mehdi Afshar

, MD, University of Toronto

Ultima modifica dei contenuti lug 2019
Clicca qui per l’educazione dei pazienti
Risorse sull’argomento

L'arteriosclerosi non ateromatosa è una fibrosi età-correlata, che interessa l'aorta e i suoi rami principali.

Arteriosclerosi è un termine generico utilizzato per numerose patologie che provocano l'ispessimento e la perdita di elasticità della parete arteriosa.

Le forme non ateromatose di arteriosclerosi comprendono

  • Arteriolosclerosi

  • Arteriosclerosi di Mönckeberg

L'arteriosclerosi non ateromatosa causa ispessimento intimale e indebolisce e distrugge le lamine elastiche. La tunica muscolare liscia (media) si atrofizza e il lume dell'arteria colpita si dilata (diviene ectasico), con conseguente tendenza all'aneurisma Panoramica sugli aneurismi dell'aorta Gli aneurismi sono dilatazioni patologiche delle arterie provocate dall'indebolimento della parete arteriosa. Cause frequenti comprendono ipertensione, aterosclerosi, infezioni, traumi e... maggiori informazioni Panoramica sugli aneurismi dell'aorta o alla dissezione Dissezione aortica La dissezione aortica consiste nel passaggio di sangue attraverso una soluzione di continuo dell'intima con la separazione dell'intima dalla media e la formazione di un falso lume (condotto)... maggiori informazioni Dissezione aortica . L'ipertensione è uno dei fattori di rischio principali nello sviluppo dell'arteriosclerosi e degli aneurismi aortici. Il danno intimale, l'ectasia e l'ulcerazione possono causare trombosi, embolia o occlusione completa del vaso.

L'arteriosclerosi non ateromatosa è di solito asintomatica fino allo sviluppo di complicanze (p. es., aneurisma). Può essere accidentalmente rilevata durante test di imaging eseguiti per motivi non correlati.

Arteriolosclerosi

L'arteriolosclerosi ialina interessa le piccole arterie e le arteriole nei pazienti diabetici; tipicamente, si verifica l'ispessimento ialino, la parete arteriolare va incontro a degenerazione e il lume si restringe causando ischemia diffusa, soprattutto a livello renale.

L'arteriolosclerosi iperplastica è più frequente nei pazienti ipertesi; tipicamente, si verifica l'ispessimento concentrico e il restringimento del lume, talvolta con depositi fibrinoidi e necrosi della parete vasale (arteriolite necrotizzante). L'ipertensione Ipertensione Si definisce ipertensione l'aumento protratto, a riposo, della pressione arteriosa sistolica (≥ 130 mmHg), della pressione arteriosa diastolica (≥ 80 mmHg) o di entrambe. L'ipertensione... maggiori informazioni Ipertensione favorisce queste modificazioni e l'arteriolosclerosi, attraverso l'aumento della rigidità arteriolare e delle resistenze periferiche, può contribuire a sostenere l'ipertensione.

Arteriosclerosi di Mönckeberg

L'arteriosclerosi di Mönckeberg (sclerosi calcifica della media) colpisce i pazienti con età > 50 anni; si verifica una degenerazione della media età-correlata, con calcificazione focale e perfino sintesi ossea all'interno della parete arteriosa. I segmenti arteriosi possono trasformarsi in un tubo rigido calcifico senza stenosi del lume. Di solito, la diagnosi è ovvia già con una semplice RX standard. Questa condizione è importante sul piano clinico solo perché può ridurre notevolmente la compressibilità arteriosa, con le conseguenti letture della pressione arteriosa estremamente elevate, ma erronee.

Punti chiave

  • L'arteriosclerosi non ateromatosa causa l'ispessimento e la perdita di elasticità della parete arteriosa in assenza di evidente placca ateromatosa.

  • Qui di seguito due varianti non ateromatose dell'arteriosclerosi: l'arteriolosclerosi e l'arteriosclerosi di Mönckeberg.

  • Diabete, ipertensione ed età sono fattori di rischio per lo sviluppo dell'arteriosclerosi non ateromatosa.

Clicca qui per l’educazione dei pazienti
NOTA: Questa è la Versione per Professionisti. CLICCA QUI per accedere alla versione per i pazienti
Ottieni

Potrebbe anche Interessarti

iOS ANDROID
iOS ANDROID
iOS ANDROID
PARTE SUPERIORE