Manuale Msd

Please confirm that you are not located inside the Russian Federation

Caricamento in corso

Iperaldosteronismo

Di

Ashley B. Grossman

, MD, University of Oxford; Fellow, Green-Templeton College

Ultima revisione/verifica completa ago 2019| Ultima modifica dei contenuti ago 2019
per accedere alla Versione per i professionisti
I fatti in Breve

Nell’iperaldosteronismo, la produzione eccessiva di aldosterone provoca ritenzione idrica, incremento della pressione arteriosa, debolezza e, raramente, episodi di paralisi.

  • L’iperaldosteronismo può essere causato da un tumore nella ghiandola surrenale oppure essere una risposta ad alcune patologie.

  • Elevati livelli di aldosterone possono causare ipertensione arteriosa e bassi livelli di potassio. Bassi livelli di potassio possono causare debolezza, formicolio, spasmi muscolari e periodi di paralisi transitoria.

  • Si analizzano i livelli di sodio, potassio e aldosterone nel sangue.

  • A volte il tumore viene asportato oppure si assumono farmaci che bloccano l’azione dell’aldosterone.

L’aldosterone, ormone prodotto e secreto dalle ghiandole surrenali, stimola i reni a eliminare meno sodio e più potassio. La produzione di aldosterone è regolata in parte dalla corticotropina (secreta dall’ipofisi) ma prevalentemente dal sistema renina-angiotensina-aldosterone (vedere figura Regolazione della pressione arteriosa). La renina, enzima prodotto nei reni, controlla l’attivazione dell’ormone angiotensina, che stimola le ghiandole surrenali a produrre aldosterone.

L’iperaldosteronismo può essere causato da un tumore (di solito un adenoma, quindi benigno) della ghiandola surrenale (una condizione chiamata sindrome di Conn o iperaldosteronismo primario), sebbene in alcuni casi entrambe le ghiandole siano coinvolte e siano pertanto iperattive. Talvolta l’iperaldosteronismo rappresenta una risposta a qualcos’altro (una condizione chiamata iperaldosteronismo secondario): ad esempio alcune malattie, come la stenosi di una delle arterie che portano il sangue ai reni.

Il consumo di grandi quantità di liquirizia pura può provocare tutti i sintomi dell’iperaldosteronismo. La liquirizia pura contiene una sostanza chimica che può agire come se fosse presente aldosterone in eccesso; tuttavia, la maggior parte delle caramelle vendute come liquirizia contiene scarse quantità di liquirizia pura o non ne contiene affatto.

Sintomi

Elevati livelli di aldosterone possono causare bassi livelli di potassio. Bassi livelli di potassio spesso sono asintomatici, ma possono causare debolezza, formicolio, spasmi muscolari e periodi di paralisi transitoria. Alcuni soggetti hanno sete intensa e urinano frequentemente.

Diagnosi

  • Misurazione dei livelli di sodio, potassio e ormoni nel sangue

  • Esami di diagnostica per immagini delle ghiandole surrenali

In caso di sospetto iperaldosteronismo, per prima cosa si analizzano i livelli di sodio e di potassio nel sangue, per controllare se il livello di potassio è basso. Tuttavia, talvolta i soggetti con iperaldosteronismo hanno un livello di potassio nella norma.

Si possono anche misurare i livelli di renina e aldosterone. Se il livello di aldosterone è elevato, si può somministrare spironolattone o eplerenone, farmaci che bloccano l’azione dell’aldosterone, per valutare se i livelli di sodio e potassio tornano normali. Il medico misura anche i livelli di renina. Nella sindrome di Conn anche i livelli di renina sono molto bassi, mentre nell’iperaldosteronismo secondario i livelli di renina sono elevati.

In caso di eccessiva produzione di aldosterone, il medico esamina le ghiandole surrenali per ricercare un tumore benigno (adenoma). La tomografia computerizzata (TC) e la risonanza magnetica per immagini (RMI) possono essere utili, ma per localizzare il sito di origine dell’ormone talvolta è necessario esaminare prelievi di sangue ottenuti da ciascuna ghiandola surrenale.

Trattamento

  • Per i tumori delle ghiandole surrenali, asportazione del tumore

  • A volte, farmaci che bloccano l’aldosterone

Se viene individuato un tumore, questo di solito può essere asportato chirurgicamente. Quando il tumore viene asportato, la pressione arteriosa torna a livelli normali e gli altri sintomi scompaiono in circa il 50-70% dei casi.

Se non si rileva alcun tumore ed entrambe le ghiandole sono iperattive, l’asportazione parziale delle ghiandole surrenali può non controllare l’ipertensione arteriosa e un’asportazione completa causa l’insorgenza del morbo di Addison, che richiede un trattamento farmacologico con corticosteroidi per tutta la vita. In questi casi, lo spironolattone o l’eplerenone consentono generalmente di controllare i sintomi e si devono usare farmaci per l’ipertensione arteriosa facilmente disponibili (vedere tabella Farmaci antipertensivi). Lo spironolattone può causare spesso un ingrossamento delle mammelle (ginecomastia), la riduzione dell’impulso sessuale e la disfunzione erettile negli uomini, bloccando gli effetti del testosterone.

Raramente, è necessario rimuovere entrambe le ghiandole surrenali.

NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti
Ottieni

Potrebbe anche Interessarti

Video

Vedi Tutto
Panoramica sul sistema endocrino e gli ormoni
Video
Panoramica sul sistema endocrino e gli ormoni
Modelli 3D
Vedi Tutto
Sistema endocrino maschile
Modello 3D
Sistema endocrino maschile

SOCIAL MEDIA

PARTE SUPERIORE