Manuale Msd

Please confirm that you are not located inside the Russian Federation

Caricamento in corso

Patologie mammarie nell’uomo

Di

Irvin H. Hirsch

, MD, Sidney Kimmel Medical College of Thomas Jefferson University

Ultima revisione/verifica completa lug 2019| Ultima modifica dei contenuti lug 2019
per accedere alla Versione per i professionisti
NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti
Risorse sull’argomento

Le patologie mammarie non sono frequenti nell’uomo. Tra di esse figurano

  • Ingrossamento della mammella

  • Carcinoma mammario

Ingrossamento della mammella negli uomini

L’ingrossamento della mammella nei soggetti di sesso maschile viene chiamata ginecomastia o pseudoginecomastia.

La ginecomastia è l’ingrossamento del tessuto stesso della mammella, costituito da ghiandole.

La pseudoginecomastia è l’aspetto ingrossato della mammella nell’uomo sovrappeso. Comunque, questo ingrossamento è dovuto all’aumento del tessuto adiposo intorno alle mammelle e non all’ingrossamento del tessuto ghiandolare nella mammella.

A volte, la ginecomastia si verifica nel corso dell’infanzia e della pubertà. L’ingrossamento è di solito fisiologico e transitorio nella pubertà e dura da pochi mesi ad alcuni anni. La ginecomastia nell’adulto in genere compare dopo i 50 anni.

Sapevate che...

  • A volte i ragazzi sviluppano un ingrossamento della mammella temporaneo durante la pubertà.

Negli uomini, l’ingrossamento della mammella può essere determinato da

  • Certi disturbi (tra i quali i disturbi del fegato)

  • Certe farmacoterapie (tra cui l’uso di ormoni sessuali femminili, steroidi anabolizzanti e alcuni farmaci usati per il trattamento dell’ipertrofia prostatica o del tumore prostatico)

  • Prodotti erboristici (come gli oli di lavanda o di tè verde contenuti nei prodotti per la pelle)

  • Forte consumo di marijuana, birra, alcol o eroina

Più di rado, la ginecomastia maschile è la conseguenza di uno squilibrio ormonale, che può essere causato da rari tumori testicolari o surrenalici che producono estrogeni.

Possono ingrandirsi anche entrambe le mammelle. La mammella ingrandita può essere dolente. Se è presente dolorabilità, non si tratta probabilmente di tumore. Il dolore al seno negli uomini, come nelle donne, non rappresenta di solito un segno di tumore.

Il medico esegue un colloquio approfondito e un esame obiettivo e talvolta sono necessari altri esami come le analisi del sangue o la mammografia.

Generalmente, non è necessario alcun trattamento specifico. La ginecomastia spesso scompare da sola oppure dopo l’identificazione e il trattamento della sua causa. L’asportazione chirurgica del tessuto mammario in eccesso è efficace, ma solo di rado necessaria. La liposuzione, una tecnica chirurgica che asporta i tessuti con una sonda di aspirazione inserita attraverso una piccola incisione, rappresenta l’opzione chirurgica preferita, e talvolta è seguita da un ulteriore intervento di chirurgia estetica.

Cancro della mammella negli uomini

L’uomo può sviluppare un carcinoma mammario, anche se il 99% dei carcinomi mammari si sviluppa nelle donne. Ogni anno negli Stati Uniti, circa 2.360 uomini sviluppano carcinoma mammario e circa 430 ne muoiono. Data questa bassa incidenza nell’uomo, è possibile che il carcinoma mammario non venga sospettato quale causa dei sintomi. Di conseguenza, il carcinoma mammario nell’uomo spesso progredisce fino a uno stadio avanzato prima di essere diagnosticato. La prognosi è la stessa di un tumore al medesimo stadio nella donna.

Come per le donne, il carcinoma mammario nell’uomo è causa di noduli mammari che necessitano di valutazione e le cui tecniche diagnostiche sono identiche a quelle usate per le donne.

Come per le donne, le opzioni di trattamento del carcinoma mammario includono chirurgia, radioterapia e chemioterapia. Tuttavia, per l’uomo la conservazione del seno dopo l’intervento chirurgico non è una preoccupazione.

Gli estrogeni determinano la crescita di alcuni carcinomi mammari. L’estrogeno è il principale ormone sessuale femminile, ma nell’uomo esso è presente in piccole quantità. Se l’esame istologico dei campioni di tessuto mostra che l’ estrogeno sta favorendo la crescita del tumore, esso viene soppresso con il farmaco tamoxifene.

NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti

Potrebbe anche Interessarti

Video

Vedi Tutto
Iperplasia prostatica benigna
Video
Iperplasia prostatica benigna
La prostata è una piccola ghiandola arrotondata del sistema riproduttivo maschile situata...
Modelli 3D
Vedi Tutto
Sistema riproduttivo maschile
Modello 3D
Sistema riproduttivo maschile

SOCIAL MEDIA

PARTE SUPERIORE