Manuale Msd

Please confirm that you are a health care professional

Caricamento in corso

Panoramica sui disturbi mentali nei bambini e adolescenti

Di

Josephine Elia

, MD, Sidney Kimmel Medical College of Thomas Jefferson University

Ultima modifica dei contenuti mag 2019
Clicca qui per l’educazione dei pazienti

Benché si ritenga che infanzia e adolescenza siano tempi di spensieratezza, fino al 20% dei bambini e degli adolescenti presenta una o più malattie mentali diagnosticabili. La maggior parte di questi disturbi potrebbe essere considerata come le esasperazioni o le distorsioni di normali comportamenti ed emozioni.

Similmente agli adulti, bambini e adolescenti variano per temperamento. Alcuni sono timidi e reticenti; altri sono socialmente esuberanti. Alcuni sono metodici e cauti; altri sono impulsivi e imprudenti. Se un bambino si stia comportando come un tipico individuo della sua età o se sia affetto da un disturbo, è determinato dalla presenza di deficit funzionale e al grado di disagio correlato ai sintomi. Per esempio, una ragazza di 12 anni può essere spaventata dalla prospettiva di parlare di un libro di fronte alla sua classe. Questa paura va valutata come fobia sociale solo se i suoi timori sono abbastanza gravi da causare disagio e comportamenti evitativi di grado significativo.

Vi è notevole sovrapposizione tra i sintomi di numerosi disturbi ed i comportamenti di sfida e le emozioni dei ragazzi normali. Perciò, molte strategie utili ai fini della gestione dei problemi comportamentali nei giovani, possono anche essere utilizzate nei ragazzi affetti da disturbi mentali. Inoltre, un appropriato management dei problemi comportamentali dell'infanzia può ridurre il rischio di sviluppo di un disturbo in piena regola, in quei giovani che presentano un temperamento vulnerabile. Altresì, l'efficace trattamento di alcuni disturbi (p. es., ansia) durante l'infanzia può diminuire il rischio di disturbi dell'umore in fasi successive della vita.

I disturbi mentali più comuni dell'infanzia e dell'adolescenza sono inclusi nelle seguenti categorie:

Schizofrenia e disturbi psicotici correlati sono molto meno frequenti.

La catatonia pediatrica è più frequente della schizofrenia infantile. Può rappresentare un disturbo psichiatrico, ma spesso si verifica in condizioni mediche (p. es., infezioni, disturbi metabolici, condizioni autoimmuni) e non è identificato dai pediatri.

Tuttavia, non di rado, bambini e adolescenti presentano sintomi e problemi che valicano i confini tra le categorie diagnostiche. Per esempio, > 25% dei bambini con deficit di attenzione/iperattività ha anche un disturbo d'ansia, e il 25% soddisfa i criteri per un disturbo dell'umore.

Valutazione

La valutazione dei disturbi o dei sintomi di una malattia mentale nei bambini e negli adolescenti differisce, da quella operata negli adulti, per tre aspetti importanti:

  • Il contesto in cui avviene lo sviluppo è estremamente importante nei bambini. Comportamenti, che sono normali in giovane età, possono indicare una grave malattia mentale in età più avanzata.

  • I bambini esistono nel contesto di un sistema familiare, e tale sistema ha un effetto profondo sui sintomi e sui comportamenti degli stessi; bambini normali che vivono in una famiglia afflitta da episodi di violenza domestica e tossicodipendenza possono sembrare apparentemente affetti da uno o più disturbi mentali.

  • I bambini spesso non hanno una raffinatezza cognitiva e linguistica necessaria per descrivere accuratamente i propri sintomi. Pertanto, il medico deve basarsi fortemente sull'osservazione diretta, corroborata da quella effettuata da altri soggetti, quali i genitori e gli insegnanti.

In molti casi, i problemi dell'età evolutiva e del comportamento (p. es., scarsi rendimenti scolastici, ritardi nell'apprendimento del linguaggio, deficit nelle abilità sociali) sono difficilmente distinguibili da quelli dovuti a un disturbo mentale. In tali casi, devono far parte del processo di valutazione test formali dello sviluppo e test neuropsicologici.

A causa di tali fattori, la valutazione dei bambini con disturbi mentali è tipicamente più complessa rispetto a quella degli adulti. D'altronde, la maggior parte dei casi non è grave e può essere trattata in maniera competente da un medico di medicina generale opportunamente preparato. Tuttavia, i casi dubbi o gravi sono gestiti al meglio con la consulenza di un neuropsichiatra infantile.

Clicca qui per l’educazione dei pazienti
NOTA: Questa è la Versione per Professionisti. CLICCA QUI per accedere alla versione per i pazienti
Ottieni

Potrebbe anche Interessarti

Video

Vedi Tutto
Come effettuare la rianimazione neonatale
Video
Come effettuare la rianimazione neonatale
Modelli 3D
Vedi Tutto
Fibrosi cistica: difettoso trasporto di cloruro
Modello 3D
Fibrosi cistica: difettoso trasporto di cloruro

SOCIAL MEDIA

PARTE SUPERIORE