Manuale Msd

Please confirm that you are a health care professional

Caricamento in corso

Asbestosi

Di

Abigail R. Lara

, MD,

  • University of Colorado

Ultima modifica dei contenuti mar 2018
Clicca qui per l’educazione dei pazienti
Risorse sull’argomento

L'asbestosi è una forma di fibrosi interstiziale polmonare causata dall'esposizione all'amianto. La diagnosi si basa sull'anamnesi e sui reperti di RX o TC del torace. Il trattamento è di supporto.

L'asbesto è della famiglia dei silicati naturali le cui caratteristiche strutturali e di resistenza al calore lo rendono utile per l'inclusione in materiali per l'edilizia e le imbarcazioni, dei freni delle automobili ed in alcuni tessuti. Il crisotilo (una fibra a serpentina), la crocidolite e l'amosite (fibre amfibole o rettilinee) sono i 3 tipi principali di asbesto che provocano la malattia.

L'asbestosi è una conseguenza molto più frequente dopo esposizione all'amianto rispetto al cancro. Fra i molti lavoratori a rischio troviamo i lavoratori dei cantieri navali, dell'industria tessile e dell'edilizia, i ristrutturatori di case, gli addetti alla bonifica dell'asbesto e i minatori esposti alle fibre di asbesto. Un'esposizione secondaria si può verificare tra i familiari dei lavoratori esposti e tra le persone che vivono vicino alle miniere.

Fisiopatologia

I macrofagi alveolari nel tentativo di fagocitare fibre inalate rilasciano citochine e fattori di crescita che stimolano l'infiammazione, il danno ossidativo, la deposizione di collagene e infine la fibrosi. Le fibre di amianto possono anche essere direttamente tossiche per il tessuto polmonare. Il rischio di malattia è generalmente correlato alla durata ed all'intensità dell'esposizione, al tipo, alla lunghezza e allo spessore delle fibre inalate.

Sintomatologia

L'asbestosi è inizialmente asintomatica ma può provocare dispnea progressiva, tosse non produttiva e astenia. La malattia progredisce in > 10% dei pazienti anche dopo la fine dell'esposizione. L'asbestosi avanzata può provocare ippocratismo digitale, crepitii secchi alle basi e, nei casi più gravi, sintomatologia di insufficienza ventricolare destra (cuore polmonare).

Diagnosi

  • RX torace, preferibilmente TC ad alta risoluzione del torace

  • A volte lavaggio broncoalveolare o biopsia polmonare

La diagnosi di asbestosi si basa sulla storia dell'esposizione all'amianto e alla RX del torace o alla TC ad alta risoluzione. La RX torace mostra opacità reticolari lineari che indicano la fibrosi, solitamente nella periferia dei lobi inferiori. Le opacità sono spesso bilaterali e sono spesso accompagnate da alterazioni pleuriche ( Malattie pleuriche correlate all'asbesto), le placche pleuriche sono pressoché patognomoniche di una precedente esposizione all'amianto. L'aspetto a nido d'ape indica una malattia avanzata, che può interessare i campi polmonari medi e inferiori. Come per le silicosi, la gravità è misurata mediante la scala dell'International Labor Organization (classificazione internazionale radiografica di pneumoconiosi [International Classification of Radiographs of Pneumoconioses]) basata sulla dimensione, sulla forma, sulla localizzazione e sulle quantità degli addensamenti. Al contrario della silicosi, l'asbestosi provoca opacità reticolari prevalentemente ai lobi inferiori. Le adenopatie ilari e mediastiniche e le opacità nodulari non sono elementi caratteristici e suggeriscono una diagnosi diversa. La RX torace non è sensibile; la TC del torace ad alta risoluzione (a sezioni sottili) è utile quando l'asbestosi è una possibile diagnosi. La TC è inoltre migliore rispetto alla RX torace nell'identificare le alterazioni pleuriche.

Le prove di funzionalità respiratoria, che possono mostrare una riduzione dei volumi polmonari e della capacità di diffusione per il monossido di carbonio (DLco), non sono specifiche, ma aiutano a caratterizzare le alterazioni della funzionalità polmonare nel tempo. La pulsossimetria eseguita a riposo e durante lo sforzo non è specifica, ma sensibile per rilevare il danno indotto dall'asbesto.

Il lavaggio broncoalveolare o la biopsia polmonare sono indicati solo quando gli esami non invasivi non riescono a fornire una diagnosi conclusiva; la dimostrazione delle fibre di asbesto indica asbestosi nei pazienti con fibrosi polmonare, tuttavia queste fibre a volte possono essere presenti nei polmoni di persone esposte ma non malate, e possono non essere presenti nei campioni di pazienti con asbestosi. Pertanto, la dimostrazione di fibre di amianto può essere utile, ma non decisiva per la diagnosi.

Prognosi

La prognosi è variabile; molti pazienti presentano sintomi lievi o assenti e stanno bene, mentre alcuni sviluppano una dispnea progressiva e pochi sviluppano un'insufficienza respiratoria, scompenso ventricolare destro o una neoplasia.

Il cancro polmonare (generalmente carcinoma polmonare non a piccole cellule) si sviluppa nei pazienti affetti da asbestosi, con una frequenza di 8-10 volte maggiore rispetto a quelli senza asbestosi ed è particolarmente diffuso tra i lavoratori esposti a fibre anfiboliche, anche se tutte le forme di asbesto inalato sono state associate con un elevato rischio di tumore. L'asbesto e il fumo hanno un effetto sinergico sul rischio di cancro del polmone.

Le occupazioni a più alto rischio di esposizione all'amianto comprendono saldatori, meccanici, piastrellisti, produttori di caldaie, personale dell'U.S. Navy, operai dei cantieri navali, marinai mercantili, operai della lamiera, muratori, ispettori edili, carpentieri, conciatetti, idraulici imbianchini, operai della raffineria, tubisti, pittori, addetti alla demolizione, lavoratori di cartongesso, elettricisti, addetti alla pavimentazione, addetti alla fornace, vetrai, costruttori di mulini, isolatori, operai siderurgici, operai, addetti alla fabbrica di esfoliazione della vermicolite di Libby, scaricatori di porto, addetti alla manutenzione.

Trattamento

  • Terapia di supporto

Non esiste alcun trattamento specifico. Il rilievo precoce di ipossiemia e di insufficienza ventricolare destra porta all'uso di ossigeno supplementare e al trattamento dello scompenso cardiaco. La riabilitazione respiratoria può essere utile nei pazienti più deboli.

Prevenzione

Le misure preventive comprendono l'eliminazione dell'esposizione, la bonifica dell'asbesto nelle zone lavorative e non lavorative, smettere di fumare e la vaccinazione con vaccino anti-pneumococco e vaccino antinfluenzale. Smettere di fumare è particolarmente importante alla luce del maggiore rischio di carcinoma polmonare nei pazienti che fumano tabacco e sono esposti all'asbesto. Lo screening annuale del cancro del polmone deve essere preso in considerazione per i pazienti di età compresa tra 55 e 80 anni con una storia di esposizione all'amianto e una storia di fumatori di ≥ 30 pacchetti/anno che attualmente fumano o hanno smesso negli ultimi 15 anni.

Punti chiave

  • Rispetto al cancro l'asbestosi è una conseguenza molto più frequente all'esposizione di amianto, ma i pazienti con asbestosi presentano un maggior rischio di cancro del polmone.

  • Solitamente la TC del torace ad alta risoluzione è necessaria per la diagnosi.

  • Per il trattamento di supporto dell'asbestosi è importante smettere di fumare.

Clicca qui per l’educazione dei pazienti
NOTA: Questa è la Versione per Professionisti. CLICCA QUI per accedere alla versione per i pazienti
Ottieni

Potrebbe anche Interessarti

SOCIAL MEDIA

PARTE SUPERIORE