Manuale Msd

Please confirm that you are not located inside the Russian Federation

honeypot link

Infezione cronica dell’orecchio medio nei bambini

(Chronic Otitis Media)

Di

Udayan K. Shah

, MD, Sidney Kimmel Medical College at Thomas Jefferson University

Ultima revisione/verifica completa set 2020| Ultima modifica dei contenuti set 2020
per accedere alla Versione per i professionisti
I fatti in Breve
Risorse sull’argomento

L’infezione cronica dell’orecchio medio deriva da ripetute infezioni che danneggiano il timpano o portano alla formazione di un colesteatoma che a sua volta favorisce ulteriori infezioni.

  • Le infezioni croniche dell’orecchio medio possono seguire a infezioni acute dell’orecchio medio, ostruzione delle tube di Eustachio, lesioni, ustioni o inserimento di tubi di ventilazione transtimpanici.

  • I bambini presentano in genere ipoacusia e secrezioni dall’orecchio.

  • Il medico esegue la diagnosi in base ai risultati delle analisi.

  • Il trattamento di solito include antibiotici in gocce e talvolta orali, inserzione di tubicini auricolari o entrambi.

Uno sguardo all’interno dell’orecchio

Uno sguardo all’interno dell’orecchio

Cause

Le infezioni croniche dell’orecchio medio possono essere provocate da un’infezione acuta dell’orecchio medio (di solito parecchie), dall’ostruzione delle tube di Eustachio (i condotti che collegano orecchio medio ai condotti nasali), da lesioni da schiacciamento o penetrazione nell’orecchio, da ustioni termiche o chimiche o da traumi da scoppio. Inoltre, i bambini con anomalie della testa e del volto provocate da un disturbo cromosomico, ad esempio la sindrome di Down, la sindrome del grido di gatto, o la palatoschisi sono più esposti al rischio di sviluppare infezioni dell’orecchio medio.

Le infezioni croniche dell’orecchio medio possono riacutizzarsi in seguito a un’infezione del naso e della gola, ad esempio un raffreddore comune, o se durante il bagno o il nuoto entra acqua nell’orecchio medio di bambini con timpano o tube perforati. In genere, queste infiammazioni risultano in una secrezione purulenta e indolore (vedere Secrezione auricolare), in alcuni casi molto maleodorante.

Complicanze

Le infiammazioni persistenti possono causare

  • Polipi dell’orecchio medio

  • Distruzione degli ossicini nell’orecchio medio

  • Colesteatoma

I polipi sono delle crescite non cancerogene (benigne) che protrudono dall’orecchio medio nel condotto uditivo attraverso la perforazione.

Un’infezione persistente può consumare alcune parti delle piccole ossa (gli ossicini), che si trovano nell’orecchio medio e che collegano il timpano all’orecchio interno e conducono i suoni dall’orecchio esterno all’orecchio interno, generando ipoacusia.

Un colesteatoma è una crescita non cancerosa (benigna) di materiale epiteliale di colore biancastro nell’orecchio medio. Il colesteatoma può consumare l’osso e il tessuto molle vicini e causare complicante a lungo termine, come paralisi facciale e ascessi nel cervello o fra il cervello e il cranio.

Sintomi

I bambini presentano in genere ipoacusia e secrezioni dall’orecchio. In genere, se non vi è una complicanza, il soggetto non avverte dolore.

I bambini con colesteatoma possono presentare dei residui biancastri nel condotto uditivo.

Diagnosi

  • Visita medica

  • Colture

  • Talvolta diagnostica per immagini

Il medico diagnostica le infezioni croniche dell’orecchio medio sulla base dei risultati delle analisi (ad esempio, se fuoriesce del pus da un foro nel timpano o si è accumulato del materiale epiteliale nel foro o in una ciste sul timpano). I campioni di pus vengono inviati a un laboratorio dove è possibile far crescere i batteri (coltura).

Se sospetta un colesteatoma o una complicanza il medico richiede studi di diagnostica per immagini, come la tomografia computerizzata (TC) o la risonanza magnetica per immagini (RMI).

Trattamento

  • Gocce auricolari antibiotiche

  • Talvolta antibiotici per via orale

  • Talvolta miringotomia

  • Rimozione chirurgica di eventuali colesteatomi

Innanzitutto vengono rimossi eventuali residui dal condotto uditivo. A casa, i genitori applicano gocce auricolari contenenti un antibiotico ed eventualmente un corticosteroide. I bambini con un’infezione grave devono assumere antibiotici orali.

Se l’infezione persiste o si ripresenta nonostante gli antibiotici, i medici possono eseguire, dopo un certo tempo, una miringotomia che prevede l’inserimento di tubi di ventilazione (timpanotomia). Se il timpano è danneggiato, vi è l’opzione di una chirurgia specifica (timpanoplastica).

Il colesteatoma deve essere rimosso chirurgicamente.

Miringotomia: Trattamento delle infezioni ricorrenti dell’orecchio

Durante un intervento di miringotomia, il medico esegue una piccola incisione nel timpano per far spurgare le secrezioni dall’orecchio medio. Dopodiché, posiziona un tubicino cavo in plastica o in metallo (tubicino di timpanostomia o tubo di ventilazione) nel foro del timpano. Tali tubicini equilibrano la pressione su entrambi i lati del timpano. Per i bambini con infezioni auricolari ricorrenti (otite media acuta) o con accumuli secretivi cronici o persistenti nell’orecchio medio (otite media secretiva cronica) i medici raccomandano l’inserimento di tubi di ventilazione transtimpanici.

Il posizionamento dei tubi di ventilazione transtimpanici è una procedura chirurgica comune che viene fatta in ospedale o ambulatorio. In genere, è richiesta l’anestesia generale o la sedazione. Dopo la procedura, i bambini sono dimessi dopo alcune ore. Talvolta sono somministrati colliri antibiotici da usare dopo la procedura per circa una settimana. I tubicini escono generalmente da soli nel giro di 6-12 mesi, anche se alcuni tipi restano nell’orecchio più a lungo. Se non fuoriescono da soli, sono rimossi dal medico sotto anestesia generale o sedazione, se necessario. Se l’apertura non si chiude da sé, deve essere chiusa chirurgicamente.

I bambini con tubi di ventilazione transtimpanici possono farsi la doccia e praticare nuoto, anche se alcuni medici raccomandano di usare i tappi se desiderano immergere completamente la testa.

La perdita di secrezioni indica la presenza di un’infezione e deve essere segnalata al medico.

Miringotomia: Trattamento delle infezioni ricorrenti dell’orecchio
NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti
Ottieni

Potrebbe anche Interessarti

PARTE SUPERIORE