Manuale Msd

Please confirm that you are not located inside the Russian Federation

Caricamento in corso
I fatti in Breve

Obesità

Di

The Manual's Editorial Staff

Ultima revisione/verifica completa dic 2019| Ultima modifica dei contenuti dic 2019
per accedere alla Versione per i professionisti
Ottenere tutti i dettagli
NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti
Risorse sull’argomento

Che cos’è l’obesità?

L’obesità è l’eccesso di grasso corporeo. L’obesità causa di problemi di salute. Più grasso è un soggetto, maggiore sarà il rischio di problemi di salute.

  • L’obesità è causata dal consumo di più calorie di quante ne siano necessarie all’organismo

  • L’obesità aumenta le probabilità di contrarre varie malattie, quali diabete, ipertensione arteriosa, cardiopatia e alcuni tipi di tumore

  • Perdere anche solo un po’ di peso può ridurre la possibilità di manifestare problemi di salute

  • Per perdere peso, bisogna mangiare di meno ed essere più attivi (svolgere attività fisica)

  • Talvolta, la medicina o la chirurgia possono aiutare a perdere peso

L’obesità può causare problemi in quasi tutti gli organi

ed è una condizione sempre più diffusa nel mondo. Negli Stati Uniti, circa 1 adulto su 3 è obeso. Anche l’obesità infantile rappresenta un problema.

Quali sono le cause dell’obesità?

L’obesità è causata dal consumo di più calorie di quante ne siano necessarie all’organismo. La dieta, la genetica, lo stile di vita e l’uso di determinati farmaci rappresentano alcuni fattori dell’obesità.

I seguenti fattori aumentano la probabilità di diventare obesi:

  • Non praticare sufficiente attività fisica, ad esempio facendo sport o andando in palestra, o avere un lavoro prettamente sedentario

  • Consumare cibi a elevato contenuto calorico (ad esempio, da distributori automatici o fast food) o consumare troppo cibo per un lungo periodo

  • Avere dei familiari obesi (l’obesità è familiare)

  • Essere stati obesi da bambini

  • Non perdere il peso acquistato in gravidanza dopo aver avuto i bambini

  • Variazioni ormonali dovute ad esempio alla menopausa (quando una donna smette di avere le mestruazioni e non può più restare incinta)

  • Essere affetti da determinati disturbi del comportamento alimentare, come ad esempio la bulimia

  • Assumere determinati farmaci

  • Dormire meno di 6 ore a notte

  • Variazioni della normale flora (batterica) intestinale. La ricerca in questo settore è nuova, quindi non si sa o non si comprende ancora molto in tal senso

Quali sono i sintomi dell’obesità?

Oltre all’aspetto fisico, l’obesità può causare dei sintomi, come ad esempio:

  • Problemi respiratori

  • Russamento

  • Problemi cutanei come smagliature

  • Dolore alla schiena e alle articolazioni

Come si stabilisce che un soggetto è obeso?

Il medico stabilisce che un soggetto è obeso:

  • Calcolando l’IMC (indice di massa corporea)

  • Misurando lo spessore del grasso attorno al girovita e sulla parte superiore del braccio

  • Talvolta, facendo un esame per misurare quanto grasso ci sia nell’organismo (valutazione della composizione corporea o impedenziometria)

L’IMC viene calcolato dividendo il peso (in chilogrammi) per la statura (in metri). Se l’IMC è pari o superiore a 30, il soggetto è obeso. Se l’IMC è superiore a 25, il soggetto è sovrappeso.

Inoltre, il medico può:

Come viene trattata l’obesità?

La prevenzione dell’obesità è molto più facile del suo trattamento. Dopo avere acquisito peso, l’organismo oppone resistenza alla perdita di peso. Quando ci si mette a dieta, ad esempio, si avverte più fame e si bruciano meno calorie a riposo.

Il medico tratta l’obesità aiutando il soggetto a cambiare alcune abitudini:

  • Mangiare alimenti più sani (ricchi di fibre, poveri di zucchero)

  • Mettere porzioni inferiori sul piatto per non avere la tentazione di mangiare moltissimo

  • Eliminare le bevande a elevato contenuto calorico, come bibite gasate, succhi di frutta o alcolici

  • Fare più attività fisica ed essere più attivi (ad esempio, fare le scale anziché prendere l’ascensore, oppure camminare anziché andare in auto o in bus)

Partecipare a incontri di gruppo con altri soggetti che cercano di perdere peso o di mantenerlo può aiutare un soggetto a mantenere buone abitudini alimentari e di attività fisica.

Se un soggetto deve perdere molto peso, il medico può proporre:

NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti
Ottieni

Potrebbe anche Interessarti

SOCIAL MEDIA

PARTE SUPERIORE