Manuale Msd

Please confirm that you are not located inside the Russian Federation

Caricamento in corso

Broncoscopia

Di

Rebecca Dezube

, MD, MHS, Johns Hopkins University

Ultima revisione/verifica completa lug 2019| Ultima modifica dei contenuti lug 2019
per accedere alla Versione per i professionisti
I fatti in Breve
Risorse sull’argomento

La broncoscopia è un esame che permette di visualizzare direttamente la laringe e le vie aeree con una sonda a fibre ottiche (broncoscopio).

Il broncoscopio è dotato di una telecamera sulla punta che consente al medico di osservare, passando attraverso le vie aeree più ampie (bronchi), l’interno dei polmoni. Il medico può anche passare piccoli strumenti attraverso il broncoscopio per prelevare campioni di tessuto polmonare o delle vie aeree, al fine di facilitare la diagnosi, e per trattare alcune patologie polmonari. I broncoscopi possono essere rigidi o flessibili. La maggior parte delle procedure di broncoscopia, in particolare quelle diagnostiche, vengono effettuate in regime ambulatoriale usando un broncoscopio flessibile. A volte il paziente viene sedato prima della procedura e si utilizza un anestetico topico (nasale e/o per inalazione).

Alcune procedure diagnostiche e terapeutiche richiedono l’uso di un broncoscopio rigido e vengono eseguite in ospedale in anestesia generale. Per esempio, la rimozione di un corpo estraneo, il controllo di un sanguinamento o l’allargamento di un bronco vengono eseguiti meglio attraverso un broncoscopio metallico rigido in sala operatoria.

Comprendere la broncoscopia flessibile

Per osservare direttamente le vie aeree, il medico introduce un broncoscopio flessibile attraverso le narici o la bocca per raggiungere le vie aeree. Il riquadro circolare mostra il campo d’osservazione del medico.

Comprendere la broncoscopia flessibile

Un broncoscopio può essere utilizzato per

  • Valutare una fonte di sanguinamento nei polmoni

  • Esaminare le vie aeree e prelevare campioni tissutali da aree che possono essere cancerose

  • Determinare la causa di infezioni polmonari (come la polmonite) se si teme che siano dovute a batteri insoliti o il loro trattamento possa essere difficoltoso (per esempio, nei soggetti che presentano AIDS o altri deficit del sistema immunitario)

  • Valutare le vie aeree e la laringe per lesioni, in presenza di ustioni o possibile inalazione di fumo

La broncoscopia può essere d’aiuto per curare determinate patologie. Per esempio, il broncoscopio può essere utilizzato per

  • Rimuovere secrezioni, sangue, pus e corpi estranei

  • Inserire farmaci in aree specifiche del polmone

  • Essere una guida per l’inserimento di una cannula per assistere la respirazione (intubazione tracheale)

Per almeno 6 ore prima della broncoscopia, il soggetto non può mangiare né bere. Ai pazienti sottoposti alla broncoscopia flessibile vengono spesso somministrati sedativi, mentre la broncoscopia rigida viene solitamente eseguita in anestesia generale. Nella broncoscopia flessibile, dopo aver spruzzato un anestetico nella gola e nel naso, il broncoscopio viene introdotto nelle vie aeree polmonari attraverso una narice, la bocca o la cannula d’intubazione.

Dopo la broncoscopia, il soggetto è tenuto sotto osservazione per 2-4 ore. Se viene asportato un campione di tessuto, si può eseguire un esame radiologico, per escludere complicanze come un sanguinamento o uno pneumotorace (presenza di aria nel torace all’esterno dei polmoni).

Procedure eseguite con la broncoscopia

A volte, nell’ambito di un esame broncoscopio, i medici eseguono ulteriori procedure per raccogliere campioni da esaminare in laboratorio.

Il lavaggio broncoalveolare è una procedura che consente di raccogliere i campioni prelevati dalle piccole vie aeree e dagli alveoli, non visibili con il broncoscopio. Dopo aver introdotto lo strumento in una via aerea di piccolo calibro, il medico instilla una soluzione salina (soluzione fisiologica). Successivamente, il liquido viene aspirato dal broncoscopio, insieme a cellule e batteri. L’esame del materiale al microscopio è utile ai fini della diagnosi di infezioni e forme cancerose. Il liquido può altresì essere collocato in contenitori in cui siano presenti sostante nutritizie speciali, quindi lasciato per un certo lasso di tempo per verificare l’eventuale crescita di batteri (colture). Questa rappresenta la procedura migliore per la diagnosi di infezioni.

La biopsia polmonare transbronchiale prevede il prelievo di un campione (frammento) di tessuto polmonare mediante l’impiego di un forcipe introdotto lungo un canale nel broncoscopio. Il broncoscopio viene fatto avanzare progressivamente nelle piccole vie aeree, fino al raggiungimento dell’area di interesse. Per meglio orientarsi nell’identificazione dell’area di interesse, è possibile usare il fluoroscopio (dispositivo per immagini basato sull’impiego di raggi x per segnalare la presenza di strutture interne all’organismo su un monitor). Inoltre, tale guida può diminuire il rischio di perforare accidentalmente il polmone, causando il passaggio di aria nella cavità pleurica (pneumotorace). Sebbene la biopsia transbronchiale polmonare aumenti il rischio di complicanze, fornisce ulteriori informazioni diagnostiche e può rendere inutile un intervento chirurgico più impegnativo.

In alcuni casi, il paziente si sottopone ad agoaspirato transbronchiale. L’agoaspirato transbronchiale è una tecnica praticata occasionalmente in cui si introduce, attraverso il broncoscopio, un ago nella parete bronchiale. L’ago può essere fatto passare attraverso la parete di una grande via aerea sotto visualizzazione diretta o attraverso la parete di una via aerea piccola mediante l’impiego di un’apparecchiatura a raggi X per la visualizzazione. Il medico può essere in grado di prelevare campioni di cellule da linfonodi sospetti da analizzare al microscopio. Per guidare l’agobiopsia può venire utilizzata l’ecografia endobronchiale.

NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti
Ottieni

Potrebbe anche Interessarti

Video

Vedi Tutto
Broncodilatatori
Video
Broncodilatatori
Durante la normale respirazione, l’aria passa attraverso il naso, nella trachea e quindi nelle...
Modelli 3D
Vedi Tutto
Pneumotorace
Modello 3D
Pneumotorace

SOCIAL MEDIA

PARTE SUPERIORE