Manuale Msd

Please confirm that you are a health care professional

Caricamento in corso

Autoimmunità indotta da farmaci

Di

Jennifer M. Barker

, MD, Children's Hospital Colorado, Division of Pediatric Endocrinology

Ultima modifica dei contenuti giu 2019
Clicca qui per l’educazione dei pazienti
NOTA: Questa è la Versione per Professionisti. CLICCA QUI per accedere alla versione per i pazienti

I pazienti che ricevono i farmaci della nuova classe terapeutica per il cancro chiamati inibitori del checkpoint immunitario hanno un rischio aumentato di sviluppare malattie autoimmuni, compresi i disturbi endocrini. Sono state segnalate ipofisite, patologia autoimmune della tiroide (sia iper che ipotiroidismo), diabete di tipo 1 e insufficienza surrenalica primaria (1).

La diagnosi si basa sulla misurazione dei livelli di glucosio, elettroliti e ormoni secondo le indicazioni cliniche.

Il trattamento consiste nella sostituzione degli ormoni documentati come carenti. Questi possono comprendere l'ormone tiroideo, l' insulina o i glucocorticoidi.

Riferimento generale

  • 1. Ruggeri RM, Campennì A, Giuffrida G, et al: Endocrine and metabolic adverse effects of immune checkpoint inhibitors: an overview (what endocrinologists should know). J Endocrinol Invest Nov. 23, 2018. https://doi.org/10.1007/s40618-018-0984-z

Clicca qui per l’educazione dei pazienti
NOTA: Questa è la Versione per Professionisti. CLICCA QUI per accedere alla versione per i pazienti
Ottieni

Potrebbe anche Interessarti

Modelli 3D
Vedi Tutto
Sistema endocrino femminile
Modello 3D
Sistema endocrino femminile

SOCIAL MEDIA

PARTE SUPERIORE