Manuale Msd

Please confirm that you are a health care professional

Caricamento in corso

Gozzo semplice non tossico

(Gozzo eutiroideo)

Di

Jerome M. Hershman

, MD, MS, David Geffen School of Medicine at UCLA

Ultima modifica dei contenuti mag 2019
Clicca qui per l’educazione dei pazienti

Il gozzo semplice non tossico, che può essere diffuso o nodulare, è un'ipertrofia non tumorale della tiroide, senza ipertiroidismo, ipotiroidismo o infiammazione. Tranne nei casi gravi di carenza iodica, la funzionalità tiroidea è nella norma e i pazienti sono asintomatici, tranne che per un evidente ingrandimento, non dolente, della tiroide. La diagnosi è clinica e laboratoristica. Il trattamento è diretto alla causa, ma per i gozzi molto voluminosi può essere necessaria una parziale rimozione chirurgica della ghiandola.

Il gozzo semplice non tossico, la causa più frequente di aumento di volume della tiroide, si osserva frequentemente nella pubertà, durante la gravidanza e in menopausa. L'eziologia in queste fasi è generalmente poco chiara. Le cause note comprendono

  • Difetti di produzione intrinseca degli ormoni tiroidei

  • Ingestione di alimenti che contengono sostanze che inibiscono la sintesi degli ormoni tiroidei (gozzigeni, p. es., manioca, broccoli, cavolfiori, cavoli), come può verificarsi in paesi in cui la carenza di iodio è comune

  • Farmaci che possono ridurre la sintesi degli ormoni tiroidei (p. es., amiodarone o altri composti contenenti iodio, litio)

La carenza di iodio è rara in Nord America, ma rimane la più diffusa causa di gozzo nel mondo (denominato gozzo endemico). Si verifica un piccolo aumento compensatorio dell'ormone stimolante la tiroide, che previene l'ipotiroidismo, ma proprio la stimolazione da parte dell'ormone stimolante la tiroide provoca la formazione del gozzo. Cicli ricorrenti di stimolazione e involuzione possono causare un gozzo nodulare non tossico. Tuttavia, la vera eziologia della maggior parte dei gozzi non tossici, nelle aree in cui l'apporto di iodio è sufficiente, è sconosciuta.

Sintomatologia

Il paziente può riferire un'anamnesi positiva per scarsa assunzione di iodio o di ingestione eccessiva di alimenti gozzigeni, ma questi fenomeni sono rari in Nord America. Negli stadi precoci, il gozzo è tipicamente soffice, simmetrico e liscio. In seguito, possono svilupparsi noduli e cisti multipli.

Diagnosi

  • Captazione tiroidea di iodio radioattivo

  • Scintigrafia tiroidea

  • Ecografia tiroidea

  • Tiroxina (T4), triiodotironina (T3), livelli di ormone stimolante la tiroide (TSH)

Nelle fasi precoci, il test di captazione può risultare normale o elevato, con una scintigrafia tiroidea nella norma. I test per la funzione tiroidea sono di solito normali. Gli anticorpi antitiroidei vengono misurati per escludere una tiroidite di Hashimoto.

Nel gozzo endemico, l'ormone stimolante la tiroide sierico può essere lievemente elevato e la T4 può risultare ai limiti inferiori della norma o lievemente inferiore, mentre la T3 risulta generalmente normale o leggermente elevata.

L'ecografia tiroidea viene eseguita per determinare se ci sono noduli che sono indicativi di cancro.

Trattamento

  • Dipende dalla causa

Nelle aree carenti di iodio, la carenza di iodio può essere eliminata con le seguenti modalità:

  • Supplemento di iodio al sale

  • Somministrazione orale di olio iodato

  • Somministrazione IM di olio iodato annualmente

  • Iodurazione di acqua, colture o foraggio per animali

Si deve interrompere l'ingestione di sostanze gozzigene, se presente.

In altri casi, la soppressione dell'asse ipotalamo-ipofisario con ormoni tiroidei blocca la produzione di ormone stimolante la tiroide (e quindi la stimolazione della tiroide). Dosi moderate di l-tiroxina (100-150 mcg/die per via orale, a seconda dei livelli sierici dell'ormone stimolante la tiroide [TSH]) sono utili nei pazienti più giovani per ridurre i livelli sierici TSH al livello basso-normale.

La l-tiroxina è controindicata nei pazienti anziani con gozzo nodulare non tossico, perché questo genere di gozzi raramente si riduce di dimensioni e può invece nascondere aree di autonomia funzionale; pertanto il trattamento con l-tiroxina può causare un ipertiroidismo.

I gozzi di grandi dimensioni occasionalmente richiedono l'intervento chirurgico o il trattamento con I-131 per ridurre le dimensioni della ghiandola in modo da prevenire alterazioni della funzione respiratoria e della deglutizione o da correggere problemi estetici.

Punti chiave

  • La funzione tiroidea in genere è normale.

  • Quando la causa è la carenza di iodio, la supplementazione di iodio è un trattamento efficace.

  • Il blocco della produzione dell'ormone stimolante la tiroide (TSH) somministrando l-tiroxina è utile nei pazienti giovani per fermare la stimolazione della tiroide e ridurre il gozzo.

  • La chirurgia o I-131 possono essere necessari per gozzi di grandi dimensioni.

Clicca qui per l’educazione dei pazienti
NOTA: Questa è la Versione per Professionisti. CLICCA QUI per accedere alla versione per i pazienti
Ottieni

Potrebbe anche Interessarti

Modelli 3D
Vedi Tutto
Sistema endocrino maschile
Modello 3D
Sistema endocrino maschile

SOCIAL MEDIA

PARTE SUPERIORE