Manuale Msd

Please confirm that you are a health care professional

Caricamento in corso

Crescita orale

Di

Bernard J. Hennessy

, DDS, Texas A&M University, College of Dentistry

Ultima modifica dei contenuti ago 2018
Clicca qui per l’educazione dei pazienti
Risorse sull’argomento

La crescita può avere origine in qualsiasi tipo di tessuto e intorno alla bocca, compresi i tessuti connettivi, ossa, muscoli e nervi. Più comunemente, le escrescenze si formano sulle labbra, sui lati della lingua, sul pavimento della bocca, e il palato molle. Alcune neoformazioni causano dolore o irritazione. Le neoformazioni possono essere notate dal paziente o scoperte solo durante l'esame di routine.

Eziologia

Le neoformazioni orali possono essere

  • Benigne

  • Premaligne (displasia)

  • Maligne

Escrescenze orali benigne

La maggior parte delle neoformazioni orali è benigna; ci sono numerosi tipi.

Crescita orale

L'irritazione cronica può causare un nodulo persistente o una zona rialzata sulla gengiva. Le escrescenze benigne a causa dell'irritazione sono relativamente comuni e, se necessario, possono essere rimosse chirurgicamente. Dal 10 al 40% delle persone, le escrescenze benigne sulla gengiva riappaiono perché l'irritazione permane. Occasionalmente tale irritazioni, soprattutto se persistenti per un lungo periodo di tempo, possono portare a cambiamenti precancerosi o maligni.

Le verruche possono verificarsi in bocca. Le verruche ordinarie (verruche vulgaris) possono infettare la bocca se una persona ne succhia o mastica una che sta crescendo sul dito. Le verruche genitali, causate da infezione da papillomavirus umano possono comparire anche nella cavità orale quando si trasmette attraverso il sesso orale.

La candidosi orale, (mughetto) appare spesso come un gruppo di placche bianche, simili al formaggio che aderiscono strettamente alle mucose e lasciano erosioni rosse quando sono spazzate via. Il mughetto è più comune tra i pazienti con diabete o immunocompromissione e tra coloro che stanno assumendo antibiotici.

Molti tipi di cisti causano dolore e gonfiore alla mascella. Spesso sono associati a un dente del giudizio impattato e possono distruggere vaste aree della mandibola quando si espandono. Certi tipi di cisti hanno una maggiore tendenza a recidivare dopo la rimozione chirurgica. Vari tipi di cisti possono anche svilupparsi nel pavimento della bocca. Spesso, queste cisti vengono rimosse chirurgicamente perché creano disagio durante la deglutizione o perché sono poco estetiche.

Il mucocele (cisti da ritenzione di muco) e le ranole sono tumefazioni intraorali indolori, benigne, dovute ad accumuli cistici o pseudocisti di muco delle ghiandole salivari. Sono spesso di origine traumatica. Di gran lunga la lesione più comune, il mucocele si verifica in genere all'interno del labbro inferiore laterale e spesso ha un colore traslucido bluastro a causa della presenza di mucina sotto la mucosa. Di solito sono il risultato di un morso accidentale del labbro (inferiore) e si verificano quando il flusso salivare da una ghiandola salivare minore è ostruito. La maggior parte dei mucoceli scompare in una settimana o due. Le ranule sono mucoceli grandi, solitamente bluastri sul pavimento della bocca. Il trattamento è l'escissione chirurgica.

Un toro è un'escrescenza di osso che si forma nella linea mediana del palato duro (toro palatinus) o sulla faccia interna della mandibola (toro mandibolare). Questa neoformazione dura è sia comune sia innocua. Anche una grande escrescenza può essere lasciata da sola a meno che non venga traumatizzata durante i pasti o se la persona ha bisogno di una protesi che copre l'area.

La sindrome di Gardner è un tipo di poliposi adenomatosa familiare, un disturbo ereditario del tratto gastrointestinale che coinvolge molteplici polipi colonrettali. I pazienti che hanno la sindrome di Gardner spesso si presentano con più osteomi orali, che possono clinicamente assomigliare a lesioni multiple di toro, in particolare nel corpo e l'angolo della mandibola.

I cheratoacantomi sono escrescenze che si formano sulle labbra e le altre zone esposte al sole, come il viso, avambracci e le mani. Un cheratoacantoma di solito raggiunge la sua piena dimensione di circa 1-3 cm o più di diametro entro 1 o 2 mesi, poi comincia a ridursi dopo un altro paio di mesi e può scomparire senza trattamento. Una volta, tutti i cheratoacantomi erano considerati non cancerosi, ma alcuni esperti considerano oggi quelli che non diminuiscono in dimensioni come lesioni cancerose a basso grado, e la biopsia o l'escissione è attualmente raccomandata per tali lesioni.

Gli odontomi sono crescite abnormi di cellule formanti il dente che sembrano piccoli, deformi denti sovrannumerari. Nei bambini, possono comparire durante la normale eruzione dei denti. Negli adulti, possono spingere i denti fuori dall'allineamento. I grandi odontomi possono anche causare l'ingrandimento della mascella o della mandibola. Di solito vengono rimossi chirurgicamente.

I tumori delle ghiandole salivari sono per lo più (dal 75 al 80%) benigni, a crescita lenta e indolore. Essi di solito si verificano come un unico, morbido, grumo mobile sotto la pelle di aspetto normale o sotto la mucosa buccale. Occasionalmente, se sono cavi e pieni di fluido, sono duri. Il tipo più comune è l'adenoma pleomorfo (tumore misto) e si verifica principalmente nelle donne > 40 anni. Adenomi pleomorfi possono diventare maligni e vengono rimossi chirurgicamente. A meno che completamente rimosso, questo tipo di tumore recidiva facilmente. Altri tipi di tumori benigni sono anche rimossi chirurgicamente, ma hanno molto meno probabilità di diventare maligni o recidivare.

Alterazioni precancerose (displastiche)

Aree bianche, rosse, o miste bianco-rosse che non sono facilmente spazzate via, persistenti per > 2 settimane, e non sono definibili come qualche altra condizione, possono essere displastici. Gli stessi fattori di rischio sono coinvolti nei cambiamenti displasici come in tumori maligni, e alterazioni displastiche possono diventare maligne se non vengono rimosse.

La leucoplachia è una macchia bianca, piatta, che può insorgere quando la mucosa orale è irritata per un lungo periodo. La lesione irritata appare bianca perché ha uno strato ispessito di cheratina, che normalmente è meno abbondante nella mucosa orale. I fattori spesso associati allo sviluppo della leucoplachia orale idiopatica includono l'uso di tabacco, consumo di alcol, la carenza di vitamine, e i disturbi endocrini.

L'eritroplachia è una zona rossa e piatta o una zona consumata che risulta quando la mucosa orale si assottiglia. L'area appare rossa perché i capillari sottostanti sono più visibili. L'eritroplachia è un predittore molto più infausta di cancro orale rispetto alla leucoplachia.

Le lesioni miste mostrano aree mescolate di leucoplachia ed eritroplachia e può anche essere precursore del cancro.

Cancro orale

Le persone che fanno uso di tabacco, alcol, o entrambi hanno un aumentato rischio (fino a 15 volte) di cancro orale. Per le persone che fanno uso di tabacco da masticare e tabacco da sniffo, l'interno delle guance e labbra sono luoghi comuni. In altri soggetti, i siti più comuni per cancro includono i bordi laterali della lingua, il pavimento della bocca e l'orofaringe. L'infezione da papillomavirus umano rappresenta un fattore di rischio per il cancro orale, soprattutto nelle tonsille e alla base della lingua. Raramente, tumori presenti nella regione orale sono metastasi dai polmoni, dal seno o dalla prostata.

Il cancro orale può avere molti aspetti diversi, ma assomiglia tipicamente a lesioni displastiche (p. es., aree bianche, rosse o mix bianco-rosse che non sono facilmente sfregate via).

Valutazione

Anamnesi

L'anamnesi della malattia attuale include domande su quanto a lungo la crescita è stata presente, se è dolorosa, e se vi sia stato alcun trauma nella zona (p. es., mordendo una guancia, raschiando da un bordo di un dente affilato o da un restauro dentale). Ai pazienti viene chiesto riguardo alla presenza di sintomi di malattia sistemica, quali la perdita di peso e malessere.

L'anamnesi patologica remota deve cercare i fattori di rischio per la candidosi, tra cui l'uso di antibiotici recente, il diabete e l'infezione da HIV (o fattori di rischio per l'HIV). La quantità e la durata dell'uso di alcol e tabacco sono note.

Esame obiettivo

L'esame obiettivo si concentra sulla bocca e sul collo, l'ispezione e la palpazione tutte le aree della bocca e della gola, compresa sotto la lingua. Il collo è palpato per linfoadenopatia, che suggerisce un possibile cancro o infezione cronica.

Segni d'allarme

I seguenti reperti destano una particolare preoccupazione:

  • Perdita di peso

  • Masse cervicali

Interpretazione dei reperti

La preoccupazione principale è quella di non confondere un cancro orale o una lesione displastica per un disturbo benigno. I medici devono mantenere un elevato grado di sospetto e indirizzare il paziente per la biopsia se la lesione non si risolve in poche settimane.

Esami

Una candidosi sospetta può essere confermata dall'identificazione del fungo e delle pseudoife, posizionando il materiale preparato a fresco raschiato da una lesione, in una soluzione di idrossido di potassio 10%. Altre lesioni acute, in particolare quelle che sembrano correlate a traumi o irritazione locali, si possono osservare. Tuttavia, per la maggior parte delle lesioni presenti per più di qualche settimana, e per quelle di durata sconosciuta, è necessario effettuare una biopsia perché il cancro è difficile da escludere clinicamente.

Trattamento

  • Dipendente della causa

Il trattamento dipende dalla causa della crescita.

Punti chiave

  • La maggior parte delle crescite orali è di natura benigna.

  • Verruche, infezioni da candida, e traumi ripetuti sono comuni cause di escrescenze benigne.

  • L'uso di alcol e tabacco è un fattore di rischio per il cancro.

  • Poiché il cancro è difficile da diagnosticare mediante ispezione, la biopsia è spesso necessaria.

Clicca qui per l’educazione dei pazienti
NOTA: Questa è la Versione per Professionisti. CLICCA QUI per accedere alla versione per i pazienti
Ottieni

Potrebbe anche Interessarti

Video

Vedi Tutto
Come eseguire un blocco del nervo mentoniero
Video
Come eseguire un blocco del nervo mentoniero
Modelli 3D
Vedi Tutto
Dente: sezione trasversale
Modello 3D
Dente: sezione trasversale

SOCIAL MEDIA

PARTE SUPERIORE