Manuale Msd

Please confirm that you are not located inside the Russian Federation

honeypot link

Disturbo di panico nei bambini e negli adolescenti

Di

Josephine Elia

, MD, Sidney Kimmel Medical College of Thomas Jefferson University

Ultima revisione/verifica completa mar 2019| Ultima modifica dei contenuti mar 2019
per accedere alla Versione per i professionisti

Il disturbo di panico è caratterizzato da attacchi di panico che si verificano almeno una volta alla settimana. Un attacco di panico è un breve episodio (circa 20 minuti) di paura intensa che in genere è accompagnata da sintomi fisici, come respirazione accelerata, frequenza cardiaca elevata, sudorazione, dolore toracico e nausea.

  • Il disturbo di panico è diagnosticato quando i bambini manifestano abbastanza frequentemente attacchi di panico da causare deficit o sofferenze notevoli.

  • Il disturbo di panico in genere è trattato con una combinazione di farmaci e terapia comportamentale.

Il disturbo di panico è molto più comune tra gli adolescenti che tra i bambini più piccoli. Talvolta, i bambini manifestano ansia da separazione o ansia generalizzata quando sono più piccoli e sviluppano disturbo di panico durante la pubertà.

Gli attacchi di panico possono manifestarsi in qualsiasi disturbo d’ansia, in genere in risposta alla causa scatenante del disturbo stesso. Ad esempio, i bambini con ansia da separazione possono avere un attacco di panico quando un genitore esce di casa. I bambini che temono di trovarsi in luoghi dai quali sarebbe difficile allontanarsi (agorafobia) possono avere un attacco di panico quando occupano un posto al centro di una fila in un cinema affollato. Molti bambini affetti da disturbo di panico sono anche affetti da agorafobia.

Anche i disturbi fisici, come l’asma, possono scatenare gli attacchi di panico, che a loro volta possono scatenare l’asma.

Sintomi

Durante un attacco di panico, il bambino prova una notevole ansia che causa sintomi fisici. Il cuore batte rapidamente. Il bambino può sudare profusamente e avere il respiro affannoso. Può avere dolore al torace o sentirsi frastornato, nauseato o inebetito. Può sentirsi come se stesse per morire o impazzire. Le cose possono sembrare irreali. I sintomi possono essere più cruenti (con urla, pianto o iperventilazione) di quanto lo sono negli adulti.

Il bambino teme di avere altri attacchi. Gli attacchi di panico e i timori associati interferiscono con i rapporti e l’andamento scolastico.

Nel disturbo di panico, gli attacchi di panico in genere si scatenano da sé, senza una causa specifica. Ma con il tempo, il bambino inizia a evitare situazioni che associa agli attacchi. Questo può portare ad agorafobia che rende il bambino riluttante ad andare a scuola, recarsi al centro commerciale o svolgere altre attività tipiche.

Il disturbo di panico spesso peggiora e migliora senza motivo apparente. I sintomi possono scomparire da sé per poi ricomparire anni dopo. Con il trattamento, la maggior parte dei bambini con disturbo di panico migliora.

Talvolta, gli adolescenti con disturbo di panico non trattato possono lasciare la scuola, ritirarsi dalle attività sociali e diventare solitari, sviluppando anche idee suicide.

Diagnosi

  • Valutazione medica

Si formula una diagnosi di disturbo di panico quando un bambino

  • ha avuto svariati attacchi di panico

  • cambia comportamento per evitare situazioni che scatenano gli attacchi

  • si preoccupa di possibili attacchi futuri

  • non presenta un disturbo che causa i sintomi

Di solito, viene svolto un esame obiettivo per valutare i disturbi fisici che potrebbero causare i sintomi.

Il medico controlla anche la possibilità di altri disturbi di salute mentale (come disturbo ossessivo-compulsivo o disturbo d’ansia sociale) che potrebbero essere il motivo degli attacchi di panico.

Trattamento

  • Si solito farmaci insieme a terapia comportamentale

In genere, una combinazione di farmaci e terapia comportamentale è efficace per il disturbo di panico. In alcuni bambini, i farmaci spesso servono a controllare gli attacchi di panico prima che possa iniziare la terapia comportamentale.

Le benzodiazepine sono i farmaci più efficaci, ma un tipo di antidepressivo chiamato inibitore selettivo della ricaptazione della serotonina (SSRI) spesso è preferito perché le benzodiazepine causano sonnolenza (sedazione), possono interferire con apprendimento e memoria e dare dipendenza.

NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti
Ottieni

Metti alla prova la tua conoscenza

Microcefalia
Per microcefalia si intende una testa dalle dimensioni anormalmente ridotte. Spesso le dimensioni della testa sono ridotte perché il cervello si sviluppa in modo anomalo e rimane piccolo. Quale delle seguenti affermazioni sulla microcefalia NON è corretta?

Potrebbe anche Interessarti

PARTE SUPERIORE