Manuale Msd

Please confirm that you are not located inside the Russian Federation

Caricamento in corso
I fatti in Breve

Panoramica sull’immunizzazione

Di

The Manual's Editorial Staff

Ultima revisione/verifica completa ott 2019| Ultima modifica dei contenuti ott 2019
per accedere alla Versione per i professionisti
Ottenere tutti i dettagli
NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti

Che cosa significa immunizzazione?

Un soggetto è immune a un’infezione quando le difese immunitarie naturali hanno imparato a combatterla. Un soggetto può diventare immune naturalmente dopo essere stato esposto a germi come batteri o virus. Oppure può diventare immune nei confronti di una determinata infezione perché ha ricevuto un vaccino contro di essa. Ecco perché a volte la vaccinazione viene detta “immunizzazione”.

Che cosa sono i vaccini?

I vaccini sono un modo per preparare l’organismo a combattere alcune infezioni. I vaccini “insegnano” al sistema immunitario umano a combattere certe malattie. Non combattono le infezioni dopo averle contratte, come i farmaci. I vaccini, invece, aiutano i soggetti a non ammalarsi proprio.

Ogni vaccino previene solo un tipo di infezione. Il vaccino antinfluenzale, ad esempio, previene solo l’influenza. Può essere necessario ripetere una vaccinazione varie volte perché sia pienamente efficace. Dato che i vaccini vengono generalmente somministrati con una puntura (iniezione), spesso si combinano vari vaccini in un’unica iniezione, in modo da farne di meno.

I vaccini funzionano?

Sì, i vaccini diminuiscono il rischio di contrarre un’infezione. Le persone che non si vaccinano hanno più probabilità di ammalarsi o morire a causa di alcune infezioni rispetto alle persone vaccinate. Tuttavia, non tutti i vaccini funzionano sempre. Alcune persone che sono state vaccinate contro determinate infezioni possono comunque contrarle. Inoltre, non esistono vaccini per molte infezioni importanti, come ad esempio l’infezione da HIV e altre malattie a trasmissione sessuale.

In passato migliaia di bambini morivano ogni anno a causa di malattie ora prevenibili grazie ai vaccini. Centinaia di migliaia si ammalavano gravemente. Grazie ai vaccini:

  • Una malattia mortale, il vaiolo, è stata completamente debellata

  • Altre malattie gravi che erano comuni in passato, come la poliomielite, la difterite e il tetano, ora sono pressoché scomparse negli Stati Uniti

  • Alcune malattie comuni, quali il morbillo, la tosse asinina (pertosse) e gli orecchioni (parotite), sono molto meno frequenti

I vaccini sono sicuri?

Sì, i vaccini sono ritenuti molto sicuri. Qualche persona manifesta degli effetti collaterali, ma tali effetti collaterali sono raramente gravi. E le malattie prevenute grazie ai vaccini sono più pericolose degli effetti collaterali del vaccino.

  • Prima di poter essere usato, un vaccino viene testato per la sicurezza

  • Spesso gli effetti collaterali sono di scarsa rilevanza, come dolore nella sede dell’iniezione, eruzione cutanea o febbre lieve

  • Molto raramente, i vaccini causano una reazione allergica improvvisa più grave (detta reazione anafilattica) che causa il rigonfiamento della lingua e della gola e difficoltà di respirazione

Alcuni vaccini (come quello antinfluenzale) sono fatti con sostanze ricavate dall’uovo. I vaccini fatti a partire dall’uovo hanno maggiori probabilità di causare una reazione allergica. Il medico chiede al soggetto se è allergico alle uova prima di somministrare uno di questi vaccini.

I vaccini causano l’autismo?

No, non esiste alcun legame tra vaccini e autismo.

  • I medici in tutto il mondo hanno condotto vari studi per ricercare un collegamento tra i vaccini e l’autismo, ma non ne hanno trovato nessuno

  • Le probabilità che un bambino vaccinato sviluppi l’autismo non sono maggiori rispetto a un bambino non vaccinato

Chi viene vaccinato e quando?

  • I lattanti e i bambini in genere vengono vaccinati in base a un calendario di vaccinazione infantile raccomandato quando sono più esposti al rischio di una malattia, il che diminuisce la possibilità che contraggano l’infezione

  • Gli adulti possono avere bisogno di determinate vaccinazione in base alla loro anamnesi medica, al loro lavoro e alla zona in cui si trovano

  • I viaggiatori potrebbero avere bisogno di determinati vaccini prima di recarsi in paesi in cui sono presenti malattie non normalmente presenti nel loro Paese di residenza

Rivolgersi al medico per capire di quali vaccini si ha bisogno e quando farli.

NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti
Ottieni

Potrebbe anche Interessarti

SOCIAL MEDIA

PARTE SUPERIORE