Manuale Msd

Please confirm that you are not located inside the Russian Federation

Caricamento in corso
I fatti in Breve

Colite ulcerosa

Di

The Manual's Editorial Staff

Ultima revisione/verifica completa gen 2020| Ultima modifica dei contenuti gen 2020
per accedere alla Versione per i professionisti
Ottenere tutti i dettagli

Il tratto digerente è il percorso fatto dal cibo attraverso l’organismo dopo l’ingestione. Va dalla bocca (ingestione) all’ano (evacuazione). L’intestino è il lungo tubo dell’apparato digerente che collega lo stomaco all’ano. Digerisce il cibo e assorbe i nutrienti.

È suddiviso in intestino tenue e intestino crasso. L’intestino tenue è molto lungo e presenta molte anse. L’intestino crasso, chiamato anche colon, è più corto e più largo.

Che cos’è la colite ulcerosa?

La colite ulcerosa è una malattia cronica che provoca un’infiammazione dell’intestino crasso (colon). Non interessa l’intestino tenue. È una delle due malattie infiammatorie intestinali. L’altra è il morbo di Crohn.

  • La colite ulcerosa è una malattia infiammatoria intestinale

  • Provoca sintomi intermittenti come crampi addominali, necessità di evacuare spesso e diarrea sanguinolenta

  • Il medico esamina le feci e usa una sonda di esplorazione per esaminare l’intestino

  • I trattamenti contribuiscono a controllare l’infiammazione intestinale, alleviare i sintomi e sostituire i liquidi e nutrienti persi

  • Soffrire di colite ulcerosa per molto tempo aumenta il rischio di sviluppare il tumore del colon

La colite ulcerosa può insorgere a qualunque età, ma solitamente prima dei 30 anni.

Quali sono le cause della colite ulcerosa?

Le cause della colite ulcerosa sono sconosciute. Potrebbe essere dovuta a un problema del sistema immunitario che provoca una reazione eccessiva dell’intestino infiammandolo. La colite ulcerosa può essere ereditaria ed è più comune negli ebrei con famiglie originarie dell’Europa dell’Est.

Quali sono i sintomi della colite ulcerosa?

I sintomi della colite ulcerosa sono intermittenti. La riacutizzazione può essere grave per alcuni giorni o settimane per poi scomparire o quantomeno migliorare per un breve periodo. Nella maggior parte delle persone i sintomi continuano a comparire e scomparire per tutta la vita.

Di solito la riacutizzazione comincia lentamente. I sintomi includono:

  • Forte urgenza di evacuare

  • Lievi crampi nell’addome inferiore

  • Sangue e muco nelle feci

La riacutizzazione può essere improvvisa e grave, e può causare:

  • Diarrea violenta, spesso con molto muco e sangue

  • Sanguinamento consistente dall’ano

  • Febbre alta

  • Mal di pancia

Talvolta, in caso di riacutizzazione grave, l’intestino crasso si gonfia molto tanto da forarsi (perforazione). Una perforazione consente alle feci di fuoriuscire nell’addome, con possibilità di infezione potenzialmente letale (peritonite).

Le persone affette da colite ulcerosa da molto tempo possono sviluppare:

  • Eruzione cutanea

  • Ulcere della bocca

  • Dolore articolare

  • Occhi arrossati e doloranti

  • Problemi al fegato e alla cistifellea

  • Bassa conta ematica (anemia)

  • Perdita di peso

  • Aumento del rischio di tumore del colon

Come viene diagnosticata la colite ulcerosa?

Si inserisce nell’ano una sottile sonda luminosa dotata di una piccola telecamera per esaminare l’intestino (colonscopia):

  • Valutare l’entità dell’infiammazione

  • Prelevare campioni di muco o feci

  • Prelevare campioni di tessuto di aree infiammate per esaminarli al microscopio (biopsia)

Inoltre può ordinare:

  • Esami del sangue

  • TC o RMI per cercare di individuare le parti dell’intestino crasso interessate

Talvolta è difficile per i medici distinguere tra colite ulcerosa e morbo di Crohn del colon, perché molti sintomi sono identici.

Come si tratta la colite ulcerosa?

Non esistono cure per la colite ulcerosa. Molti trattamenti possono aiutare ad alleviare i sintomi.

I farmaci possono:

  • Aiutare a bloccare la diarrea e il dolore addominale

  • Ridurre l’infiammazione intestinale

  • Cambiare il modo in cui funziona il sistema immunitario

Altri trattamenti includono:

  • Bere abbastanza liquidi

  • Assumere integratori di ferro, calcio e vitamina D

  • Evitare noci, frutta e verdura poco mature durante la riacutizzazione

  • Tentare una dieta senza latticini per vedere se allevia i sintomi

  • Non assumere alcuni farmaci che possono causare una riacutizzazione, come gli analgesici cosiddetti FANS

  • Evitare lo stress

Se il trattamento farmacologico non ha successo, oppure a distanza di tempo per ridurre il rischio di tumore del colon, si può procedere a un trattamento chirurgico per asportare l’intestino crasso. Dopo la chirurgia talvolta viene effettuata un’ileostomia. Si tratta di un’apertura nell’addome inferiore collegata all’estremità dell’intestino tenue. Le feci escono dall’ileostomia in un sacchetto di plastica. Talvolta viene effettuato un intervento speciale che rimuove il colon ma non richiede un’ileostomia.

Se non si opta per il trattamento chirurgico, il paziente viene sottoposto a frequenti colonscopie per individuare segni precoci di tumore.

NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti
Ottieni

Potrebbe anche Interessarti

Video

Vedi Tutto
Malattia da reflusso gastroesofageo
Video
Malattia da reflusso gastroesofageo
Il tratto gastrointestinale, o GI, è composto da cavità orale, faringe, esofago, stomaco e...

SOCIAL MEDIA

PARTE SUPERIORE