Manuale Msd

Please confirm that you are not located inside the Russian Federation

Caricamento in corso
I fatti in Breve

Diverticolosi

Di

The Manual's Editorial Staff

Ultima revisione/verifica completa gen 2020| Ultima modifica dei contenuti gen 2020
per accedere alla Versione per i professionisti
Ottenere tutti i dettagli
Risorse sull’argomento

L’intestino è il lungo tubo dell’apparato digerente che digerisce il cibo e assorbe i nutrienti. È suddiviso in intestino tenue e intestino crasso. L’intestino crasso (colon) collega l’intestino tenue con il retto (la tasca all'estremità del colon dove vengono conservate le feci fino all’evacuazione).

Che cos’è la diverticolosi?

In caso di diverticolosi, nell’intestino crasso si formano varie minuscole sacche o tasche, chiamate diverticoli.

  • La diverticolosi è comune con l’avanzare dell’età; entro i 90 anni ne soffre la maggior parte delle persone

  • La diverticolosi di norma è asintomatica, salvo in caso di sanguinamento di uno dei diverticoli

  • La diverticolite è una condizione simile nella quale uno dei diverticoli si infiamma e diventa doloroso

  • La diverticolosi viene individuata mediante una colonscopia o radiografia effettuata per altri problemi

  • Una dieta ad alto contenuto di fibre può prevenire la formazione di ulteriori sacche

Intestino crasso con diverticoli

I diverticoli sono sacche simili a palloncini che possono svilupparsi nell’intestino crasso.

Intestino crasso con diverticoli

Quali sono le cause della diverticolosi?

La diverticolosi è probabilmente causata da alta pressione nell’intestino. Una dieta a basso contenuto di fibre può causare l’aumento della pressione. La maggiore pressione determina la protrusione di punti deboli nella parete dell’intestino, creando una sacca o una tasca.

La diverticolosi di solito insorge dopo i 40 anni. Diventa più comune con l’avanzare dell’età. Quasi tutte le persone che raggiungono i 90 anni ne sono affette.

Quali sono i sintomi della diverticolosi?

La maggior parte dei soggetti che presentano diverticolosi non ha sintomi, fatto salvo per occasionale:

  • Stipsi

  • Dolore addominale crampiforme

  • Gonfiore

Altrimenti i sintomi sono poco probabili, salvo se si sviluppano complicanze come diverticolite o sanguinamento.

Talvolta una delle sacche sanguina, provocando la presenza di sangue nelle feci. Il sanguinamento di norma si interrompe da solo, ma può essere consistente.

Come viene diagnosticata la diverticolosi?

La diverticolosi viene individuata durante esami condotti per altri motivi, come dolore o sanguinamento addominale. La diverticolosi può essere visibile durante i seguenti esami:

Come si tratta la diverticolosi?

Non viene trattata la diverticolosi di per sé, ma si tenta di prevenirne le complicanze riducendo la pressione nell’intestino. Vengono prescritti:

  • Dieta ad alto contenuto di fibre (molta verdura, frutta e cereali integrali)

  • Bere molti liquidi

  • Talvolta, consumo di crusca o integratori per aumentare la massa delle feci

La maggior parte delle emorragie si risolve senza trattamento. In caso contrario, spesso viene condotta una colonscopia per:

  • Chiudere la zona sanguinante mediante applicazione di calore o con il laser

  • Iniettare un farmaco nell’area

Se i trattamenti colonscopici non interrompono l’emorragia, i medici possono effettuare un’angiografia, che consiste nell’inserire una piccola sonda attraverso uno dei vasi sanguigni nel punto sanguinante, in cui vengono iniettate sostanze che chiudono il vaso emorragico. Di rado è necessario l’intervento chirurgico per arrestare il sanguinamento.

NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti
Ottieni

Potrebbe anche Interessarti

Video

Vedi Tutto
Malattia da reflusso gastroesofageo
Video
Malattia da reflusso gastroesofageo
Il tratto gastrointestinale, o GI, è composto da cavità orale, faringe, esofago, stomaco e...

SOCIAL MEDIA

PARTE SUPERIORE