Manuale Msd

Please confirm that you are a health care professional

Caricamento in corso

Onfalocele

Di

William J. Cochran

, MD, Geisinger Clinic

Ultima modifica dei contenuti ago 2019
Clicca qui per l’educazione dei pazienti
NOTA: Questa è la Versione per Professionisti. CLICCA QUI per accedere alla versione per i pazienti
Risorse sull’argomento

L'onfalocele è una protrusione dei visceri addominali attraverso un difetto mediano della parete addominale alla base dell'ombelico.

Nell'onfalocele, i visceri erniati sono ricoperti da una sottile membrana e possono essere di piccolo volume (soltanto poche anse intestinali) o contenere la maggior parte dei visceri (intestino, stomaco, fegato). I rischi immediati sono l'essiccamento dell'intestino, l'ipotermia e la disidratazione conseguenti all'evaporazione dell'acqua dai visceri esposti, e le infezioni della sierosa peritoneale. L'incidenza stimata è di 1 a 3000/5000 nati vivi. I neonati con onfalocele hanno un'incidenza molto alta di altre malformazioni congenite (fino al 70%), incluse

L'onfalocele può essere individuato attraverso un'ecografia prenatale di routine; se il disturbo è presente, il parto deve avvenire in un centro di cura terziario alla presenza di personale in grado di trattare questa malformazione e altre anomalie congenite a essa associate.

Alla nascita, i visceri esposti devono essere immediatamente ricoperti con garze sterili, non aderenti e inumidite (p. es., garze alla vaselina che possono essere ricoperte con una pellicola) per mantenere la sterilità ed evitare l'evaporazione. Al bambino si devono somministrare liquidi EV e antibiotici ad ampio spettro (p. es., ampicillina, gentamicina), e si deve posizionare un sondino nasogastrico. La quantità di liquidi necessaria è, in genere, significativamente superiore (da 1,5 a 2 volte) a quella necessaria per un neonato sano, a causa dell'eccessiva perdita di liquidi dall'intestino esposto.

Il neonato deve essere esaminato per valutare eventuali anomalie associate, prima di essere sottoposto al trattamento chirurgico per l'onfalocele. Quando è possibile, si effettua una chiusura primaria. In caso di grosso onfalocele, la cavità addominale può essere troppo piccola per accogliere i visceri. In questo caso, i visceri sono coperti con una sacca o "silo" di polimeri di silicone, che progressivamente viene ridotta di dimensioni man mano che aumenta la capacità addominale, fin quando tutti i visceri sono contenuti all'interno della cavità addominale.

Clicca qui per l’educazione dei pazienti
NOTA: Questa è la Versione per Professionisti. CLICCA QUI per accedere alla versione per i pazienti
Ottieni

Potrebbe anche Interessarti

Video

Vedi Tutto
Circolazione del cuore prenatale
Video
Circolazione del cuore prenatale
Il cuore e il sistema circolatorio di un feto iniziano a formarsi subito dopo il concepimento...
Modelli 3D
Vedi Tutto
Fibrosi cistica: difettoso trasporto di cloruro
Modello 3D
Fibrosi cistica: difettoso trasporto di cloruro

SOCIAL MEDIA

PARTE SUPERIORE