Manuale Msd

Please confirm that you are a health care professional

Caricamento in corso

Carenza di vitamina C

(Scorbuto; Carenza di acido ascorbico)

Di

Larry E. Johnson

, MD, PhD, University of Arkansas for Medical Sciences

Ultima modifica dei contenuti ago 2019
Clicca qui per l’educazione dei pazienti
NOTA: Questa è la Versione per Professionisti. CLICCA QUI per accedere alla versione per i pazienti

Nei Paesi sviluppati, un deficit di vitamina C si può verificare a causa di un'iponutrizione generale, ma una carenza grave (che causa lo scorbuto) è poco frequente. I sintomi comprendono l'affaticamento, la depressione e i difetti del tessuto connettivo (p. es., le gengiviti, le petecchie, le eruzioni cutanee, le emorragie interne e i ritardi nella guarigione delle ferite). Nei lattanti e nei bambini, l'accrescimento osseo può essere alterato. La diagnosi è generalmente clinica. Il trattamento consiste della somministrazione di vitamina C per via orale.

La vitamina C svolge un ruolo nella formazione del collagene, della carnitina, degli ormoni e degli aminoacidi. È essenziale per la salute delle ossa e dei vasi sanguigni, e per la riparazione delle ferite, e facilita la guarigione delle ustioni. La vitamina C è altresì un antiossidante, supporta la funzione immunitaria, e facilita l'assorbimento del ferro (vedi tabella Fonti, funzioni ed effetti delle vitamine).

Le fonti dietetiche di vitamina C comprendono gli agrumi, i pomodori, le patate, i broccoli, le fragole e i peperoni dolci. (Vedi anche Panoramica sulle vitamine.)

Il deficit grave di vitamina C dà luogo allo scorbuto, una malattia caratterizzata da manifestazioni emorragiche e dalla formazione anomala di tessuto osteoide e di dentina.

Eziologia

Nei soggetti adulti, il deficit primario di vitamina C è solitamente dovuto a

  • Dieta inadeguata

Il fabbisogno di vitamina C assunta con la dieta è aumentato da malattie febbrili, dalle affezioni infiammatorie (in particolare le patologie diarroiche), dall'acloridria, dal fumo di sigaretta, dall'ipertiroidismo, dalla carenza di ferro, dallo stress da freddo o da caldo, da interventi chirurgici, da ustioni e da deficit proteici. Il calore (p. es., la sterilizzazione del latte in polvere, la cottura) può distruggere parte della vitamina C contenuta nei cibi.

Fisiopatologia

Quando la vitamina C è carente si ha una ridotta formazione delle sostanze cementanti intercellulari nei tessuti connettivi, nelle ossa e nella dentina, con l'indebolimento dei capillari e le conseguenti emorragie e i danni a carico dell'osso e delle strutture correlate.

La formazione del tessuto osseo è alterata, cosa che, nei bambini, causa lesioni ossee e uno scarso accrescimento osseo. Si forma il tessuto fibroso tra la diafisi e l'epifisi e le giunzioni costocondrali si ingrandiscono. Nel tessuto fibroso si ritrovano immersi, frammenti di cartilagine densamente calcifica. Le emorragie subperiostali, a volte dovute a piccole fratture, si possono verificare nei bambini o negli adulti.

Sintomatologia

Nei soggetti adulti, i sintomi di deficit da vitamina C compaiono dopo settimane o mesi di carenza di vitamina C. Si possono sviluppare precocemente l'apatia, la debolezza, l'irritabilità, il dimagrimento, le mialgie e le artralgie vaghe.

I sintomi dello scorbuto (correlati ai difetti dei tessuti connettivi) si sviluppano dopo alcuni mesi di deficit. Si possono manifestare l'ipercheratosi follicolare, i capelli attorcigliati e le emorragie perifollicolari. Le gengive possono diventare rigonfie, violacee, spugnose e friabili; queste sanguinano con facilità nella carenza grave. Alla fine, i denti diventano mobili e avulsi. Si possono sviluppare le infezioni secondarie. Le ferite guariscono male e sanguinano facilmente e possono verificarsi le emorragie spontanee, specialmente come le ecchimosi cutanee degli arti inferiori o come le emorragie della congiuntiva bulbare.

Altri sintomi e segni comprendono la neuropatia femorale per emorragie che si verificano all'interno della guaina femorale (che può simulare la trombosi venosa profonda), l'edema degli arti inferiori, il sanguinamento doloroso o i versamenti nelle articolazioni.

Nei neonati, i sintomi comprendono irritabilità, dolore durante il movimento, anoressia e crescita rallentata. Nei lattanti e nei bambini, l'accrescimento osseo è alterato, e possono verificarsi sanguinamento e anemia.

Diagnosi

  • Solitamente clinica (reperti del derma o gengivali e i fattori di rischio)

La diagnosi di carenza di vitamina C generalmente viene posta sulla base dei rilievi clinici in pazienti che hanno i segni cutanei o gengivali e sono a rischio di carenza di vitamina C. Possono essere disponibili conferme di laboratorio. L'emocromo con formula viene effettuato, spesso per rilevare un'anemia. Il tempo di sanguinamento, di coagulazione e di protrombina sono normali.

Le RX dello scheletro possono diagnosticare lo scorbuto infantile (ma non dell'adulto). Le variazioni sono più evidenti a livello dell'epifisi delle ossa lunghe, particolarmente a livello del ginocchio. I cambiamenti precoci assomigliano all'atrofia. La perdita delle trabecole ossee dà luogo a un aspetto a vetro smerigliato. La corteccia si assottiglia. Una linea di cartilagine irregolare e calcificata (linea bianca di Fraenkel) può essere visibile a livello della metafisi. Una zona di rarefazione o una frattura lineare prossimale e parallela alla linea bianca può essere visibile solo come un difetto triangolare del margine laterale dell'osso ma è specifica. L'epifisi può essere compressa. Le emorragie subperiostali in fase di guarigione possono sollevare e causare la calcificazione del periostio.

La diagnosi di laboratorio, che richiede la misurazione del contenuto ematico di acido ascorbico, è effettuata talvolta presso dei centri accademici. I livelli < 0,6 mg/dL (< 34 mcmol/L) sono considerati marginali; livelli < 0,2 mg/dL (< 11 mcmol/L) indicano una carenza di vitamina C. La misurazione dei livelli di acido ascorbico nello strato del centrifugato ematico costituito da GB-piastrine non è diffusamente disponibile né standardizzata.

Negli adulti, lo scorbuto deve essere differenziato dall'artrite, dalle malattie emorragiche, dalla gengivite e dalla denutrizione proteico-energetica. Quasi patognomonica è l'ipercheratosi dei follicoli piliferi, con l'iperemia o l'emorragia circostante. Le gengive sanguinanti, le emorragie congiuntivali, la maggior parte delle petecchie e le ecchimosi non sono specifiche.

Trattamento

  • Dieta nutriente con acido ascorbico supplementare

Negli adulti affetti dallo scorbuto, vengono somministrati da 100 a 500 mg per via orale 3 volte/die per 1-2 settimane, fino alla scomparsa dei segni, seguiti da una dieta nutriente che fornisca da 1 a 2 volte l'assunzione giornaliera raccomandata.

Nello scorbuto, le dosi terapeutiche di acido ascorbico ripristinano le funzioni della vitamina C in pochi giorni. La sintomatologia di solito scompare entro 1-2 settimane. La gengivite cronica con estese emorragie sottocutanee può persistere più a lungo.

Prevenzione

La somministrazione di 75 mg per via orale di vitamina C 1 volta/die per le donne e 90 mg per via orale 1 volta/die per gli uomini ne previene la carenza. I fumatori devono assumere ulteriori 35 mg/die. Cinque porzioni della maggior parte di frutta e di verdura (quantità giornaliera raccomandata) forniscono > 200 mg di vitamina C.

Punti chiave

  • Il fabbisogno di vitamina C è aumentato da febbre, infiammazione, diarrea, fumo di sigaretta, ipertiroidismo, carenza di ferro, stress da freddo o da caldo, interventi chirurgici, ustioni e deficit proteici.

  • Dopo settimane o mesi, la carenza provoca sintomi non specifici (p. es., debolezza, stanchezza, irritabilità, artralgie, mialgie); più tardi, è influenzato il tessuto connettivo, causando ipercheratosi follicolare, capelli arrotolati, gengive gonfie e sanguinanti, denti allentati, lenta guarigione delle ferite, ed emorragie spontanee.

  • Nei pazienti che hanno sintomi alla pelle o gengivali o fattori di rischio per il deficit, misurare il livello di acido ascorbico.

  • Trattare con acido ascorbico supplementare e una dieta nutriente.

Clicca qui per l’educazione dei pazienti
NOTA: Questa è la Versione per Professionisti. CLICCA QUI per accedere alla versione per i pazienti
Ottieni

Potrebbe anche Interessarti

Video

Vedi Tutto
bypass gastrico alla Roux-en-Y
Video
bypass gastrico alla Roux-en-Y
Il processo digestivo inizia nella bocca, dove la masticazione e la saliva degradano il cibo...

SOCIAL MEDIA

PARTE SUPERIORE