Manuale Msd

Please confirm that you are a health care professional

Caricamento in corso

Malattia diverticolare dello stomaco e del tenue

Di

Joel A. Baum

, MD, Icahn School of Medicine at Mount Sinai;


Rafael Antonio Ching Companioni

, MD, Digestive Diseases Center

Ultima modifica dei contenuti mar 2019
Clicca qui per l’educazione dei pazienti
NOTA: Questa è la Versione per Professionisti. CLICCA QUI per accedere alla versione per i pazienti

I diverticoli sono evaginazioni mucose sacciformi che protrudono da una struttura tubulare (vedi anche Definizione di malattia diverticolare).

I diverticoli raramente interessano lo stomaco ma sono presenti nel duodeno fino al 25% della popolazione. Nella maggior parte dei casi i diverticoli duodenali sono solitari e originano dalla seconda porzione del duodeno adiacente a o che coinvolge l'ampolla di Vater (periampollari). Nel resto del piccolo intestino (digiuno e ileo), i diverticoli si manifestano fino nel 5% dei pazienti, si verificano più comunemente nel digiuno, e sono più comuni nei pazienti affetti da disturbi della motilità intestinale. Il diverticolo di Meckel si verifica nel centro dell'ileo distale.

La maggior parte dei diverticoli dello stomaco e del piccolo intestino sono asintomatici e vengono rilevati casualmente. Le complicanze dei diverticoli includono emorragia, perforazione, e diarrea con malassorbimento derivante dalla proliferazione batterica. I diverticoli asintomatici non necessitano di trattamento. Si deve porre cautela nel raccomandare un intervento chirurgico per i pazienti che presentano un diverticolo e sintomi gastrointestinali vaghi (p. es., dispepsia) perché il diverticolo può non essere la causa dei sintomi.

Diverticoli gastrici

I diverticoli gastrici sono in genere scoperti come riscontri incidentali durante gli studi di endoscopia o di imaging (p. es., studi dell'apparato gastrointestinale superiore con bario, TC con contrasto). La posizione predominante è la porzione prossimale dello stomaco lungo la curvatura maggiore. La dimensione del diverticolo varia da 1 a 3 cm di diametro. I diverticoli gastrici sono formati da una proiezione della mucosa dello stomaco attraverso la muscolatura, ma non attraverso l'intera parete dello stomaco (forse a causa dello spessore degli strati muscolari dello stomaco) e sono quindi definiti come diverticoli intramurali o parziali.

I diverticoli gastrici sono solitamente asintomatici, ma alcuni pazienti riportano una vaga sensazione di pienezza e dispepsia. Complicanze come sanguinamento, perforazione e cancro sono inusuali.

Nessun trattamento specifico è necessario per un diverticolo asintomatico; la gestione dipende dalla gravità dei sintomi. Alcuni studi hanno riportato che l'uso di inibitori della pompa protonica per diverse settimane può alleviare la dispepsia. Tuttavia, altri dati mostrano che i sintomi possono non rispondere agli inibitori della pompa protonica o agli H2-antagonisti.

Diverticoli duodenali

I diverticoli duodenali possono essere

  • Extraluminale (che fuoriescono dal muro duodenale)

  • Intraluminale (che protrude nel lume duodenale)

I diverticoli extraluminali del duodeno sono comuni e sono presenti in circa il 25% dei pazienti > 50 anni sottoposti a colangiopancreatografia endoscopica retrograda; sono periampollari in tre quarti di questi pazienti. Un diverticolo che si presenta a 2-3 cm dall'ampolla è chiamato diverticolo juxtapapillare. I pazienti sono asintomatici o lamentano sintomi addominali non specifici.

Complicanze di diverticoli extraluminali comprendono emorragia, diverticolite, e perforazione. La diarrea e il malassorbimento dovuti alla proliferazione batterica si possono verificare in presenza di diverticoli multipli. L'ostruzione duodenale è estremamente rara. I diverticoli juxtapapillari possono causare complicanze come colangite, pancreatite ricorrente, coledocolitiasi (anche dopo colecistectomia) e disfunzione dello sfintere di Oddi.

I diverticoli intraluminali o diverticoli a manica a vento sono diverticoli che si presentano interamente nel lume. Sono rari e sono dovuti a un'anomalia dello sviluppo come risultato di un diaframma o di una rete nel lume. Nel tempo, la peristalsi può tendere l'apparato e la parete dell'intestino a cui è attaccata nel lume. La parete intestinale invaginata è in effetti una sacca o un diverticolo intraluminale. I diverticoli intraluminali si originano tipicamente nella seconda porzione del duodeno, manifestandosi la maggior parte vicino all'ampolla di Vater. Possono coinvolgere l'intera circonferenza o solo una parte della parete del duodeno e possono proiettarsi tanto distalmente quanto la quarta parte del duodeno. C'è spesso una seconda apertura situata eccentricamente nel diverticolo. Generalmente sono asintomatici, ma alcuni pazienti sviluppano ostruzione duodenale incompleta, perforazione o sanguinamento.

Questi diverticoli possono essere diagnosticati con studio del trattato gastro-intestinale superiore con bario, ma è anche possibile utilizzare la TC con contrasto orale ed endoscopia superiore. Durante l'endoscopia superiore, un diverticolo può essere erroneamente interpretato come il lume duodenale o un grande polipo. Le opzioni di trattamento comprendono la resezione chirurgica quando si verifica un'ostruzione o un'emorragia. Esistono alcuni casi di successo del trattamento endoscopico in cui il diverticolo è scoperto per impedire la raccolta di cibo.

Diverticoli digiunali e ileali

Questi diverticoli dell'intestino tenue si presentano nel 5% della popolazione generale e possono manifestarsi nel digiuno (80%), nell'ileo (15%) o in entrambi (5%). Di solito sono multipli e le loro dimensioni variano da pochi millimetri di diametro a 10 cm. I diverticoli dell'intestino tenue mancano di una vera parete muscolare e di solito si trovano sul bordo mesenterico. Questi diverticoli possono essere causati da disturbi della motilità intestinale.

Molti pazienti sono asintomatici o riferiscono sintomi aspecifici come dolore addominale ricorrente, sazietà precoce, gonfiore, forti borborigmi e diarrea intermittente. Le complicanze comprendono il sanguinamento, la diverticolite e la perforazione. Alcuni pazienti possono sviluppare proliferazione batterica e conseguente malassorbimento o volvolo dell'intestino tenue che può causare ostruzione.

I diverticoli dell'intestino tenue vengono solitamente diagnosticati mediante enteroscopia (anterograda o retrograda), serie di radiografie dell'intestino tenue con bario, enterografia TC, enterografia RM o endoscopia capsulare.

Il trattamento conservativo solitamente è raccomandato per i pazienti asintomatici. Gli antibiotici possono essere prescritti per la sindrome della proliferazione batterica. La chirurgia può essere necessaria per i pazienti con perforazione o diverticolite. La chirurgia viene solitamente evitata nei pazienti con pseudo-ostruzione intestinale cronica.

Punti chiave

  • I diverticoli raramente interessano lo stomaco, ma sono comuni nel duodeno e nell'intestino tenue.

  • La maggior parte dei diverticoli è asintomatica e viene individuata incidentalmente.

  • Le complicanze comprendono sanguinamento, perforazione e malassorbimento derivante dalla proliferazione batterica.

  • I diverticoli asintomatici non necessitano di trattamento.

  • Dev'essere posta cautela nel raccomandare l'intervento chirurgico in pazienti che hanno un diverticolo e vaghi sintomi gastrointestinali (p. es., dispepsia).

Clicca qui per l’educazione dei pazienti
NOTA: Questa è la Versione per Professionisti. CLICCA QUI per accedere alla versione per i pazienti

Potrebbe anche Interessarti

Video

Vedi Tutto
Paracentesi
Video
Paracentesi
Modelli 3D
Vedi Tutto
Canale anale
Modello 3D
Canale anale

SOCIAL MEDIA

PARTE SUPERIORE