Manuale Msd

Please confirm that you are not located inside the Russian Federation

Caricamento in corso
I fatti in Breve

Insufficienza epatica

Di

The Manual's Editorial Staff

Ultima revisione/verifica completa set 2019| Ultima modifica dei contenuti set 2019
per accedere alla Versione per i professionisti
Ottenere tutti i dettagli
NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti

Il fegato è un organo localizzato nella parte in alto a destra dell’addome e svolge molte funzioni importanti:

  • Metabolizza sostanze chimiche e farmaci

  • Produce un liquido digestivo detto bile

  • Produce molte sostanze importanti, tra cui alcune che favoriscono la coagulazione del sangue in caso di sanguinamento

Che cos’è l’insufficienza epatica?

L’insufficienza epatica si verifica quando il fegato non funziona più bene, può influire su una o più delle funzioni del fegato.

  • Si parla di insufficienza epatica quando un’ampia porzione di fegato è danneggiata

  • Alcune malattie, alcuni farmaci e l’alcol possono danneggiare il fegato

  • I soggetti con insufficienza epatica possono presentare ittero (cute e occhi gialli)

  • La terapia per l’insufficienza epatica in genere consiste nel trattamento della causa, una dieta povera di carne, limitazione del sale ed eliminazione degli alcolici

  • Talvolta è necessario un trapianto di fegato

Quali sono le cause dell’insufficienza epatica?

Si parla di insufficienza epatica quando un’ampia porzione di fegato è danneggiata.

Il fegato può essere danneggiato da malattie quali:

  • Epatite virale (gonfiore del fegato causato da un virus), in genere epatite B

  • Cirrosi (una malattia del fegato in cui il tessuto normale viene sostituito da tessuto cicatriziale)

Inoltre il fegato può essere danneggiato dall’assunzione eccessiva di determinate sostanze:

Quali sono i sintomi dell’insufficienza epatica?

I sintomi dell’insufficienza epatica possono essere:

  • Stanchezza, debolezza o mal di stomaco

  • Ittero (pigmentazione giallastra della cute e del bianco dell’occhio)

  • Maggiore facilità al sanguinamento e alla formazione di ematomi

  • Gonfiore addominale causato dall’accumulo di liquido (ascite)

  • Vertigini e confusione (encefalopatia epatica)

  • Maggiore probabilità d’infezione a causa dell’indebolimento del sistema immunitario

  • Alito stantio e dolciastro

  • Vomito con sangue

  • Sangue nelle feci

L’insufficienza epatica può svilupparsi nel giro di pochi giorni o di vari anni

e se non trattata, può essere letale. Persino dopo il trattamento, l’insufficienza epatica può essere permanente.

Come fanno i medici a stabilire se ho un’insufficienza epatica?

Il medico controlla:

  • gli esami del sangue per verificare la funzionalità epatica e identificare la causa dell’insufficienza epatica

  • le analisi delle urine, le analisi del sangue e le radiografie toraciche per valutare se l’insufficienza epatica interessa altre parti dell’organismo

Qual è il trattamento per l’insufficienza epatica?

Non esistono trattamenti che facciano migliorare la salute del fegato. Tuttavia, il medico consiglia di attuare delle misure per alleggerire il carico di lavoro dell’organo:

  • Ridurre il consumo di carni rosse, pesce, formaggio e uova

  • Consumare più proteine vegetali (come la soia)

  • Ridurre l’uso di sale (evitando i cibi salati e non aggiungendo sale al proprio cibo)

  • Eliminare gli alcolici o i farmaci che possono nuocere al fegato

Se le condizioni del fegato peggiorano rapidamente, è necessario il ricovero in ospedale. Il trattamento può comprendere:

  • Somministrazione di liquidi per via endovenosa per mantenere una pressione arteriosa adeguata

  • Lassativi (farmaci che aiutano a defecare) o clisteri (fluidi iniettati nell’ano e nell’intestino per favorire l’evacuazione) aiutano l’organismo a liberarsi da sostanze velenose (tossine)

  • Glucosio (uno zucchero) somministrato in vena (per via endovenosa, EV), in caso di glicemia bassa

  • Trasfusioni di sangue o farmaci per favorire la coagulazione in caso di emorragia

  • Intubazione e collegamento a una macchina per respirare (ventilazione meccanica) se il soggetto ha gravi difficoltà di respirazione

Trapianto di fegato (intervento chirurgico per rimuovere un fegato ammalato e sostituirlo con uno sano) per ripristinare la funzionalità epatica. Tuttavia, non tutti i soggetti con un’insufficienza epatica sono adatti al trapianto.

NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti
Ottieni

Potrebbe anche Interessarti

SOCIAL MEDIA

PARTE SUPERIORE