Manuale Msd

Please confirm that you are not located inside the Russian Federation

honeypot link

Introduzione alle urgenze odontoiatriche

Di

Michael N. Wajdowicz

, DDS, Veterans Administration

Revisionato dal punto di vista medico nov 2020
CONSULTA LA VERSIONE PER I PROFESSIONISTI

Alcune patologie odontoiatriche richiedono un trattamento immediato per alleviare il fastidio e ridurre al minimo il danno alle strutture della bocca. Le urgenze odontoiatriche includono

Per alleviare il dolore e il fastidio, è possibile assumere paracetamolo o farmaci antinfiammatori non steroidei (ad esempio l’ibuprofene) per via orale. In caso di dolore acuto potrebbe essere necessario abbinare questi a farmaci più potenti, come gli antidolorifici oppiacei prescrivibili, ad esempio la codeina, l’idrocodone o l’ossicodone. Per alleviare il dolore derivante da un intervento chirurgico, è possibile alternare ibuprofene e paracetamolo ogni 3 ore per un breve periodo di tempo.

Per trattare le infezioni causate da problemi odontoiatrici, medici e dentisti prescrivono la penicillina, l’amoxicillina o la clindamicina.

I soggetti affetti da particolari cardiopatie o alcuni soggetti con un sistema immunitario debole e una protesi articolare ricevono antibiotici per prevenire infezioni cardiache Prevenzione L’endocardite infettiva è un’infezione del rivestimento del cuore (endocardio) e, in genere, anche delle valvole cardiache. L’endocardite infettiva si sviluppa quando dei batteri entrano nel... maggiori informazioni Prevenzione (endocardite) o articolari che possono derivare da alcuni interventi odontoiatrici invasivi.

Ulteriori informazioni

Di seguito si riporta una risorsa in lingua inglese che può essere utile. Si prega di notare che IL MANUALE non è responsabile del contenuto di questa risorsa.

  • Mouth Healthy: questa risorsa offre informazioni sulla salute orale, comprese alimentazione e guida nella scelta di prodotti approvati dall’American Dental Association, nonché consigli su come trovare un dentista e quando richiedere un consulto.

NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI CONSULTA LA VERSIONE PER I PROFESSIONISTI
CONSULTA LA VERSIONE PER I PROFESSIONISTI
PARTE SUPERIORE