Manuale Msd

Please confirm that you are not located inside the Russian Federation

honeypot link

Introduzione alle urgenze odontoiatriche

Di

Michael N. Wajdowicz

, DDS, Veterans Administration

Revisionato/Rivistoott 2022
CONSULTA LA VERSIONE PER I PROFESSIONISTI

Alcune patologie odontoiatriche richiedono un trattamento immediato per alleviare il fastidio e ridurre al minimo il danno alle strutture della bocca. Le urgenze odontoiatriche includono

Per alleviare il dolore e il fastidio, è possibile assumere paracetamolo o farmaci antinfiammatori non steroidei (ad esempio l’ibuprofene) per via orale. In caso di dolore acuto potrebbe essere necessario abbinare questi a farmaci più potenti, come gli antidolorifici oppiacei prescrivibili, ad esempio la codeina, l’idrocodone o l’ossicodone. Per alleviare il dolore derivante da un intervento chirurgico, è possibile alternare ibuprofene e paracetamolo ogni 3 ore per un breve periodo di tempo.

Per trattare le infezioni causate da problemi dentali, medici e dentisti prescrivono penicillina, amoxicillina, azitromicina o clindamicina.

I soggetti affetti da particolari cardiopatie o alcuni soggetti con un sistema immunitario debole e una protesi articolare ricevono antibiotici per prevenire infezioni cardiache Prevenzione L’endocardite infettiva è un’infezione del rivestimento del cuore (endocardio) e, in genere, anche delle valvole cardiache. L’endocardite infettiva si sviluppa quando dei batteri entrano nel... maggiori informazioni Prevenzione (endocardite) o articolari che possono derivare da alcuni interventi odontoiatrici invasivi.

Ulteriori informazioni

La seguente risorsa in lingua inglese può essere utile. Si prega di notare che IL MANUALE non è responsabile del contenuto di questa risorsa.

  • Mouth Healthy: questa risorsa offre informazioni sulla salute orale, comprese alimentazione e guida nella scelta di prodotti approvati dall’American Dental Association, nonché consigli su come trovare un dentista e quando richiedere un consulto.

NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI CONSULTA LA VERSIONE PER I PROFESSIONISTI
CONSULTA LA VERSIONE PER I PROFESSIONISTI
PARTE SUPERIORE