Manuale Msd

Please confirm that you are not located inside the Russian Federation

Caricamento in corso

COVID-19 in gravidanza

Di

Lara A. Friel

, MD, PhD, University of Texas Health Medical School at Houston, McGovern Medical School

Ultima revisione/verifica completa apr 2020| Ultima modifica dei contenuti apr 2020
per accedere alla Versione per i professionisti
NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti

La COVID-19 (sindrome da coronavirus 2019) è una malattia respiratoria che può essere grave. È causata da un virus identificato di recente chiamato sindrome respiratoria acuta grave coronavirus 2 (severe acute respiratory syndrome coronavirus 2, SARS-CoV-2).

  • In base alle informazioni disponibili, il rischio di contrarre COVID-19 e/o di sviluppare i suoi sintomi gravi sembra essere uguale per le donne in gravidanza e gli altri adulti.

  • Il rischio di problemi durante la gravidanza (come travaglio pretermine, nascita di un neonato prematuro e preeclampsia) può essere accresciuto se i sintomi sono moderati o gravi.

  • I medici sospettano COVID-19 sulla base dei sintomi e sulla probabilità di esposizione, ma sono necessari alcuni test per confermare la diagnosi.

Il rischio di trasmissione di COVID-19 da una donna in gravidanza al feto sembra essere molto basso. Tuttavia, una volta nato il bambino, la trasmissione da persona a persona è possibile.

Sintomi

La maggior parte dei soggetti con COVID-19 presenta sintomi lievi o sono del tutto asintomatici, ma alcune persone si ammalano gravemente e muoiono. I sintomi possono comprendere febbre, tosse e respiro affannoso. Occasionalmente, la perdita del gusto o dell'olfatto può essere il primo sintomo.

Se la gravidanza aumenti il rischio di contrarre COVID-19 e/o di sviluppare i suoi sintomi gravi non è noto. Tuttavia, le informazioni disponibili suggeriscono che il rischio sembra essere uguale a quello degli altri adulti.

Il rischio di problemi durante la gravidanza (come travaglio pretermine, nascita di un neonato prematuro e preeclampsia) può essere accresciuto se i sintomi sono moderati o gravi. Sono necessarie ulteriori informazioni per confermare che il rischio sia maggiore.

Diagnosi

  • Valutazione medica

  • Analisi per identificare il virus

La diagnosi di COVID-19 nelle donne in gravidanza è simile alla diagnosi in persone che non sono in gravidanza. Si sospetta COVID-19 se i soggetti presentano febbre, tosse, improvvisa perdita del gusto o dell'olfatto e/o problemi di respirazione e potrebbero essere stati esposti al virus.

Per confermare la diagnosi, i medici possono prelevare campioni di liquidi dall’apparato respiratorio per esaminarli. Le tecniche di reazione a catena della polimerasi (polymerase chain reaction, PCR) possono aiutare i medici a identificare il virus. Questo test può essere usato per produrre molte copie del materiale genetico del virus e, quindi, renderne più facile il riconoscimento. Se un test non è prontamente disponibile o se i sintomi sono lievi, la diagnosi può basarsi sulla sintomatologia e sulla probabilità di esposizione (se può essere determinata).

Se necessario, viene eseguita una radiografia toracica e/o tomografia computerizzata (TC).

Prevenzione

Il modo migliore per prevenire la COVID-19 è evitare l’esposizione a questo virus, il che può essere difficile perché alcune persone infette non sanno di avere il virus. I Center for Disease Control and Prevention (CDC) hanno pubblicato delle raccomandazioni per la prevenzione della diffusione di COVID-19. Queste raccomandazioni sono valide per tutti (vedere anche Prevenzione della COVID-19).

Inoltre, le donne in gravidanza devono contattare il proprio operatore sanitario per stabilire se possono sottoporsi a meno visite prenatali e visite per i test (come esami del sangue o delle urine o l'ecografia). Ridurre il numero di visite può ridurre il rischio di esposizione a COVID-19. Per esempio, invece di una visita, le donne possono parlare con il proprio operatore sanitario al telefono o fare una videochiamata online (telemedicina).

Se è necessario il monitoraggio fetale, talvolta gli operatori sanitari possono svolgerlo in un modo che richiede meno contatto tra gli operatori sanitari e la donna. Ad esempio, possono monitorare il feto dall'esterno della sala ambulatoriale elettronicamente o con Bluetooth, anche se devono entrare nella sala ambulatoriale per fissare il monitor.

Se una donna in gravidanza potrebbe essere infetta, può essere necessario separarla dal bambino dopo il parto, fino a quando i medici stabiliranno se il bambino è infetto.

Allattamento al seno

Il rischio che ha una madre trasmettere il virus attraverso il latte materno è minimo o nullo. Tuttavia, sono necessarie maggiori informazioni per stabilire se una madre infetta possa trasmettere il virus al bambino attraverso il latte materno. Se una madre desidera allattare il bambino, dovrà fare quanto riportato di seguito, a meno che l’operatore sanitario abbia stabilito che non è infetta:

  • Lavarsi le mani prima di allattare al seno e prima di toccare qualsiasi parte di tiralatte o biberon.

  • Spremere il latte da prendere e farlo somministrare al lattante da un caregiver che non è infetto.

  • Pulire tutte le parti di tiralatte e biberon dopo l'uso.

  • Se la donna sceglie di allattare direttamente, indossare una mascherina e lavarsi le mani prima di ogni poppata.

Trattamento

  • Paracetamolo per alleviare febbre e dolori muscolari.

Il trattamento della COVID-19 nelle donne in gravidanza e nelle persone che non sono in gravidanza è simile.

Per alleviare la febbre e i dolori muscolari può essere utilizzato il paracetamolo.

Prima del parto, le donne in gravidanza con COVID-19 devono avvisare l’ospedale di avere l'infezione. Successivamente, il personale dell'ospedale può adottare le necessarie precauzioni per prevenire la diffusione del virus.

Per ulteriori informazioni

NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti
Ottieni

Potrebbe anche Interessarti

Video

Vedi Tutto
Allattamento al seno
Video
Allattamento al seno
La parte esterna della mammella comprende il capezzolo e l’areola. La punta del capezzolo...
Modelli 3D
Vedi Tutto
Contenuto della pelvi femminile
Modello 3D
Contenuto della pelvi femminile

SOCIAL MEDIA

PARTE SUPERIORE