Manuale Msd

Please confirm that you are not located inside the Russian Federation

honeypot link

Malattia di Fabry

(Fabry's Disease; Angiokeratoma Corporis Diffusum)

Di

Matt Demczko

, MD, Sidney Kimmel Medical College of Thomas Jefferson University

Ultima revisione/verifica completa apr 2020| Ultima modifica dei contenuti apr 2020
per accedere alla Versione per i professionisti
Risorse sull’argomento

La malattia di Fabry è un tipo di disturbo da accumulo lisosomiale chiamato sfingolipidosi. La malattia di Fabry è causata da un accumulo di glicolipide nei tessuti. Questa malattia causa neoformazioni cutanee, dolore alle estremità, miopia, episodi febbrili ricorrenti, insufficienza renale e cardiopatia. La malattia di Fabry si verifica quando i genitori trasmettono alla prole un gene difettoso che causa il disturbo

  • e nell’organismo mancano gli enzimi necessari a degradare un glicolipide.

  • I sintomi includono neoformazioni cutanee, problemi oculari, insufficienza renale e cardiopatia.

  • La diagnosi si basa sui risultati dei test di screening prenatale, test di screening neonatale e altri esami del sangue.

  • La maggior parte dei bambini con malattia di Fabry vive fino all’età adulta.

  • Il trattamento include terapia di sostituzione enzimatica.

Le sfingolipidosi si verificano quando mancano gli enzimi necessari per degradare (metabolizzare) gli sfingolipidi, composti che proteggono la superficie cellulare e svolgono alcune funzioni nelle cellule. Esistono molti tipi di sfingolipidosi oltre alla malattia di Fabry:

Nella malattia di Fabry un glicolipide, un prodotto del metabolismo dei grassi, si accumula nei tessuti. L’enzima necessario per degradare il glicolipide, chiamato alfa-galattosidasi A, non funziona correttamente. Poiché il gene difettoso per questa rara malattia ereditaria è presente sul cromosoma X, la malattia completa si sviluppa solo nei maschi (vedere ereditarietà legata al cromosoma X). Dato che le donne possiedono due cromosomi X, le ragazze colpite possono presentare i sintomi, ma non sviluppano la malattia di Fabry completa.

L’accumulo di glicolipide provoca la crescita di neoformazioni benigne (tumori) della cute (angiocheratomi) sulla parte inferiore del tronco. Le cornee si opacizzano e, di conseguenza, si verifica un deficit visivo. Un dolore urente può svilupparsi su braccia e gambe e il bambino può presentare febbre. I bambini con malattia di Fabry alla fine sviluppano insufficienza renale e cardiopatia, tuttavia il più delle volte sopravvivono fino all’età adulta. L’insufficienza renale può condurre a ipertensione arteriosa, che può portare a ictus.

Diagnosi

  • Test di screening prenatale

  • Test di screening neonatale

  • Altri esami del sangue

Prima della nascita la malattia di Fabry può essere diagnosticata mediante i test di screening prenatale, prelievo dei villi coriali o amniocentesi.

Dopo la nascita la malattia di Fabry può essere diagnosticata in alcuni Stati mediante i test di screening neonatale di routine. I medici misurano i livelli di alfa-galattosidasi A nel sangue o nei globuli bianchi.

Trattamento

  • Terapia di sostituzione enzimatica

  • A volte trapianto di rene

La malattia di Fabry viene trattata con terapia di sostituzione enzimatica (agalsidasi beta). Il trattamento prevede inoltre l’assunzione di analgesici, per cercare di alleviare il dolore e la febbre, o di anticonvulsivanti.

I soggetti con insufficienza renale possono dover essere sottoposti a un trapianto renale.

NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti
Ottieni

Potrebbe anche Interessarti

SOCIAL MEDIA

PARTE SUPERIORE