Manuale Msd

Please confirm that you are not located inside the Russian Federation

Caricamento in corso

Sindrome ematurica-proteinurica asintomatica

Di

Navin Jaipaul

, MD, MHS, Loma Linda University School of Medicine

Ultima revisione/verifica completa mar 2019| Ultima modifica dei contenuti mar 2019
per accedere alla Versione per i professionisti

La sindrome ematurica-proteinurica asintomatica deriva dalla patologia glomerulare (i glomeruli sono gruppi di microscopici vasi sanguigni renali dotati di piccoli pori attraverso cui viene filtrato il sangue). È caratterizzata da una perdita continua o intermittente di piccole quantità di proteine e sangue nelle urine.

Piccole quantità di proteine (proteinuria) o di sangue (ematuria) escrete nelle urine sono talvolta rilevate nei soggetti asintomatici sottoposti a esame delle urine di routine. La presenza di aggregati di globuli rossi (cilindri eritrocitari) o di una forma alterata degli stessi è un indizio che può far pensare che il sangue nelle urine provenga dai glomeruli. I cilindri di globuli rossi e la proteinuria possono essere presenti quando il soggetto si sta riprendendo da un recente episodio di infiammazione renale non diagnosticata (nefrite). Se questa situazione dovesse risultare realistica sarebbe sufficiente ricontrollare il paziente nelle settimane o nei mesi successivi per assicurarsi che le anomalie siano risolte.

Se la presenza di globuli rossi (in particolare dei cilindri) e la proteinuria persistono, la causa è di norma rappresentata da una delle seguenti tre malattie:

  • Nefropatia da immunoglobulina A (IgA), un tipo di glomerulonefrite causata dalla deposizione di complessi immunitari (combinazioni di anticorpi e antigeni) nei reni che può essere molto lieve e non progressiva o diventare grave fino ad arrivare all’insufficienza renale (perdita della maggior parte della funzionalità renale).

  • Nefrite ereditaria (sindrome di Alport), un disturbo progressivo potenzialmente grave che può portare all’insufficienza renale e alla riduzione della vista e dell’udito.

  • Malattia della membrana basale sottile (ematuria familiare benigna), un disturbo ereditario causato dall'assottigliamento di una parte del glomerulo, chiamata membrana basale.

La malattia della membrana basale sottile tende a far rilevare globuli rossi nelle urine, ma produce un’escrezione di quantità di proteine inferiore rispetto alla nefropatia da IgA o alla nefrite ereditaria e potrebbe non causare l’escrezione di cilindri di globuli rossi. Questo disturbo ha un decorso lieve e non progressivo e può essere diagnosticato di norma mediante una biopsia renale. Tuttavia, la biopsia renale viene eseguita di rado poiché la probabilità di individuare una malattia trattabile è molto bassa.

I medici raccomandano di solito ai soggetti con tale sindrome di sottoporsi a un esame obiettivo e all’esame delle urine, una o due volte all’anno. Si effettuano ulteriori test solo se la quantità di proteine o di sangue aumenta notevolmente oppure se si sviluppano sintomi che suggeriscono lo sviluppo di una patologia specifica. La maggior parte dei soggetti con proteinuria ed ematuria asintomatica non peggiora e la condizione può perdurare indefinitamente.

NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti
Ottieni

Potrebbe anche Interessarti

Video

Vedi Tutto
Agobiopsia della prostata
Video
Agobiopsia della prostata
Nel corso di un esame della prostata, un medico può decidere di prelevare un campione bioptico...
Modelli 3D
Vedi Tutto
Nefrone
Modello 3D
Nefrone

SOCIAL MEDIA

PARTE SUPERIORE