honeypot link

Manuale Msd

Please confirm that you are not located inside the Russian Federation

Panoramica sulla crescita dei peli

Di

Wendy S. Levinbook

, MD, Hartford Dermatology Associates

Ultima revisione/verifica completa ott 2019| Ultima modifica dei contenuti ott 2019
per accedere alla Versione per i professionisti
Risorse sull’argomento

Il pelo origina dal follicolo pilifero. Questi follicoli si trovano nel derma, lo strato cutaneo subito sotto lo strato superficiale e sopra il grasso sottocutaneo. I follicoli piliferi sono presenti su tutta la cute fatta eccezione per labbra, palmi delle mani e piante dei piedi. Il nuovo pelo si forma nella matrice pilifera alla base del follicolo. Le cellule della matrice pilifera si moltiplicano e spingono verso l’alto. Queste cellule rapidamente si disidratano, muoiono e si consolidano in una massa dura che forma il fusto del pelo. Il fusto del pelo, costituito da proteine morte, è ricoperto da un delicato rivestimento (cuticola) formato da scaglie lamellari.

Getting Under the Skin

La pelle presenta tre strati. Sotto la superficie cutanea si trovano fibre e terminazioni nervose, ghiandole, follicoli piliferi e vasi sanguigni.

Getting Under the Skin

Il colore del pelo è dovuto alla melanina, un pigmento responsabile anche del colore della pelle. Esistono due tipi di melanina: l’eumelanina nei peli neri o castani e la feomelanina nei peli ramati o rossi. L’eumelanina diluita dà ai peli biondi il loro colore.

I peli crescono in cicli. Ogni ciclo è costituito da una lunga fase di crescita seguita da una breve fase di transazione e quindi da una breve fase di riposo. Al termine della fase di riposo, il pelo cade e nel follicolo comincia a crescerne uno nuovo, ricominciando così il ciclo. Sopracciglia e ciglia hanno una fase di crescita pari a 1-6 mesi. I capelli hanno una fase di crescita di 2-6 anni. Normalmente, ogni giorno circa 50-100 capelli raggiungono la fine della fase di riposo e cadono.

La crescita dei peli è regolata dagli ormoni maschili (androgeni, quali testosterone e diidrotestosterone), che sono presenti sia nell’uomo sia nella donna, sebbene in diversa quantità. Il testosterone stimola la crescita dei peli del pube e delle ascelle. Il diidrotestosterone stimola la crescita dei peli nell’area della barba e la perdita di capelli nel cuoio capelluto.

I disturbi dei peli includono

La maggior parte delle alterazioni di peli e capelli non è grave né letale, ma queste sono spesso percepite come problemi estetici importanti che richiedono un trattamento.

La forfora non è un disturbo dei capelli bensì della cute (dermatite seborroica) del cuoio capelluto.

NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti
Ottieni

Potrebbe anche Interessarti

SOCIAL MEDIA

PARTE SUPERIORE