Manuale Msd

Please confirm that you are not located inside the Russian Federation

honeypot link

Amputazione o schiacciamento di arti o dita

Di

Amy H. Kaji

, MD, PhD, Harbor-UCLA Medical Center, David Geffen School of Medicine

Ultima revisione/verifica completa giu 2020| Ultima modifica dei contenuti giu 2020
per accedere alla Versione per i professionisti

Parti del corpo, come le dita delle mani o dei piedi, possono subire un’amputazione traumatica. I tessuti possono morire a causa dell’interruzione del flusso ematico, per la presenza di un anello o di altri strumenti di costrizione. Talvolta, gli anelli bloccano il flusso ematico se la zona adiacente si gonfia, spesso in seguito a un trauma.

Le parti del corpo amputate, se conservate in modo adeguato, possono talvolta essere riattaccate in ospedale. Per prolungare la vita del tessuto, la parte amputata deve essere posta in garza sterile o salvietta di carta o asciugamano umidi e quindi inserita in un sacchetto di plastica sigillato e asciutto. Il sacchetto va posto in una borsa contenente acqua e ghiaccio. Non deve essere usato ghiaccio secco. La parte amputata non deve essere messa a diretto contatto con acqua.

È probabile che un dito ferito si gonfi, quindi se al dito è infilato un anello deve essere rimosso al più presto prima che il gonfiore aumenti. Analogamente, qualsiasi altro oggetto che circondi una parte del corpo deve essere rimosso prima che la parte si gonfi. Per rimuovere gli anelli si deve usare una trazione delicata ma continua. L’acqua e il sapone possono ridurre l’attrito facilitando la rimozione in caso contrario, è necessario un intervento medico urgente.

NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti
Ottieni
Metti alla prova la tua conoscenza
Fratture da stress del piede
Alcune donne e ragazze che eseguono allenamenti pesanti sono affette da una sindrome nota come triade dell’atleta femminile. Di conseguenza, possono essere a rischio di fratture da stress. La sindrome dell’atleta femminile consiste in disturbi alimentari, osteoporosi e quale tra le opzioni seguenti?

Potrebbe anche Interessarti

PARTE SUPERIORE