Manuale Msd

Please confirm that you are not located inside the Russian Federation

honeypot link

Displasia broncopolmonare (DBP)

Di

The Manual's Editorial Staff

Revisionato/Rivistoott 2022
CONSULTA LA VERSIONE PER I PROFESSIONISTI
Ottenere tutti i dettagli

Che cos’è la displasia broncopolmonare (DBP)?

La displasia broncopolmonare (DBP) è un danno polmonare a lungo termine che colpisce alcuni bambini con gravi problemi respiratori alla nascita.

Quali sono le cause della DBP?

Se il bambino ha un problema di respirazione, un ventilatore Respiratori automatici Ventilazione è sinonimo di respirazione. Il termine indica il movimento dell’aria in entrata e in uscita dai polmoni. Talvolta la respirazione deve essere assistita con un respiratore automatico... maggiori informazioni e la somministrazione di ossigeno possono salvargli la vita. Tuttavia, se utilizzati troppo a lungo, il ventilatore e l’ossigeno possono danneggiare i polmoni del bambino.

Il danno polmonare è più probabile se il bambino:

Quali sono i sintomi della DBP?

Tra i sintomi neonatali vi sono:

  • Respirazione accelerata

  • apparente fatica a respirare

  • pelle bluastra causata dai bassi livelli di ossigeno

Come viene diagnosticata la DBP in un neonato?

I medici sospettano la DBP se il neonato:

  • è nato prematuramente e ha avuto bisogno di un ventilatore per un lungo periodo di tempo

  • continua a necessitare di ossigenoterapia o a essere in supporto ventilatorio nonostante il miglioramento del problema polmonare originale

Per accertarsene, verrà eseguita:

Come viene trattata la DBP?

Per trattare la DBP, il medico:

  • somministra al neonato ossigeno attraverso un tubicino inserito nel naso

  • fa assumere al bambino latte materno o artificiale supplementare per favorire la crescita dei polmoni

  • prescrive farmaci per aumentare la minzione del bambino per eliminare dall’organismo, inclusi i polmoni, una maggiore quantità di liquido

Quando il bambino viene dimesso dall’ospedale, il medico:

NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI CONSULTA LA VERSIONE PER I PROFESSIONISTI
CONSULTA LA VERSIONE PER I PROFESSIONISTI
PARTE SUPERIORE