Manuale Msd

Please confirm that you are not located inside the Russian Federation

Caricamento in corso
I fatti in Breve

Anoressia nervosa

Di

The Manual's Editorial Staff

Ultima revisione/verifica completa apr 2018| Ultima modifica dei contenuti apr 2018
per accedere alla Versione per i professionisti
Ottenere tutti i dettagli

Cos’è l’anoressia nervosa (anoressia)?

L’anoressia è un disturbo alimentare. Chi è affetto da anoressia è ossessionato dal dover dimagrire anche se è già sottopeso. Questa ossessione fa fare una di queste due cose:

  • Mangiare pochissimo

  • Mangiare moltissimo in una volta sola (alimentazione incontrollata) e quindi procurarsi il vomito (purgarsi)

Di conseguenza, si perde più peso di quanto sia salutare per l’età e le dimensioni. È possibile perdere peso fino ad ammalarsi gravemente o perfino morire. Nonostante l’aspetto magro e malato, ci si convince di essere troppo grassi.

L’anoressia può essere causata dalle pressioni sociali ad esser magri. Il disturbo può essere ereditario.

Quali sono i sintomi dell’anoressia?

Quando si è affetti da anoressia, tutta la vita ruota intorno a quanto si mangia e quanto si pesa. Si è talmente convinti di essere grassi che si può non mangiare a sufficienza. A volte, si mangiano grosse quantità di cibo in una volta sola per poi indursi il vomito. Anche se si diventa troppo magri, si desidera esserlo ancora di più. È possibile:

  • si lamenta di essere sovrappeso, anche se è già molto magro

  • pensa continuamente al cibo

  • pesa il cibo e conta le calorie

  • ammassa, nasconde o getta via il cibo

  • salta i pasti

  • finge di mangiare o mente sulle quantità ingerite

  • fa molta più attività fisica del normale

  • indossa capi d’abbigliamento voluminosi o a strati

  • si pesa molte volte al giorno

  • si sente in pace con se stesso in base a quanto pensa di essere magro

Quali problemi possono essere causati dall’anoressia?

Anoressia non significa solo essere troppo magri. Se si perde troppo peso, si può danneggiare tutto il corpo. L’anoressia può causare:

  • Nelle donne, blocco del ciclo mestruale

  • Nelle donne, crescita di peli su viso e corpo

  • Gonfiore o meteorismo

  • Mal di pancia

  • Stipsi (stitichezza)

  • Depressione

Se ci si induce troppo il vomito, l’acido gastrico danneggerà i denti. Se l’anoressia peggiora molto, può incidere sull’equilibrio chimico dell’organismo provocando gravi problemi cardiaci o perfino la morte.

Chi può ammalarsi di anoressia?

Chiunque può ammalarsi di anoressia. Ha inizio con maggiore probabilità nell’adolescenza o nella prima età adulta. È molto più comune tra donne e ragazze.

Le persone affette da anoressia sono spesso in grado di nasconderla ai propri cari. Questo significa che familiari e amici potrebbero non saperne nulla finché diventa molto grave e potenzialmente letale. Conoscere i sintomi dell’anoressia può aiutare a riconoscerli nei propri cari.

In che modo i medici possono stabilire se ho l’anoressia?

I medici misureranno altezza e peso per stabilire se si pesa troppo poco in base all’altezza. Inoltre, chiederanno come ci si sente circa il proprio corpo e il proprio peso.

Se l’anoressia sembra probabile, i medici effettueranno un esame obiettivo. Richiederanno esami delle urine e del sangue per verificare la presenza di problemi dovuti all’anoressia. Inoltre, è possibile che venga eseguito un esame per verificare l’assottigliamento delle ossa e per rilevare alterazioni del ritmo cardiaco.

Come viene trattata l’anoressia?

Trattamento per modificare le abitudini alimentari

I medici prescriveranno un consulto con un esperto in salute mentale per la terapia. La terapia per l’anoressia:

  • Si concentra sull’apprendimento di abitudini alimentari sane e sul raggiungimento del peso ideale

  • Può essere individuale o familiare (la terapia familiare è particolarmente utile per gli adolescenti)

  • Può durare fino a 2 anni successivi al riacquisto di peso

Trattamento per riacquistare peso

Se si è perso molto peso o si è perso peso molto rapidamente, i medici tenteranno di aiutare a riacquistare peso. Ciò può coinvolgere:

  • Un ricovero ospedaliero per accertarsi che si mangi abbastanza

  • Regolari controlli medici

  • Visite con un nutrizionista (un operatore sanitario che si concentra sulle abitudini alimentari sane)

A volte, il medico prescrive farmaci per trattare ansia e depressione. Quando l’umore migliora, è possibile mangiare di più e riacquistare peso.

NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti
Ottieni

Potrebbe anche Interessarti

SOCIAL MEDIA

PARTE SUPERIORE