honeypot link

Manuale Msd

Please confirm that you are not located inside the Russian Federation

Disturbi endocrini autoimmuni indotti da farmaci

Di

Jennifer M. Barker

, MD, Children's Hospital Colorado, Division of Pediatric Endocrinology

Ultima revisione/verifica completa giu 2019| Ultima modifica dei contenuti giu 2019
per accedere alla Versione per i professionisti

I soggetti che ricevono terapie antitumorali a base di farmaci chiamati inibitori dei checkpoint immunitari corrono un rischio maggiore di sviluppare malattie autoimmuni, comprese le patologie endocrine. Si sono verificati casi di infiammazione dell’ipofisi (ipofisite), malattia autoimmune della tiroide, diabete mellito di tipo 1 e iposurrenalismo.

Il medico misura i livelli degli ormoni nel sangue.

Il trattamento consiste nella reintegrazione degli ormoni di cui viene documentata la carenza. Questi possono includere l’ormone tiroideo, l’insulina o i glucocorticoidi.

NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti

Potrebbe anche Interessarti

SOCIAL MEDIA

PARTE SUPERIORE