Manuale Msd

Please confirm that you are not located inside the Russian Federation

honeypot link

Effetti dell'invecchiamento sul cuore e sui vasi sanguigni

Di

Jessica I. Gupta

, MD, University of Michigan Health;


Michael J. Shea

, MD, Michigan Medicine at the University of Michigan

Ultima revisione/verifica completa apr 2019| Ultima modifica dei contenuti apr 2019
per accedere alla Versione per i professionisti

Con l’avanzare dell’età, il cuore tende ad aumentare leggermente di volume, sviluppando pareti più spesse e camere leggermente più larghe. L’aumento delle dimensioni è sostanzialmente dovuto a un incremento delle dimensioni cellulari del muscolo cardiaco. L’irrigidimento correlato all’età delle pareti cardiache provoca un riempimento meno efficiente del ventricolo sinistro che talvolta può portare a insufficienza cardiaca Insufficienza cardiaca (IC) Con insufficienza cardiaca si intende un disturbo in conseguenza del quale il cuore non è più in grado di soddisfare le esigenze dell’organismo, causando una riduzione del flusso ematico, accumulo... maggiori informazioni Insufficienza cardiaca (IC) (chiamata insufficienza cardiaca diastolica o insufficienza cardiaca con frazione di eiezione conservata), specialmente nei soggetti anziani con altre malattie come ipertensione arteriosa Ipertensione arteriosa maggiori informazioni , obesità Obesità L’obesità è l’eccesso di peso corporeo. L’obesità è influenzata da diversi fattori, che di solito causano un apporto di calorie superiore a quanto necessario per l’organismo. Questi fattori... maggiori informazioni Obesità e diabete Diabete mellito (DM) Il diabete mellito è una malattia in cui l’organismo non produce sufficiente insulina o non risponde normalmente all’insulina, causando livelli eccessivamente elevati di zucchero (glucosio)... maggiori informazioni .

A riposo, un cuore meno giovane funziona praticamente allo stesso modo di uno giovane, eccezion fatta per la frequenza cardiaca (il numero di battiti cardiaci al minuto), che risulta lievemente più bassa. Inoltre, durante l’attività fisica la frequenza cardiaca degli anziani non aumenta tanto quanto nelle persone più giovani.

Le pareti delle arterie e delle arteriole si inspessiscono e lo spazio all’interno delle arterie si espande leggermente. Il tessuto elastico all’interno delle pareti delle arterie e delle arteriole viene perduto. Insieme, tali variazioni rendono i vasi più rigidi e meno elastici. Dal momento che le arterie e le arteriole sono meno elastiche, la pressione sanguigna non può aggiustarsi rapidamente quando le persone si alzano in piedi, pertanto gli anziani sono a rischio di vertigini o in alcuni casi di svenimento quando si alzano improvvisamente.

La perdita di elasticità delle arterie e delle arteriole, con l’invecchiamento, impedisce loro di rilassarsi rapidamente durante la contrazione cardiaca. Di conseguenza, rispetto ai soggetti più giovani, la pressione sanguigna aumenta maggiormente, a volte più del normale, quando il cuore si contrae (durante la sistole). Negli anziani, si osservano molto comunemente valori di pressione arteriosa particolarmente elevati durante la sistole e normali durante la diastole. Tale disturbo viene definito ipertensione sistolica isolata. Ipertensione arteriosa maggiori informazioni

Molti degli effetti dell’invecchiamento su cuore e vasi sanguigni possono essere ridotti grazie a un’attività fisica Attività fisica negli anziani Almeno il 75% delle persone di età superiore ai 65 anni non svolge attività fisica ai livelli consigliati, nonostante ne siano noti i vantaggi per la salute. Vita più lunga Migliore qualità... maggiori informazioni regolare. Questa aiuta a mantenere sia l’equilibrio cardiovascolare sia il tono muscolare con l’avanzare dell’età. L’attività fisica reca, inoltre, benefici indipendentemente dall’età in cui viene iniziata.

NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti
ALTRI ARGOMENTI IN QUESTO CAPITOLO
Ottieni
Metti alla prova la tua conoscenza
Battiti prematuri ventricolari
Un battito prematuro ventricolare è un battito cardiaco in più, determinato da un’attivazione elettrica anomala, con origine nei ventricoli, anticipata rispetto a un normale battito cardiaco. Quale delle seguenti affermazioni riguardo ai battiti ventricolari prematuri (precoci) è corretta?

Potrebbe anche Interessarti

PARTE SUPERIORE