Manuale Msd

Please confirm that you are a health care professional

Caricamento in corso

Panoramica sulle medicine integrative, complementari e alternative

Di

Denise Millstine

, MD,

  • Mayo Clinic

Ultima modifica dei contenuti set 2018
Clicca qui per l’educazione dei pazienti
Risorse sull’argomento

I termini medicina integrativa e salute e medicina complementare e alternativa comprendono approcci e terapie curativi che storicamente non sono stati inclusi nella tradizionale medicina occidentale convenzionale.

La medicina complementare e alternativa viene spesso vista come una forma di medicina che non si basa sui principi della medicina occidentale tradizionale. Tuttavia, questa caratterizzazione non è strettamente accurata.

Una delle principali differenze tra la medicina complementare ed alternativa e la medicina tradizionale è la robustezza delle evidenze a sostegno delle migliori pratiche. La medicina tradizionale, quando possibile, basa le sue pratiche solo sulle evidenze scientifiche maggiormente conclusive. Al contrario, la medicina alternativa e complementare basa le sue pratiche su pratiche basate sull'evidenza, pratiche basate sulle migliori prove disponibili, anche quando tali prove non soddisfano i criteri più elevati e rigorosi in termini di efficacia e sicurezza. Tuttavia, alcune pratiche della medicina complementare ed alternativa, incluso l'uso di alcuni supplementi dietetici, sono state convalidate con criteri scientifici tradizionali.

Definizione di medicina complementare, alternativa e integrativa

I termini medicina complementare, alternativa e integrativa sono spesso usati in modo intercambiabile, ma i loro significati sono diversi.

  • La medicina complementare si riferisce a pratiche non convenzionali utilizzate insieme a medicina convenzionale.

  • La medicina alternativa si riferisce a pratiche non tradizionali utilizzate invece di medicina convenzionale.

  • La medicina integrativa si riferisce all'uso di tutti gli approcci terapeutici appropriati (convenzionali e non convenzionali) in una struttura focalizzata sulla salute, la relazione terapeutica e con un approccio olistico alla persona.

La medicina integrativa mira a combinare la medicina complementare e alternativa con la medicina tradizionale, laddove appropriato. Alcune terapie di medicina complementare e alternativa sono ora disponibili negli ospedali e sono a volte rimborsate dalle compagnie di assicurazione. Alcune scuole mediche tradizionali, tra cui 74 istituti del Nord America nel Academic Consortium for Integrative Medicine and Health, offrono formazione su medicina complementare e alternativa e medicina e terapie integrative.

Ben il 38% degli adulti e il 12% dei bambini hanno usato la medicina complementare e alternativa almeno una volta, indipendentemente da come essa possa essere definita. Un sondaggio della National Health Interview (2012) indica che le terapie di medicina complementare e alternativa comunemente usate comprendono

  • Esercizi di respirazione profonda (11%)

  • Yoga, Tai Chi e Qi Gong (10%)

  • Terapia manipolativa (8%)

  • Meditazione (8%)

  • Yoga (6,1%)

L'uso di altre terapie di medicina complementare e alternativa e di altri suoi impieghi è minore: omeopatia (2,2%), naturopatia (0,4%), e la guarigione energetica (0,5%). Un sondaggio del 2012 ha riferito che negli Stati Uniti il 17,7% degli adulti ha utilizzato almeno un integratore alimentare.

I pazienti non sempre volontariamente informano i medici circa il loro uso di queste terapie. Pertanto, è molto importante per i medici chiedere ai loro pazienti in modo specifico del loro uso di queste terapie (compresi i medicinali botanici e i supplementi nutrizionali) in modo aperto e non giudicante. Imparare a conoscere l'uso della medicina complementare e alternativa dei pazienti può consentire le seguenti operazioni:

  • Rafforzare il rapporto ed implementare la fiducia del paziente

  • Fornire la possibilità di discutere la reale efficacia della medicina complementare e alternativa, la sua plausibilità ed i rischi ad essa legati

  • A volte i medici possono aiutare a identificare ed evitare interazioni potenzialmente dannose tra farmaci e terapie della medicina complementare e alternativa o integratori alimentari

  • Monitorare i progressi del paziente

  • Aiutare i pazienti a valutare se rivolgersi a degli specialisti certificati di medicina complementare e alternativa

  • Imparare dalle esperienze avute dai pazienti con la medicina complementare e alternativa

Tabella
icon

Differenze tra medicina convenzionale e integrativa

Fattore

Medicina convenzionale

Medicina integrativa

Definizione di salute

Una condizione di benessere fisico, mentale e il benessere sociale e l'assenza di malattia e di altre anomalie

Equilibrio ottimale, resistenza e integrità di mente, corpo e spirito e delle loro interrelazioni

Definizione di malattia

Disfunzioni organiche, processi biochimici alterati o sintomi indesiderati

Sintomo di base dell'individuo: squilibrio di corpo, mente e spirito

Concetto di forza vitale

Processi vitali che sono basati sulle leggi fisiche conosciute e che coinvolgono eventi fisici e biochimici

Un'energia libera che unisce mente e corpo ed è la base della salute (spesso chiamata qi, pronunciato "chi")

Comprensione della coscienza

Legato solo a processi fisici nel cervello

Possono coinvolgere altro in aggiunta a processi fisici nel cervello*

Possono esercitare effetti curativi sul corpo

Metodo di trattamento

Qualsiasi intervento basato sull'evidenza, tra cui i farmaci, la chirurgia, la radioterapia, i trattamenti elettrici, i dispositivi medici, la terapia fisica, l'esercizio fisico e gli interventi nutrizionali e di stile di vita

Include metodi di medicina convenzionale in aggiunta alle pratiche di guarigione naturale basate sull'evidenza e alla capacità intrinseca del paziente di autoguarigione

Ricorso a prove scientifiche

Affidamento rigoroso sui principi stabiliti dalle prove scientifiche

Uso più flessibile delle prove scientifiche; trattamenti spesso basati sulla tradizione e/o supporto scientifico di qualità inferiore

*Vithoulkas G, Muresanu DF: Conscience and consciousness: a definition. J Med Life. 15; 7(1): 104–108, 2014.

Efficacia

Nel 1992, l'Office of Alternative Medicine nei National Institutes of Health (NIH) è stato istituito per studiare l'efficacia e la sicurezza delle terapie alternative. Nel 1998, questo ufficio ha preso il nome di National Center for Complementary and Alternative Medicine (NCCAM), e nel 2015 è diventato National Center for Complementary and Integrative Health (NCCIH). Altri uffici del National Institutes of Health (NIH) (p. es., il National Cancer Institute) hanno anche finanziato alcune ricerche di medicina complementare e alternativa. Il National Center for Complementary and Integrative Health (NCCIH) gestisce una lista di risultati della ricerca in questo campo.

Ci sono 3 tipi di supporto per le terapie di medicina complementare e alternativa:

  • Efficacia sugli esiti clinici, come dimostrato nei trial clinici controllati (considerata la prova più forte di evidenza clinica)

  • Prove degli specifici meccanismi fisiologici di azione (p. es., la modifica dell'attività dell'acido γ-aminobutirrico nel cervello indotta dalla valeriana), sebbene le prove di un meccanismo d'azione fisiologico validato non indichino necessariamente l'efficacia dei risultati clinici

  • Lungo impiego da decadi o secoli (considerati prove di qualità inferiore)

Una notevole entità di informazioni sulla medicina complementare e alternativa è disponibile in pubblicazioni peer-reviewed, review evidence-based, documenti dell'expert panel consensus e libri di testo autorevoli; gran parte di essa è stata pubblicata in lingue diverse dall'inglese (p. es., tedesco, cinese). Molte terapie della medicina complementare e alternativa sono state studiate e sono risultate efficaci e/o paragonabili al trattamento convenzionale, ma alcune sono risultate inefficaci o soggette a risultati contraddittori e incoerenti. Alcune terapie alternative non sono state testate in studi clinici definitivi. I fattori che limitano tale ricerca sono i seguenti:

  • Le modalità olistiche, o di tutto il sistema, (p. es., un modello di dieta salutare) comprendono un gran numero di variabili, molte o tutte non controllate. Al contrario, la medicina basata sull'evidenza enfatizza uno o un piccolo numero di variabili, idealmente interventi controllati (p. es., farmaci o procedure).

  • Le terapie relative alla medicina integrativa tendono a essere a basso costo e non adeguatamente rimborsate, limitando gli incentivi finanziari per finanziare la ricerca.

  • La regolazione dei prodotti per la medicina complementare e alternativa e per le terapie non richiede dimostrazione di efficacia per la malattia-specifica.

L'FDA (Food and Drug Administration), sotto il Dietary Supplement Health and Education Act (DSHEA) del 1994, permette la commercializzazione di integratori alimentari e l'uso di dispositivi per la medicina complementare e alternativa ma restringe in modo significativo le rivendicazioni di efficacia. In generale, i produttori di integratori alimentari possono promettere, senza dover fornire prove della sicurezza o dell'efficacia all'FDA (Food and Drug Administration), effetti benefici per l'organismo o per le sue funzioni (p. es., migliora la salute cardiovascolare), ma non possono promettere benefici per la cura delle patologie (p. es., trattamento dell'ipertensione).

Gli integratori possono anche essere diluiti o contaminati. Per esempio, uno studio del 2013 ha rilevato che il 32% degli integratori botanici (non limitati ai supplementi di medicina complementare e alternativa) non conteneva il principale ingrediente attivo in etichetta, il 20% conteneva contaminanti (composti fisiologicamente attivi diversi dagli ingredienti desiderati o sull'etichetta), e un altro 21% conteneva eccipienti non elencati in etichetta (1). Tuttavia, prodotti di alta qualità sono disponibili attraverso alcuni produttori che rispettano le Good Manufacturing Practices dell'FDA (Food and Drug Administration).

Ricerca

Gli studi di progettazione di terapie della medicina complementare e alternativa pongono sfide al di là di quelle affrontate dai ricercatori di terapie convenzionali:

  • Le terapie non possono essere standardizzate. Per esempio, esistono diversi sistemi di agopuntura e il contenuto e l'attività biologica di estratti ottenuti dalle specie vegetali variano ampiamente.

  • Le diagnosi non possono essere standardizzate. L'uso di molte terapie della medicina complementare e alternativa (p. es., erbe medicinali tradizionali, omeopatia, agopuntura) è basato sulle caratteristiche o sulle esperienze del paziente piuttosto che su una malattia o disturbo diagnosticate clinicamente in modo convenzionale.

  • I trattamenti della medicina complementare e alternativa possono enfatizzare l'intera persona e quindi includere pazienti che possono essere esclusi da studi clinici randomizzati controllati basati sull'evidenza perché hanno comorbilità.

  • Il doppio o singolo cieco è spesso difficile o impossibile. Per esempio, i pazienti non possono essere in cieco se stanno praticando la meditazione. Praticanti di Reiki non possono essere in cieco che utilizzino o meno l'energia di guarigione.

  • I risultati sono difficili da standardizzare perché sono spesso specifici per l'individuo o focalizzati sulla salute generale piuttosto che sulla base di misurazioni oggettive e uniformi (come la pressione arteriosa media, il livello di Hb A1c e la mortalità sono).

  • I placebo o gli interventi controllati possono anche essere difficili da concepire in terapie complementari. Per esempio, nel massaggio, il componente efficace potrebbe essere il tatto, la zona specifica del corpo massaggiato, la particolare tecnica di massaggio utilizzata o il tempo trascorso con il paziente.

Da una prospettiva di ricerca convenzionale, è importante l'uso di un controllo placebo. L'effetto placebo è complesso, soprattutto se si considera l'autoguarigione nel concetto di cura. I sistemi della medicina complementare e alternativa, tuttavia, riconoscono e interpretano l'effetto placebo come neurobiologico con implicazioni mente-corpo, spesso con un impatto significativo sui sintomi e sull'esperienza della malattia (2).

In pratica, le terapie relative alla medicina integrativa mirano a migliorare la qualità dell'ambiente terapeutico e le relazioni terapeutiche e quindi a ottimizzare la capacità di guarigione del paziente. Studiare i componenti efficaci di una terapia della medicina complementare e alternativa contro un placebo inerte o il controllo in un ambiente di ricerca rimane una sfida metodologica.

Nonostante queste sfide, molti studi di alta qualità di terapie della medicina complementare e alternativa (p. es., l'agopuntura, omeopatia) sono stati progettati ed eseguiti. Una revisione sistematica ha valutato molti degli studi che valutano i processi e i dispositivi di controllo dell'agopuntura (3). Utilizzando placebo accuratamente progettati, i ricercatori possono isolare gli effetti di alcune terapie della medicina alternativa sulla risposta clinica globale. Le evidenze a sostegno dell'uso della medicina complementare e alternativa includono alcuni risultati che mostrano una maggiore efficacia rispetto al placebo o la non-inferiorità rispetto ai trattamenti convenzionali (è necessaria una citazione bibliografica qui).

Sicurezza

Sebbene la sicurezza della maggior parte delle terapie della medicina complementare e alternativa non sia stata studiata in trials clinici, molte di queste terapie hanno buoni registri di sicurezza. Molte terapie della medicina complementare e alternativa (p. es., vegetali non tossici, tecniche mente-corpo come la meditazione e lo yoga, tecniche del corpo come il massaggio) sono state usate per migliaia di anni senza danno, e molte sembrano avere scarso potenziale di danno. Tuttavia, ci sono alcune considerazioni di sicurezza, incluse le seguenti:

  • Uso di un approccio alternativo per il trattamento di una malattia potenzialmente letale che può essere trattata in modo efficace in modo convenzionale (p. es., meningite, cancro), forse il più grande rischio di medicina alternativa, piuttosto che il rischio di danno diretto da una terapia specifica

  • Tossicità per taluni preparati botanici o integratori (p. es., epatotossicità da alcaloidi pirrolizidinici, Atractylis gummifera, chaparral, camedrio, celidonia maggiore, Jin Bu Huan, kava, mentuccia o altri; nefrotossicità da Aristolochia; stimolazione adrenergica da efedra)

  • Contaminazione (p. es., contaminazione da metalli pesanti di alcune preparazioni a base di erbe cinesi e ayurvediche e contaminazione di altri prodotti, come PC-SPES e alcune erbe cinesi, con altri farmaci)

  • Le interazioni tra le terapie di medicina complementare e alternativa (p. es., vegetali, micronutrienti, altri integratori alimentari) e altri farmaci (p. es., l'induzione degli enzimi del citocromo P-450 [CYP3A4] da parte dell'erba di San Giovanni (iperico), con conseguente ridotta attività dei farmaci antiretrovirali, immunosoppressori e altri farmaci), in particolare quando il farmaco ha uno stretto indice terapeutico

  • Come con qualsiasi manipolazione fisica del corpo (incluse le tecniche tradizionali come la fisioterapia), lesioni (p. es., danni nervosi o midollari a causa di manipolazioni della colonna vertebrale nei pazienti a rischio, lividi nei pazienti con disturbi della coagulazione)

Gli attuali segnali d'allarme sugli integratori alimentari dannosi sono disponibili presso il sito web dell'FDA (Food and Drug Administration) (Safety Alerts and Advisories). Da sempre, l'FDA (Food and Drug Administration) non è molto severa riguardo alla sorveglianza sulla produzione di integratori alimentari. Tuttavia, le nuove normative dell'FDA (Food and Drug Administration) attualmente prevedono il rispetto di buone prassi di fabbricazione che migliorano la qualità e sicurezza degli integratori.

Per evitare eventuali lesioni a causa di manipolazioni fisiche, i pazienti devono cercare i professionisti che sono formalmente addestrati e hanno una licenza professionale. I tassi di complicanze sono molto bassi, quando la chiropratica o l'agopuntura sono fornite da operatori con credenziali complete.

Riferimenti

Per ulteriori informazioni

Clicca qui per l’educazione dei pazienti
NOTA: Questa è la Versione per Professionisti. CLICCA QUI per accedere alla versione per i pazienti
Ottieni

Potrebbe anche Interessarti

SOCIAL MEDIA

PARTE SUPERIORE