Manuale Msd

Please confirm that you are not located inside the Russian Federation

Caricamento in corso

Parto cesareo

(taglio cesareo)

Di

Julie S. Moldenhauer

, MD, Children's Hospital of Philadelphia

Ultima revisione/verifica completa gen 2020| Ultima modifica dei contenuti gen 2020
per accedere alla Versione per i professionisti
I fatti in Breve
NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti
Risorse sull’argomento

Il parto cesareo è un parto chirurgico che comporta un’incisione sull’addome e sull’utero della donna.

Negli Stati Uniti, circa il 30% dei parti sono tagli cesarei.

I medici ricorrono al parto cesareo se lo ritengono più sicuro del parto naturale per la donna, il bambino o entrambi come nelle seguenti situazioni:

  • Se il feto è in una posizione anomala, come la presentazione podalica (prima le natiche)

  • Il feto ha una frequenza cardiaca anomala, che indica sofferenza fetale

  • Eccessivo sanguinamento vaginale, che indica un probabile distacco precoce della placenta (distacco della placenta)

  • La donna ha già avuto un precedente parto cesareo (di solito)

In passato, alle donne che avevano avuto un parto cesareo, i medici consigliavano la stessa procedura per le gravidanze successive, nel timore che la cicatrice provocata dall’incisione dell’utero potesse aprirsi (rottura dell’utero) durante il travaglio. Tuttavia, oggi i medici si sono resi conto che il rischio di rottura dopo un parto cesareo è basso se l’incisione è orizzontale ed era stata eseguita nella parte bassa dell’utero. Pertanto, se la donna ha già avuto un solo parto cesareo e l’incisione è orizzontale ed è stata eseguita nella parte bassa dell’utero, può scegliere di avere un parto naturale, detto parto vaginale dopo cesareo (vaginal birth after cesarean, VBAC). Tuttavia, se la donna ha già avuto più di un parto cesareo, la maggior parte dei medici consiglia la stessa procedura per le gravidanze successive. Prima di decidere se tentare un VBAC, la donna dovrebbe valutare i possibili rischi con il proprio medico. Molti centri utilizzano un elenco di controllo per accertarsi che le donne e i loro bimbi siano buoni candidati per un VBAC sicuro.

Se una donna sceglie il parto vaginale dopo aver avuto un parto cesareo, deve programmare di far nascere il bambino in una struttura attrezzata per intervenire rapidamente con un parto cesareo, perché

  • Il parto vaginale dopo aver avuto un precedente parto cesareo ha successo solo nel 60-80% dei casi.

  • Esiste il rischio, per quanto minimo, di rottura dell’utero.

Sapevate che…

  • Se una donna ha avuto un solo parto cesareo precedente con un’incisione orizzontale bassa, può discutere con il medico la possibilità di avere un parto vaginale alla gravidanza successiva.

Per lo svolgimento di tale procedura chirurgica sono necessari un ostetrico, un anestesista, degli infermieri e un pediatra. Anestetici, farmaci endovenosi, antibiotici e trasfusioni di sangue rendono sicuro il parto cesareo.

L’incisione viene effettuata nella parte superiore o inferiore dell’utero.

  • Incisione nella parte inferiore: è il tipo più comune. La parte inferiore dell’utero è molto sottile e presenta un numero minore di vasi sanguigni, cosicché la perdita di sangue è generalmente minore. La cicatrice risulta inoltre più resistente e, di conseguenza, è meno probabile che si possa lacerare nei parti successivi. Un’incisione bassa è di norma orizzontale. Un’incisione verticale viene eseguita solo se sono presenti alcuni rischi, come anomalie della placenta o delle dimensioni o della posizione del feto.

  • Incisione nella parte superiore (classica): di solito quest’incisione viene utilizzata quando la placenta ricopre la cervice (complicanza chiamata placenta previa), quando il feto giace orizzontalmente nel canale del parto, quando il feto è molto prematuro oppure quando presenta un’anomalia congenita.

La donna viene incoraggiata a camminare poco dopo il parto cesareo per ridurre il rischio di formazione di trombi nelle gambe o nella pelvi, che possono spostarsi raggiungendo i polmoni e ostruendo le arterie (embolia polmonare).

Rispetto a un parto vaginale, il parto con taglio cesareo causa un dolore generalizzato maggiore, una degenza ospedaliera e un periodo di recupero più lunghi.

Per ulteriori informazioni

NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti
Ottieni

Potrebbe anche Interessarti

Video

Vedi Tutto
Epidurale
Video
Epidurale
Al termine della 40^ settimana circa di gravidanza, la donna entra gradualmente nella fase...
Modelli 3D
Vedi Tutto
Contenuto della pelvi femminile
Modello 3D
Contenuto della pelvi femminile

SOCIAL MEDIA

PARTE SUPERIORE