Manuale Msd

Please confirm that you are not located inside the Russian Federation

honeypot link

Macrocefalia

Di

Stephen J. Falchek

, MD, Nemours/Alfred I. duPont Hospital for Children

Ultima revisione/verifica completa apr 2019| Ultima modifica dei contenuti apr 2019
per accedere alla Versione per i professionisti

Macrocefalia è il termine tecnico per indicare una testa grande.

  • La macrocefalia può essere normale o causata da disturbi genetici o di altro tipo.

  • La diagnosi viene formulata prima della nascita mediante le ecografie di routine o dopo la nascita misurando la circonferenza cranica.

  • Di solito vengono condotti esami di diagnostica per immagini per ricercare anomalie cerebrali e talvolta esami del sangue per cercare la causa.

  • Il trattamento della macrocefalia dipende dalla causa, e talvolta, se non si riscontrano problemi, non è necessario alcun trattamento.

I lattanti con macrocefalia presentano una circonferenza cranica notevolmente più grande rispetto agli altri bambini della stessa età.

La macrocefalia può essere classificata come

  • Disproporzionata: la testa è più grossa in rapporto alle dimensioni generali.

  • Proporzionata: la testa sembra avere le giuste dimensioni rispetto al corpo (in altre parole, il bambino ha un corpo e una testa grandi).

Molte persone con testa o cranio grandi sono sane.

La macrocefalia anomala può essere dovuta a un ingrossamento del cervello (megalencefalia), acqua nel cervello (idrocefalo), crescita eccessiva delle ossa del cranio (iperostosi cranica) o altre patologie. Queste condizioni possono derivare da disturbi genetici o acquisiti dal bambino prima o dopo la nascita.

Diagnosi

  • Prima della nascita, ecografia

  • Dopo la nascita, esame obiettivo, compresa la misurazione della circonferenza cranica, e talvolta esami di diagnostica per immagini ed esami del sangue

Prima della nascita la diagnosi di macrocefalia viene talvolta formulata sulla base di un’ecografia prenatale eseguita alla fine del secondo o all’inizio del terzo trimestre di gravidanza.

Dopo la nascita il medico misura la circonferenza cranica (misurazione della testa nel punto più largo) del bambino durante esami obiettivi di routine. La diagnosi di macrocefalia viene confermata quando la circonferenza cranica è significativamente superiore alla norma per i bambini di pari sesso, età ed etnia nella regione in cui risiede il bambino interessato. Per formulare la diagnosi i medici considerano anche la circonferenza cranica dei genitori e dei nonni del bambino, perché avere una testa leggermente più grossa può essere una caratteristica familiare.

Se è presente macrocefalia, di solito si esegue una tomografia computerizzata (TAC) o una risonanza magnetica per immagini (RMI) della testa per ricercare anomalie cerebrali. Il medico esamina il neonato e chiede ai genitori di pensare a possibili cause di macrocefalia, quindi esegue alcuni esami per eventuali cause sospette. Talvolta il medico può prescrivere esami del sangue per stabilire la causa.

Trattamento

  • Dipende dalla causa

Il trattamento della macrocefalia dipende dalla causa. Talvolta non è necessario alcun trattamento. Se la causa è un’anomalia, come l’idrocefalo, può essere necessario il trattamento, compreso quello chirurgico.

NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti
Ottieni

Potrebbe anche Interessarti

PARTE SUPERIORE