Manuale Msd

Please confirm that you are not located inside the Russian Federation

honeypot link

Disturbo ansioso generalizzato (DAG)

Di

The Manual's Editorial Staff

Revisionato dal punto di vista medico feb 2021
CONSULTA LA VERSIONE PER I PROFESSIONISTI
Ottenere tutti i dettagli

Cos’è il disturbo d’ansia generalizzato?

Ansia significa essere preoccupati o nervosi. Spesso l’ansia è normale. Ad esempio, molte persone sono ansiose se hanno problemi di denaro, sul lavoro o difficoltà in famiglia. Tuttavia, se si è spesso ansiosi anche se non si hanno problemi, oppure se i problemi non sono gravi, allora si ha un disturbo d’ansia.

Il disturbo d’ansia generalizzato si ha quando si è ansiosi o preoccupati circa una varietà di cose diverse.

  • Il disturbo d’ansia generalizzato è comune, soprattutto tra le donne

  • Ci si sente in ansia per una serie di problemi, attività e situazioni

  • Ci si preoccupa più di quanto la situazione richieda

  • I farmaci e la terapia possono essere d’aiuto

Quali sono i sintomi del disturbo d’ansia generalizzato?

In caso di disturbo d’ansia generalizzato:

  • Ci si sente costantemente preoccupati o turbati da molti aspetti della vita quotidiana (come famiglia, lavoro, o denaro)

  • Si hanno difficoltà a controllare le preoccupazioni

  • Ci si sente preoccupati o nervosi la maggior parte dei giorni per almeno 6 mesi

Inoltre, si avranno almeno 3 di questi sintomi:

  • Agitazione o nervosismo

  • Facile affaticamento

  • Difficoltà di concentrazione

  • Irritabilità

  • Tensione muscolare

  • Sonno di cattiva qualità

Come viene diagnosticato il disturbo d’ansia generalizzato?

Il medico chiede informazioni sull’ansia e sui sintomi fisici ed esegue un esame obiettivo. Inoltre, potrebbe effettuare un esame del sangue per escludere altre cause dei sintomi.

Come viene trattato il disturbo d’ansia generalizzato?

I medici trattano il disturbo d’ansia generalizzato con farmaci e sessioni di terapia.

I farmaci includono:

  • Antidepressivi

  • Farmaci ansiolitici

Una terapia chiamata terapia cognitivo-comportamentale può aiutare a imparare a:

  • Riconoscere quando i propri pensieri sono sbagliati

  • Controllare i pensieri sbagliati

  • Modificare il proprio comportamento

  • Rilassamento

  • Yoga

  • meditazione

  • Esercizio

  • Tecniche di biofeedback

NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI CONSULTA LA VERSIONE PER I PROFESSIONISTI
CONSULTA LA VERSIONE PER I PROFESSIONISTI
PARTE SUPERIORE