Manuale Msd

Please confirm that you are not located inside the Russian Federation

Caricamento in corso

Intossicazione alimentare da Clostridium perfringens

Di

Thomas G. Boyce

, MD, MPH, University of North Carolina School of Medicine

Ultima revisione/verifica completa giu 2019| Ultima modifica dei contenuti giu 2019
per accedere alla Versione per i professionisti
NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti

L’intossicazione alimentare da

Clostridium perfringens deriva dal consumo di cibo contaminato dal batterio Clostridium perfringens. Una volta raggiunto l’intestino tenue, il batterio rilascia una tossina che spesso causa diarrea.

Il Clostridium perfringens è un batterio che provoca vari disturbi, compresa la gastroenterite. Alcuni ceppi causano una gastroenterite lieve o moderata che migliora senza trattamento, mentre altri ceppi causano gastroenterite grave che può danneggiare l’intestino tenue e talvolta essere fatale. Manzo, pollame, sughi contaminati e cibi essiccati o precotti sono solitamente responsabili delle epidemie di intossicazione alimentare da Clostridium perfringens. Alcuni ceppi non possono essere distrutti cuocendo con cura il cibo, mentre ciò non vale per altri casi.

Sintomi

La gastroenterite esordisce dopo 6-24 ore dal consumo di cibo contaminato. I sintomi più comuni sono diarrea acquosa e crampi addominali. Anche se generalmente lieve, l’infezione può inoltre causare dolore addominale, gonfiore (distensione) addominale dovuto a gas, diarrea grave, disidratazione e grave riduzione della pressione sanguigna (shock). I sintomi dell’intossicazione alimentare da Clostridium perfringens durano di solito circa 24 ore.

Diagnosi

  • Valutazione medica

  • Talvolta analisi degli alimenti o delle feci contaminati

Il medico spesso sospetta la diagnosi di intossicazione alimentare da Clostridium perfringens quando si è verificata un’epidemia locale della malattia. La diagnosi è confermata esaminando campioni degli alimenti o delle feci contaminati alla ricerca di Clostridium perfringens.

Prevenzione

  • Immediata refrigerazione e attento riscaldamento degli avanzi

Per prevenire l’infezione, gli avanzi di carne devono essere refrigerati subito e riscaldati bene prima di essere serviti.

Trattamento

  • Liquidi e riposo

Al soggetto vengono somministrati liquidi ed è consigliato il riposo. La cura antibiotica non viene solitamente somministrata.

NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti
Ottieni

Potrebbe anche Interessarti

Video

Vedi Tutto
Come funziona l’esofago
Video
Come funziona l’esofago
Il cibo assunto passa nella faringe (gola) e attraverso lo sfintere esofageo superiore nell’esofago...
Modelli 3D
Vedi Tutto
Intestino tenue: Sezione dell’intero spessore
Modello 3D
Intestino tenue: Sezione dell’intero spessore

SOCIAL MEDIA

PARTE SUPERIORE