Manuale Msd

Please confirm that you are not located inside the Russian Federation

Caricamento in corso

Scintigrafie del tratto digerente

Di

Jonathan Gotfried

, MD, Lewis Katz School of Medicine at Temple University

Ultima revisione/verifica completa giu 2019| Ultima modifica dei contenuti giu 2019
per accedere alla Versione per i professionisti
NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti

La scintigrafia è un esame che prevede l’impiego di materiali radioattivi innocui ( Scintigrafia). I materiali radioattivi vengono somministrati insieme al pasto o a una bevanda oppure per via endovenosa. La piccola quantità di radiazioni prodotta da questi materiali è utilizzata per produrre immagini delle strutture interne. Una volta introdotti nell’organismo, il paziente viene sottoposto all’esame attraverso uno scanner o una telecamera particolare radiosensibile, detta gamma camera, che consente la visualizzazione della sede in cui sono localizzati i materiali nel corpo. In base alla finalità dell’esame e alla parte del corpo di cui si deve acquisire l’immagine, trovano impiego diversi tipi di scintigrafia con diversi materiali nucleari.

Scintigrafia di svuotamento gastrico

La scintigrafia di svuotamento gastrico serve a stabilire la velocità di svuotamento dello stomaco. In presenza di uno svuotamento gastrico lento si parla di gastroparesi, che può dare luogo a sintomi come nausea, vomito o sensazione di pienezza dopo aver consumato un pasto modesto.

In preparazione a questo esame, il paziente assume una bevanda o un pasto contenente una piccola quantità di materiale radioattivo. Il medico utilizza quindi una gamma camera per verificare la rapidità di fuoriuscita del materiale dallo stomaco. Poiché questo esame non è in grado di indicare se il ritardo dello svuotamento gastrico sia dovuto a ostruzione o a gastroparesi, si dovrà procedere a ulteriori accertamenti. Questo tipo di scintigrafia può inoltre essere utile ai fini del monitoraggio della risposta del paziente ai farmaci promotilità. Questi farmaci, come metoclopramide ed eritromicina, stimolano il movimento del contenuto attraverso stomaco e intestino.

Scintigrafia con globuli rossi marcati

La scintigrafia con globuli rossi marcati trova talvolta impiego per determinare la sede del sanguinamento nel tratto digerente.

In preparazione a questo esame, si fissa il materiale radioattivo ai globuli rossi o ad altre sostanze iniettate nel torrente ematico. La gamma camera può mostrare la parte del tratto digerente in cui si verifica la fuoriuscita dall’intestino delle cellule marcate con l’agente radioattivo, indicando la sede del sanguinamento. Questo esame è utile soprattutto per coloro che presentano sanguinamento vivace nel tratto digerente e che non sono candidati idonei per l‘endoscopia oppure nei casi di sanguinamento la cui origine non è stata determinata con altri esami diagnostici.

Scintigrafia per il diverticolo di Meckel

La scintigrafia per il diverticolo di Meckel serve a identificare l’eventuale presenza di disturbi a carico dell’intestino tenue, come il diverticolo di Meckel.

In preparazione a questo esame, si inietta del materiale radioattivo per via endovenosa. La sostanza viene raccolta dalle cellule presenti nella parete del diverticolo di Meckel, che può successivamente essere visualizzato con gamma camera.

NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti
Ottieni

Potrebbe anche Interessarti

Video

Vedi Tutto
Endoscopia con videocapsula
Video
Endoscopia con videocapsula
L’intestino tenue fa parte del tratto gastrointestinale (tratto GI). Ha una lunghezza di circa...
Modelli 3D
Vedi Tutto
Colite ulcerosa
Modello 3D
Colite ulcerosa

SOCIAL MEDIA

PARTE SUPERIORE