Manuale Msd

Please confirm that you are not located inside the Russian Federation

Caricamento in corso

Disturbo ossessivo-compulsivo della personalità

Di

Andrew Skodol

, MD, University of Arizona College of Medicine

Ultima revisione/verifica completa gen 2020| Ultima modifica dei contenuti gen 2020
per accedere alla Versione per i professionisti
I fatti in Breve
NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti

Il disturbo ossessivo-compulsivo della personalità è caratterizzato da una pervasiva preoccupazione per l’ordine, il perfezionismo e il controllo (senza spazio per flessibilità o efficienza) che, alla fine, interferisce con il completamento di un’attività.

  • I soggetti con disturbo ossessivo-compulsivo hanno bisogno di tenere tutto sotto controllo e fare le cose in un modo specifico a causa della loro ricerca di perfezionismo.

  • La diagnosi di disturbo ossessivo-compulsivo della personalità viene formulata in base a sintomi specifici, come preoccupazione per i dettagli, le regole, i programmi, l’organizzazione e le tabelle di marcia, concentrandosi sul fare le cose così perfettamente da interferire con il completamento di un’attività.

  • La psicoterapia psicodinamica e la terapia cognitivo-comportamentale possono essere d’aiuto.

I disturbi della personalità sono caratterizzati da persistenti schemi di pensiero, percezione, reazione e da modi di relazionarsi che provocano nel soggetto notevole sofferenza e/o compromettono le sue capacità funzionali.

Dal momento che i soggetti con disturbo ossessivo-compulsivo della personalità hanno bisogno di tenere tutto sotto controllo, tendono a fare le cose da soli e a non fidarsi dell’aiuto degli altri.

Il disturbo ossessivo-compulsivo della personalità è tra i disturbi della personalità più comuni. Le stime di quanto sia comune variano, ma probabilmente interessa dal 2 a quasi l’8% della popolazione generale negli Stati Uniti. È più diffuso fra gli uomini.

Si pensa che alcuni tratti ereditari—compulsività, una gamma limitata di emozioni e perfezionismo—contribuiscano a questo disturbo.

Spesso sono presenti anche altri disturbi. Spesso i soggetti presentano anche uno o più dei seguenti problemi:

A differenza del disturbo ossessivo-compulsivo (obsessive-compulsive disorder, OCD), il disturbo ossessivo-compulsivo della personalità non coinvolge vere e proprie ossessioni (pensieri ricorrenti, indesiderati, invadenti che causano moltissima ansia) e compulsioni (rituali a cui i soggetti si sentono spinti per controllare le loro ossessioni), come lavarsi continuamente le mani o controllare ripetutamente se la porta è chiusa a chiave. Inoltre, i soggetti con OCD sono spesso angosciati dalla mancanza di controllo sulle compulsioni. Di contro, i soggetti con disturbo ossessivo-compulsivo della personalità sono a loro agio con il loro comportamento ossessivo-compulsivo perché ritengono sia necessario a raggiungere i loro obiettivi di ordine, perfezionismo e controllo.

Sintomi

Concentrazione su ordine e perfezionismo

Il soggetto con disturbo ossessivo-compulsivo della personalità è preoccupato dall’ordine, dal perfezionismo e dal bisogno di controllo di se stesso e delle situazioni. Per tenere tutto sotto controllo, il soggetto si concentra sulle regole, dettagli ridicoli, procedure, programmi e tabelle di marcia. Tale preoccupazione interferisce con la loro capacità di essere flessibili, efficienti e aperti a idee diverse. Rigidi e ostinati nelle loro attività, queste persone insistono perché tutto venga fatto in un modo specifico.

Effetti sul lavoro

Dal momento che le persone con questo disturbo si concentrano sulle regole, i dettagli e i problemi organizzativi, non colgono il punto principale di un progetto o un’attività. Controllano ripetutamente gli errori e prestano attenzione a qualsiasi dettagli. Non fanno un buon uso del proprio tempo, tralasciando spesso le attività più importanti fino alla fine. La loro preoccupazione per i dettagli e per accertarsi che tutto sia perfetto può ritardare all’infinito il completamento di un’attività. Non si rendono conto di come il loro comportamento incida sui loro colleghi. Quando sono concentrati su un’attività, questi soggetti possono trascurare tutti gli altri aspetti della loro vita.

Dal momento che i soggetti con disturbo ossessivo-compulsivo della personalità vogliono che tutto sia fatto in un determinato modo, hanno difficoltà a delegare i compiti e a collaborare con gli altri. Quando lavorano con gli altri, possono preparare tabelle di marcia dettagliate su come deve essere svolto un compito e arrabbiarsi se un collega suggerisce una modalità alternativa. Possono rifiutare l’aiuto anche quando sono indietro col programma.

I soggetti con disturbo ossessivo-compulsivo della personalità tendono a essere molto dediti al lavoro e alla produttività. La loro motivazione non è la necessità finanziaria.

Effetti su altri aspetti della vita

Dal momento che sono così dediti al lavoro, trascurano le attività di svago e i rapporti interpersonali. Possono pensare di non avere tempo per rilassarsi o uscire con gli amici. Possono rimandare una vacanza così a lungo da farla sfumare, oppure possono pensare di portarsi dietro il lavoro per non perdere tempo. Il tempo trascorso con gli amici, quando c’è, tende a essere un’attività formalmente organizzata (come uno sport). Hobby e attività ricreative sono considerati attività importanti che richiedono organizzazione e duro lavoro da gestire. Il loro obiettivo è la perfezione.

Questi soggetti pianificano tutto nei dettagli e non vogliono prendere in considerazione alcun cambiamento. La loro persistente rigidità può frustrare colleghi e amici.

Anche le manifestazioni d’affetto sono severamente controllate. Le persone con questo disturbo possono relazionarsi agli altri in modo formale, rigido o serioso. Spesso, parlano solo dopo aver pensato alla cosa perfetta da dire. Possono concentrarsi su logica e intelletto ed essere intolleranti verso i comportamenti emotivi o espressivi.

Altri sintomi

I soggetti con disturbo ossessivo-compulsivo della personalità possono essere troppo zelanti, schizzinosi e rigidi su questioni morali, etiche e valoriali. Applicano rigidi principi morali a se stessi e agli altri e sono aspramente autocritici.

Questi soggetti sono rigidamente deferenti verso le autorità e insistono per attenersi strettamente alle regole, senza eccezioni per circostanze estenuanti.

Gettare oggetti usurati o inutili (ad esempio, elettrodomestici rotti), anche quelli senza un valore sentimentale, è molto difficile per le persone affette da questo disturbo.

I soggetti con disturbo ossessivo-compulsivo della personalità possono essere riluttanti a spendere soldi, che pensano debbano essere risparmiati in caso di disastri futuri.

Diagnosi

  • Valutazione di un medico basata su determinati criteri

Di solito, la diagnosi dei disturbi della personalità si formula sulla base dei criteri del Manuale di diagnostica e statistica dei disturbi mentali, quinta edizione (DSM-5), pubblicata dall’American Psychiatric Association.

Per formulare la diagnosi di disturbo ossessivo-compulsivo della personalità, i soggetti devono preoccuparsi persistentemente di ordine, perfezionismo, autocontrollo, controllo degli altri e delle situazioni, come dimostrato da almeno quattro dei problemi seguenti:

  • Preoccupazione per i dettagli, le regole, i programmi, l’organizzazione e le tabelle di marcia.

  • I loro tentativi di fare qualcosa perfettamente interferiscono con il completamento delle attività.

  • Sono estremamente dediti al lavoro e alla produttività (non a causa di necessità finanziarie), trascurando le attività di svago e gli amici.

  • Sono eccessivamente coscienziosi, esigenti e inflessibili riguardo a questioni etiche, morali e valoriali.

  • Sono restii a buttare via oggetti usurati o inutili, anche quelli senza un valore sentimentale.

  • Sono riluttanti a delegare o a collaborare con altre persone, a meno che accettino di fare le cose esattamente come vogliono.

  • Sono riluttanti a spendere soldi per sé e per gli altri perché li vedono come qualcosa da dover risparmiare per disastri futuri.

  • Sono rigidi e ostinati.

Inoltre, i sintomi devono aver avuto inizio entro la prima età adulta.

Trattamento

  • Terapia psicodinamica

  • Terapia cognitivo-comportamentale

  • Alcuni antidepressivi

Il trattamento generale del disturbo ossessivo-compulsivo della personalità è simile a quello di tutti gli altri disturbi della personalità.

La rigidità, l’ostinazione e il bisogno di controllo del soggetto possono interferire con il trattamento.

La terapia psicodinamica e la terapia cognitivo-comportamentale possono aiutare i soggetti con disturbo ossessivo-compulsivo della personalità.

Alcuni antidepressivi chiamati inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina (SSRI) possono essere utili.

NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti
Ottieni

Potrebbe anche Interessarti

SOCIAL MEDIA

PARTE SUPERIORE