Manuale Msd

Please confirm that you are not located inside the Russian Federation

honeypot link

Stomatite aftosa ricorrente

(Afte; ulcere aftose)

Di

Bernard J. Hennessy

, DDS, Texas A&M University, College of Dentistry

Ultima revisione/verifica completa giu 2020| Ultima modifica dei contenuti giu 2020
per accedere alla Versione per i professionisti
Risorse sull’argomento

La stomatite aftosa ricorrente (ulcere orali o ulcere aftose) consiste in piccole lesioni sintomatiche all’interno della bocca che hanno solitamente inizio durante l’infanzia e ricorrono spesso.

  • Lesioni orali, stress e alcuni alimenti possono scatenare un attacco.

  • Coloro che ne sono affetti avvertono dolore bruciante, e circa un giorno dopo si sviluppa un’ulcera orale sul tessuto molle della bocca.

  • Il medico o il dentista emettono la diagnosi in base al dolore e all’aspetto delle ulcere orali.

  • Il trattamento prevede collutori e talvolta corticosteroidi.

La stomatite aftosa ricorrente (SAR) è molto comune. La causa non è chiara, ma probabilmente comprende molteplici fattori, compresi disturbi o una funzione anomala del sistema immunitario, l’esposizione a conservanti e ingredienti del dentifricio e una predisposizione genetica. La RAS di solito inizia durante l’infanzia e l’80% delle persone con RAS ha <30 anni.

Nelle persone affette da SAR le ulcere orali insorgono ripetutamente. In alcuni insorgono solo una o due ulcere orali poche volte all’anno. Altre presentano eruzioni costanti. Gli attacchi di solito diminuiscono in frequenza e gravità invecchiando.

Molti fattori sembrano predisporre agli attacchi o scatenarli, ma le reazioni allergiche non sembrano essere coinvolte. Alcuni fattori sono lesioni alla bocca, stress (ad esempio, in uno studente universitario le ulcere orali possono insorgere nella settimana dell’esame finale) e alcuni alimenti (in particolare cioccolato, caffè, arachidi, uova, cereali, mandorle, fragole, formaggi e pomodori). Le persone con AIDS Infezione da virus dell’immunodeficienza umana (HIV) L’infezione da virus dell’immunodeficienza umana (HIV) è un’infezione virale che distrugge progressivamente alcuni globuli bianchi e può causare la sindrome da immunodeficienza acquisita (Acquired... maggiori informazioni Infezione da virus dell’immunodeficienza umana (HIV) spesso presentano ulcere orali di grandi dimensioni che persistono per settimane.

Per cause ignote, le donne in gravidanza, le persone che assumono contraccettivi orali e le persone che usano prodotti a base di tabacco hanno minori probabilità di sviluppare queste lesioni. Tuttavia, i rischi per la salute dell’uso di tabacco superano qualsiasi effetto protettivo nella prevenzione delle ulcere da stomatite.

Sintomi della atomatite aftosa ricorrente

I sintomi hanno solitamente inizio con dolore o bruciore, seguiti dopo 1 o 2 giorni da un’ulcera orale. Non compare mai una vescica. Il dolore è forte, molto più di quanto ci si aspetterebbe da qualcosa di così piccolo, e dura da 4 a 7 giorni. Le ulcere orali si formano quasi sempre su un tessuto molle e liscio all’interno del labbro o della guancia, sulla lingua, sul pavimento della bocca, sul palato molle o nella gola. Le lesioni hanno l’aspetto di puntini poco profondi, tondi o ovali e sono giallo-grigiastre al centro e rosse sul bordo. In genere hanno un diametro inferiore a 1 cm e spesso compaiono in gruppi di due o tre. Solitamente scompaiono da sole nell’arco di 10 giorni e non lasciano cicatrici. Lesioni più grandi, di diametro inferiore a 3 centimetri, sono meno comuni. Presentano una forma irregolare, possono richiedere molte settimane per guarire e spesso lasciano cicatrici.

In caso di grave eruzione, è possibile inoltre la comparsa di febbre, linfonodi ingrossati sul collo e sensazione di malessere generale.

Diagnosi della stomatite aftosa ricorrente

  • Valutazione medica

Il medico o il dentista riconoscono la stomatite aftosa ricorrente dall’aspetto e dal dolore che provoca.

Trattamento della stomatite aftosa ricorrente

  • Analgesici

  • Sciacqui orali

  • Corticosteroidi per via orale

Il trattamento consiste nell’alleviare il dolore con le stesse misure generiche utilizzate per le altre afte orali ( Trattamento Trattamento L’infiammazione e le afte della bocca si presentano in diverse forme e dimensioni e possono interessare qualsiasi parte della bocca, incluse le labbra (vedere Ulcere labiali e infiammazione... maggiori informazioni Trattamento ). Inoltre, i medici raccomandano spesso collutori a base di clorexidina. Se sono presenti molte ulcere orali, i medici talvolta raccomandano anche un corticosteroide come il desametasone applicato sotto forma di collutorio. Se le ulcere orali sono ridotte, i medici raccomandano altri corticosteroidi come il fluocinonide o il clobetasolo applicati come unguenti o miscelati in una pasta protettiva a base di carbossimetilcellulosa. Le persone con eruzioni ripetute di ulcere orali possono iniziare a usare il collutorio non appena avvertono il formarsi della lesione. Chi usa questi corticosteroidi può sviluppare stomatite provocata da Candida albicans ( Sintomi Sintomi La candidosi è un’infezione micotica causata da diverse specie di lieviti appartenenti al genere Candida, in particolar modo da Candida albicans. Il tipo più comune di candidosi è un’infezione... maggiori informazioni Sintomi ).

Se i corticosteroidi applicati direttamente sull’area interessata non funzionano, è possibile assumere per bocca compresse di prednisone. Tuttavia, prima di prescrivere un corticosteroide il medico deve accertarsi che il paziente non abbia contemporaneamente un’infezione orale da herpes simplex Infezione orale L’infezione da virus herpes simplex causa episodi ricorrenti di vescicole piccole, dolorose e piene di liquido su pelle, bocca, labbra (ulcere da raffreddore), occhi o genitali. Questa infezione... maggiori informazioni Infezione orale , che può essere aggravata dai corticosteroidi. I collutori e le compresse a base di corticosteroidi vengono assorbiti dall’organismo in misura maggiore dei corticosteroidi somministrati sotto forma di gel, pertanto gli effetti collaterali ( Corticosteroidi: Uso ed effetti collaterali Corticosteroidi: Uso ed effetti collaterali L’artrite reumatoide è un’artrite infiammatoria in cui le articolazioni, in genere quelle delle mani e dei piedi, sviluppano un’infiammazione, dando luogo a gonfiore, dolore e spesso distruzione... maggiori informazioni Corticosteroidi: Uso ed effetti collaterali ) possono rappresentare un problema.

Ulteriori informazioni

NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti
Ottieni
Metti alla prova la tua conoscenza
Complicanze in seguito al trattamento odontoiatrico
L’alveolite secca è l’esposizione dell’osso alveolare, che ritarda la guarigione. Quale delle seguenti opzioni è usata per trattare l’alveolite secca?

Potrebbe anche Interessarti

PARTE SUPERIORE