Manuale Msd

Please confirm that you are a health care professional

honeypot link

Infezione da Moraxella catarrhalis

Di

Larry M. Bush

, MD, FACP, Charles E. Schmidt College of Medicine, Florida Atlantic University;


Maria T. Vazquez-Pertejo

, MD, FACP, Wellington Regional Medical Center

Ultima modifica dei contenuti lug 2020
Clicca qui per l’educazione dei pazienti

La Moraxella catarrhalis sono dei cocchi Gram-negativi che causano infezioni dell'orecchio e delle vie respiratorie alte e basse.

Il M. catarrhalis è conosciuto anche come Branhamella catarrhalis.

L'M. catarrhalis è una causa frequente di

  • Otite media nei bambini

  • Sinusite acuta e cronica a tutte le età

  • Più bassa infezione respiratoria negli adulti con malattia polmonare cronica

Costituisce la 2a infezione batterica più frequente nelle riacutizzazione di broncopneumopatia cronica ostruttiva, dopo l'Haemophilus influenzae non tipizzabile.

M. catarrhalis La polmonite da M. catarrhalis ricorda la polmonite pneumococcica.

Pur essendo rara la batteriemia, la metà dei pazienti muore entro 3 mesi per infezioni intercorrenti.

La prevalenza della colonizzazione da M. catarrhalis dipende dall'età. Circa l'1-5% dei soggetti adulti sani mostra una colonizzazione del tratto respiratorio superiore. La colonizzazione nasofaringea da M. catarrhalis è frequente nell'infanzia, può essere più alta nei mesi invernali ed è un fattore di rischio per l'otite media acuta; una colonizzazione precoce rappresenta un fattore di rischio per l'otite media ricorrente. Sono presenti sostanziali differenze regionali nei tassi di colonizzazione. Possono contribuire a queste differenze le condizioni di vita, l'igiene, i fattori ambientali (p. es., fumo domestico), le caratteristiche genetiche della popolazione, i fattori dell'ospite e altri fattori.

Il microrganismo sembra diffondersi alla sede di infezione attraverso la diffusione per contiguità dal sito di colonizzazione nell'apparato respiratorio.

Non esiste alcun aspetto patognomonico per l'otite media, la sinusite acuta o cronica o la polmonite da M. catarrhalis. Nella malattia delle basse vie respiratorie, i pazienti hanno un aumento della tosse, la produzione di espettorato purulento e un aumento della dispnea.

Questi cocchi Gram-negativi ricordano le Neisseria spp ma possono essere rapidamente differenziati con i test biochimici di routine dopo l'isolamento colturale dai liquidi o dai tessuti infetti.

Tutti i ceppi producono oggi beta-lattamasi. Il microrganismo è in generale sensibile ai beta-lattamici/inibitori delle beta-lattamasi, sulfametossazolo, tetracicline, cefalosporine orali a spettro esteso, aminoglicosidi, macrolidi e fluorochinoloni.

Clicca qui per l’educazione dei pazienti
NOTA: Questa è la Versione per Professionisti. CLICCA QUI per accedere alla versione per i pazienti
Ottieni

Potrebbe anche Interessarti

PARTE SUPERIORE