Manuale Msd

Please confirm that you are a health care professional

Caricamento in corso

Lincosamidi, oxazolidinoni e streptogramine

Di

Brian J. Werth

, PharmD, University of Washington School of Pharmacy

Ultima modifica dei contenuti ago 2018
Clicca qui per l’educazione dei pazienti

Le lincosamidi (clindamicina), gli oxazolidinoni (linezolid, tedizolid) e le streptogramine (dalfopristina [streptogramina A] e quinupristina [streptogramina B]) sono raggruppati insieme a causa della simile modalità di azione antibatterica e dello spettro antibatterico comune. I macrolidi possono essere inclusi in questo gruppo per le stesse ragioni. Tutti inibiscono la sintesi proteica legandosi alla subunità ribosomiale 50S.

La resistenza crociata si verifica tra i seguenti antibiotici in quanto si legano allo stesso recettore:

  • Macrolidi

  • Clindamicina

  • Quinupristina

  • Telitromicina (in una certa misura)

Tuttavia, la resistenza crociata non si verifica tra questi antibiotici e la dalfopristina e il oxazolidinoni, che si legano a bersagli diversi sulla subunità ribosomiale 50S.

Clicca qui per l’educazione dei pazienti
NOTA: Questa è la Versione per Professionisti. CLICCA QUI per accedere alla versione per i pazienti
Ottieni

Potrebbe anche Interessarti

Video

Vedi Tutto
Come lavarsi le mani
Video
Come lavarsi le mani
Modelli 3D
Vedi Tutto
SARS-CoV-2
Modello 3D
SARS-CoV-2

SOCIAL MEDIA

PARTE SUPERIORE