Manuale Msd

Please confirm that you are a health care professional

honeypot link

Disturbo schizoaffettivo

Di

Carol Tamminga

, MD, UT Southwestern Medical Dallas

Ultima modifica dei contenuti mag 2020
Clicca qui per l’educazione dei pazienti

Le psicosi riguardano sintomi come deliri, allucinazioni, pensiero e linguaggio disorganizzati e comportamento motorio bizzarro ed inadeguato (compresa catatonia) che indicano perdita di contatto con la realtà.

Bisogna considerare la diagnosi di disturbo schizoaffettivo quando coesistono psicosi e sintomi della sfera dell'umore. La diagnosi richiede che evidenti sintomi affettivi (di tipo depressivo o maniacale) siano presenti per > 50% della durata totale della malattia, contemporaneamente a ≥ 2 sintomi della schizofrenia (deliri, allucinazioni, eloquio disorganizzato, comportamento grossolanamente disorganizzato o catatonico, sintomi negativi).

Trattamento del disturbo schizoaffettivo

  • Spesso costituito da una combinazione di farmaci, psicoterapia e supporto sociale

Poiché il disturbo schizoaffettivo non di rado conduce a disabilità a lungo termine, è spesso necessario un trattamento integrato (comprendente farmaci, psicoterapia e supporto sociale).

Per il trattamento della forma depressiva, gli antipsicotici di 2a generazione sono somministrati per primi. Poi, una volta che i sintomi psicotici positivi sono stabilizzati, si deve introdurre un antidepressivo se la depressione richiede un trattamento; gli inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina sono preferiti per il loro profilo di sicurezza.

Clicca qui per l’educazione dei pazienti
NOTA: Questa è la Versione per Professionisti. CLICCA QUI per accedere alla versione per i pazienti
Ottieni
Metti alla prova la tua conoscenza
Disturbo antisociale di personalità
Un datore di lavoro richiede una valutazione psichiatrica per il proprio dipendente di 21 anni prima dell’inizio del suo impiego. Durante il colloquio, il paziente descrive le proprie competenze e capacità in relazione al suo nuovo lavoro in modo eccessivo. Quindi, spiega che ha superato le aspettative in quasi tutti i lavori che ha svolto in passato e ciò lo attribuisce alla sua capacità di “adottare qualsiasi misura necessaria per distruggere la concorrenza”. Quando gli viene chiesto di parlare del suo precedente lavoro dal quale è stato licenziato, ammette che è stato depresso in seguito al licenziamento e spiega che il suo precedente datore di lavoro era troppo sciocco per capire le sue capacità e il suo talento. Durante l’analisi delle sue cartelle cliniche, dei simili riscontri sono stati osservati nei precedenti colloqui con altri medici negli ultimi 6 anni. Sulla base di questi riscontri, quale tra i seguenti è il successivo passo più appropriato?

Potrebbe anche Interessarti

PARTE SUPERIORE