Manuale Msd

Please confirm that you are a health care professional

Caricamento in corso

Panoramica sul sistema linfatico

Di

James D. Douketis

, MD, McMaster University

Ultima modifica dei contenuti lug 2019
Clicca qui per l’educazione dei pazienti
Risorse sull’argomento

Il plasma, insieme ad alcuni globuli bianchi, fuoriesce abitualmente dai capillari nello spazio interstiziale. La maggior parte del liquido e dei suoi componenti è riassorbita dalle cellule tissutali o passa nell'albero vascolare, a seconda dell'equilibrio tra pressione idrostatica e oncotica. Tuttavia, parte del liquido, insieme ad alcune cellule e detriti cellulari (p. es., derivanti da risposta immunitaria alle infezioni locali, cancro, infiammazione) entra nel sistema linfatico.

Come il sistema venoso, il sistema linfatico è costituito da una moltitudine di vasi a parete sottile che trasportano il fluido in tutto il corpo. I vasi linfatici di piccole dimensioni drenano il liquido in quelli più grandi che lo riversano nel sistema venoso centrale tramite il dotto toracico o il dotto linfatico destro. La maggior parte dei vasi linfatici presenta valvole, simili a quelle delle vene, che permettono alla linfa di scorrere in una sola direzione (verso il cuore). A differenza del sistema venoso, in cui il liquido (sangue) viene pompato dal cuore, la linfa è veicolata dalla pressione generata durante la contrazione muscolare.

Prima di entrare nel sistema venoso centrale, la linfa passa attraverso i linfonodi, che filtrano materiale cellulare, comprese le cellule tumorali, e particelle estranee. I linfonodi hanno inoltre un ruolo chiave nel sistema immunitario, perché sono ricchi di linfociti, macrofagi e cellule dendritiche, che sono pronti a rispondere a qualsiasi antigene trasportato dai tessuti attraverso la linfa.

I linfonodi sono classificati in superficiali o profondi. I linfonodi superficiali si trovano subito sotto la cute; sono presenti in tutto il corpo, ma pacchetti particolari sono presenti in collo, ascelle e inguine. I linfonodi profondi sono quelli situati nella cavità addominale o toracica.

Disturbi del sistema linfatico

I disturbi del sistema linfatico comportano uno o più dei seguenti effetti:

  • Occlusione

  • Infezione o infiammazione

  • Carcinoma

L'ostruzione porta ad accumulo di fluido linfatico nei tessuti (linfedema) ed è di solito secondaria a chirurgia, radioterapia, lesioni, o, nei paesi tropicali, a filariosi linfatica. Di rado, la causa è una malattia congenita (vedi Linfedema primario).

L'infezione può provocare ingrandimento dei linfonodi reattivi (linfoadenopatia) oppure i linfonodi stessi possono essere infettati (linfoadenite) da microrganismi che si diffondono attraverso il sistema linfatico dal sito primario di infezione.

Vari tumori possono metastatizzare ai linfonodi locali o regionali. Raramente, un tumore primario (p. es., linfangiosarcoma) si sviluppa nel sistema linfatico.

Clicca qui per l’educazione dei pazienti
NOTA: Questa è la Versione per Professionisti. CLICCA QUI per accedere alla versione per i pazienti
Ottieni

Potrebbe anche Interessarti

Video

Vedi Tutto
Come eseguire la cardioversione sincronizzata in un...
Video
Come eseguire la cardioversione sincronizzata in un...
Modelli 3D
Vedi Tutto
Sistema linfatico
Modello 3D
Sistema linfatico

SOCIAL MEDIA

PARTE SUPERIORE