Manuale Msd

Please confirm that you are a health care professional

honeypot link

Panoramica sulle artriti da cristalli

Di

Brian F. Mandell

, MD, PhD, Cleveland Clinic

Ultima modifica dei contenuti ott 2020
Clicca qui per l’educazione dei pazienti

L'artrite può derivare dalla deposizione intra-articolare di cristalli:

  • Urato monosodico

  • Pirofosfato calcico diidrato

  • Fosfato basico di calcio (apatite)

  • Raramente, altri come i cristalli di ossalato di Ca

La diagnosi certa richiede l'analisi del liquido sinoviale Esame del liquido sinoviale Alcune malattie muscoloscheletriche colpiscono principalmente le articolazioni, causando artropatie. Altre colpiscono principalmente le ossa (p. es., fratture, malattia di Paget ossea, neoplasie)... maggiori informazioni . Si utilizza il microscopio a luce polarizzata per identificare dettagliatamente la maggior parte dei cristalli; tuttavia, i cristalli di fosfato di calcio basico che hanno dimensioni ultramicroscopiche, richiedono altre metodiche. I cristalli possono essere inglobati nei globuli bianchi o possono essere extracellulari; entrambi i casi sono diagnostici per l'artrite indotta da cristalli. La presenza di cristalli non esclude la possibilità di una contemporanea infezione o di altre forme artritiche. L'identificazione non invasiva di urato monosodico e dei cristalli di calcio pirofosfato diidrato è possibile utilizzando l'ecografia, ma non tutti gli ecografisti hanno sufficiente esperienza per effettuare questa diagnosi in modo affidabile. La TC a doppia energia può anche essere utilizzata per rilevare la deposizione di acido urico, ma nessuna delle due immagini è sensibile al 100%.

Le artriti da cristalli comprendono:

Clicca qui per l’educazione dei pazienti
NOTA: Questa è la Versione per Professionisti. CLICCA QUI per accedere alla versione per i pazienti
Ottieni
Metti alla prova la tua conoscenza
Ernia del nucleo polposo
L’ernia del nucleo polposo, o disco erniato, è il prolasso di un disco intervertebrale attraverso una lacerazione nella fibrosi dell’anello circostante. I sintomi di un disco erniato possono simulare i sintomi di un ascesso epidurale; pertanto, distinguere tra queste due condizioni fa parte dell’anamnesi iniziale e dell’esame obiettivo. Durante l’esame, quale dei seguenti risultati è più probabile in un paziente con un ascesso epidurale piuttosto che un’ernia lombosacrale?

Potrebbe anche Interessarti

PARTE SUPERIORE