Manuale Msd

Please confirm that you are not located inside the Russian Federation

honeypot link

Miasi cutanea

Di

James G. H. Dinulos

, MD, Geisel School of Medicine at Dartmouth

Ultima revisione/verifica completa giu 2020| Ultima modifica dei contenuti giu 2020
per accedere alla Versione per i professionisti
Risorse sull’argomento

La miasi cutanea è una parassitosi della pelle causata dalle larve di certe specie di mosche.

I parassiti Panoramica sulle infezioni parassitarie Un parassita è un organismo che vive sulla superficie o all’interno del corpo di un altro essere vivente (l’ospite) e trae un vantaggio (ad esempio, ottiene le sostanze nutrienti) a spese dell’ospite... maggiori informazioni sono organismi che vivono sulla superficie o all'interno di un altro organismo (ospite) e dipendono dall’ospite per nutrirsi e vivere. Alcune specie di mosche depongono le uova su altri insetti o su oggetti che possono venire a contatto con la cute delle persone. Altre depositano le uova all’interno o in prossimità di una ferita o un’ulcera. Le uova si schiudono e ne escono le larve, che sono i parassiti che possono penetrare nella pelle.

Esistono tre tipi principali di infestazioni cutanee dovute alle larve delle mosche:

  • Miasi foruncolosa (simile a un foruncolo o a una vescica)

  • Miasi delle ferite

  • Miasi migratoria

I disturbi variano in base alla specie di mosca interessata. Queste infestazioni solitamente si verificano nei Paesi tropicali. Negli Stati Uniti, le persone affette da miasi solitamente sono arrivate di recente da o hanno visitato un paese tropicale.

Miasi foruncolosa

Molte delle mosche che causano la miasi foruncolosa sono note come torsali. Le specie più conosciute di mosche che causano la miasi foruncolosa provengono dall’America Meridionale e Centrale e dall’Africa tropicale e subsahariana. Altre specie provengono dall’America settentrionale, dall’Europa e dal Pakistan. La maggior parte delle mosche non depositano le uova sugli esseri umani, bensì su altri insetti (come le zanzare) o su oggetti (come il bucato messo ad asciugare) che potrebbero entrare in contatto con la pelle delle persone.

Le uova si schiudono e si trasformano in larve, che scavano cunicoli nella pelle e si sviluppano in larve mature. Le larve mature hanno lunghezze massime di 1,3-2,5 centimetri, in base alla specie. Se le persone non vengono curate, le larve eventualmente fuoriescono dalla pelle e cadono sul terreno per continuare il proprio ciclo vitale.

I sintomi tipici della miasi foruncolosa includono il prurito, una sensazione di movimento e a volte dolore pungente e intenso. Inizialmente, le persone possono presentare un piccolo rigonfiamento di colore rosso che può avere l’aspetto di una comune puntura d’insetto o di un foruncolo in fase iniziale. Successivamente, il rigonfiamento si ingrandisce e potrebbe essere visibile una piccola apertura al centro. L’apertura potrebbe drenare un liquido di colore giallastro trasparente e a volte è visibile una piccola parte dell’estremità della larva.

Poiché le larve hanno bisogno di ossigeno, il blocco dell’apertura della pelle potrebbe far sì che le larve fuoriescano o almeno si avvicinino alla superficie. Quando le larve si avvicinano alla superficie, è più facile estrarle. Per bloccare l’apertura della pelle, alcuni applicano vasellina, smalto per le unghie o persino pancetta o un impasto di tabacco. Le larve che muoiono prima di essere rimosse sono più difficili da estrarre e spesso causano un’intensa reazione infiammatoria.

A volte, i medici iniettano un anestetico nella pelle, effettuano una piccola incisione ed estraggono la larva con il bisturi. Anche il farmaco ivermectina, assunto per via orale o applicato sulla pelle, può uccidere la larva o costringerla a fuoriuscire.

Miasi delle ferite

Le ferite aperte, che si presentano solitamente in persone senza fissa dimora, affette da alcolismo e che vivono in condizioni sociali disagiate, potrebbero venire infestate dalle larve di mosca. Possono essere infestati anche i tessuti che rivestono la bocca, il naso o gli occhi (mucose). Le mosche più comuni sono i mosconi della carne verdi o neri. A differenza delle larve delle mosche comuni, la maggior parte di quelle che causano la miasi delle ferite invadono i tessuti sani oltre a quelli necrotici.

I medici le rimuovono irrigando le ferite ed estraendo le larve. Potrebbero anche tagliare l’eventuale tessuto necrotico.

Miasi migratoria

Le fonti più comuni sono le mosche che, solitamente, infestano i cavalli e il bestiame. Gli esseri umani possono essere infettati se hanno contatti con gli animali infetti. Meno spesso accade che le mosche depositino le uova direttamente sulle persone. Le larve non rimangono ferme in un unico punto. Scavano dei cunicoli sotto la pelle e causano lesioni pruriginose che potrebbero essere scambiate per quelle della larva migrans cutanea Larva migrans cutanea La larva migrans cutanea è un’infezione da nematodi trasmessa per contatto della pelle con terreno o sabbia caldi e umidi. La larva migrans cutanea è causata da una specie di nematodi denominata... maggiori informazioni Larva migrans cutanea .

NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti
Metti alla prova la tua conoscenza
Diagnosi delle malattie cutanee
Sono disponibili molti esami che identificano patologie cutanee. Se sospetta un’infezione micotica o la scabbia, quale dei seguenti esami potrebbe eseguire il medico?

Potrebbe anche Interessarti

PARTE SUPERIORE