Manuale Msd

Please confirm that you are not located inside the Russian Federation

honeypot link
I fatti in Breve

Artrite reattiva

Di

The Manual's Editorial Staff

Ultima revisione/verifica completa apr 2020| Ultima modifica dei contenuti apr 2020
per accedere alla Versione per i professionisti
Ottenere tutti i dettagli

L’artrite comprende un gruppo di malattie che causano dolore, gonfiore e arrossamento delle articolazioni. Esistono molti tipi diversi di artrite.

Che cos’è l’artrite reattiva?

L’artrite reattiva è un tipo di artrite che insorge in risposta a un’infezione presente in qualche punto dell’organismo. L’artrite reattiva è diversa da una vera e propria infezione all’interno di un’articolazione.

  • I sintomi includono dolore e gonfiore articolare

  • Inoltre possono essere presenti gonfiore tendineo, mal di schiena, eruzione cutanea o arrossamento oculare

  • I sintomi insorgono pochi giorni o settimane dopo aver contratto un’infezione intestinale (gastroenterite) oppure una malattia a trasmissione sessuale (MTS)

  • Generalmente, i medici basano la diagnosi di artrite reattiva sui sintomi e su un esame

  • I farmaci possono contribuire a trattare i sintomi

Nella maggior parte dei soggetti, l’artrite reattiva si risolve nel giro di 3-4 mesi. Metà dei soggetti presenta sintomi che continuano a comparire e scomparire per diversi anni. Se i sintomi non scompaiono o se si ripresentano regolarmente, le articolazioni e la colonna vertebrale possono deformarsi. Per alcuni soggetti, l’artrite reattiva diventa invalidante in modo permanente.

Quali sono le cause dell’artrite reattiva?

Nella maggior parte dei casi, l’artrite reattiva viene causata da due tipi d’infezione:

  • Malattie a trasmissione sessuale (MTS), generalmente in soggetti di sesso maschile di età compresa tra 20 e 40 anni

  • Infezioni intestinali dovute a certi batteri

La maggior parte dei soggetti che contraggono queste infezioni, però, non sviluppa un’artrite reattiva. Un gene specifico presente a livello familiare può far sì che alcune persone contraggano l’artrite reattiva e altre no.

Quali sono i sintomi dell’artrite reattiva?

I sintomi più comuni sono:

  • Dolore, gonfiore, arrossamento e calore di una o più articolazioni, generalmente delle gambe

  • Dolore e gonfiore dei legamenti e dei tendini attorno a un’articolazione

  • Mal di schiena, se la malattia è grave

Oltre al dolore articolare, si possono manifestare sintomi di malessere generalizzato quali:

  • Febbre lieve

  • Sensazione di stanchezza e spossatezza

  • Inappetenza e perdita di peso

Inoltre, possono manifestarsi problemi non a carico delle articolazioni. Ad esempio, si possono avere:

  • Irritazione e arrossamento oculare e, a volte, problemi di vista (uveite)

  • Ulcere in bocca

  • Un’eruzione cutanea dura e spessa, specialmente sui palmi delle mani, sulle piante dei piedi e attorno alle unghie

A volte, l’infezione che ha causato l’artrite reattiva non scompare. Possono essere ancora presenti:

  • Dolore all’atto della minzione oppure una secrezione dalla vagina o dal pene se si ha una MTS

  • Diarrea, se si ha un’infezione intestinale

Come viene formulata la diagnosi di artrite reattiva?

Il medico stabilisce la presenza di artrite reattiva in base ai sintomi e ai risultati di un esame. Inoltre può ordinare:

  • Radiografie per vedere la portata del danno articolare

  • Analisi per escludere altre malattie che possono causare l’artrite

  • A volte, analisi del liquido sinoviale di un’articolazione gonfia

Se si presentano sintomi di infezione intestinale o di MTS, i medici eseguono analisi per quelle infezioni.

Come viene trattata l’artrite reattiva?

Il medico tratta l’infezione che ha causato l’artrite reattiva, se è ancora presente.

Inoltre, può prescrivere dei farmaci per cercare di alleviare il dolore articolare ed altri sintomi, tra cui:

  • Farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS) per alleviare il dolore e il gonfiore articolare

  • Iniezioni di corticosteroidi nelle articolazioni gonfie

  • A volte, farmaci che agiscono sul sistema immunitario per ridurre l’infiammazione

La fisioterapia può contribuire a mantenere la scioltezza delle articolazioni.

In genere, non è necessario trattare i problemi oculari e cutanei correlati all’artrite reattiva.

NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti
Ottieni

Metti alla prova la tua conoscenza

Disturbo ossessivo-compulsivo
Il disturbo ossessivo-compulsivo (DOC) è caratterizzato da ossessioni o compulsioni. Le ossessioni sono pensieri problematici, impulsi o immagini che occupano eccessivamente la mente. Le compulsioni (rituali) sono atti reali o mentali che le persone si sentono costrette a eseguire ripetutamente per ridurre l’ansia. Quale delle seguenti è la fascia di età durante la quale compare tipicamente per la prima volta il DOC?

Potrebbe anche Interessarti

PARTE SUPERIORE