Manuale Msd

Please confirm that you are not located inside the Russian Federation

honeypot link

Deficit di adesione leucocitaria

Di

James Fernandez

, MD, PhD, Cleveland Clinic Lerner College of Medicine at Case Western Reserve University

Ultima revisione/verifica completa dic 2019| Ultima modifica dei contenuti dic 2019
per accedere alla Versione per i professionisti

Nel deficit di adesione leucocitaria, i globuli bianchi (leucociti) non funzionano normalmente, causando frequenti infezioni dei tessuti molli.

  • I sintomi del deficit di adesione leucocitaria solitamente esordiscono durante l’infanzia e comprendono infezioni frequenti dei tessuti molli, come gengive, pelle e muscoli.

  • Speciali esami del sangue contribuiscono a diagnosticare la malattia.

  • Il trattamento prevede antibiotici per prevenire le infezioni e le trasfusioni di globuli bianchi, ma il trapianto di cellule staminali resta l’unico trattamento efficace.

Il deficit di adesione leucocitaria è un disturbo da immunodeficienza primaria. Si tratta di una malattia ereditaria, in quanto patologia autosomica recessiva: vale a dire che sono necessari due geni, uno da ciascun genitore, perché la malattia si sviluppi.

Nel deficit di adesione leucocitaria, i globuli bianchi sono carenti di una proteina sulla loro superficie. Di conseguenza, i globuli bianchi hanno una minore capacità di spostarsi verso i siti interessati da infezione e di uccidere e ingerire i batteri e gli altri agenti estranei.

Sono state rilevate tre forme di questa patologia.

Sintomi

I sintomi del deficit di adesione leucocitaria solitamente esordiscono durante l’infanzia.

Nei lattanti gravemente colpiti, le infezioni si sviluppano nei tessuti molli, come gengive, pelle e muscoli. Tali infezioni si ripetono e/o peggiorano e i tessuti interessati possono andare in necrosi. Non si riscontrano formazioni purulente nelle zone infette. Le infezioni diventano sempre più difficili da controllare.

Le ferite non guariscono bene.

Spesso, il cordone ombelicale impiega molto tempo a cadere, circa 3 o più settimane dopo la nascita. Normalmente, il cordone ombelicale cade da solo una o due settimane dopo la nascita.

La maggior parte dei bambini affetti da malattia grave va incontro al decesso entro i 5 anni di età a meno che non si ricorra al trapianto di cellule staminali.

I lattanti meno gravi vanno incontro a poche infezioni serie. Possono sopravvivere fino all’età adulta senza trattamento.

I bambini con una forma di deficit di adesione leucocitaria presentano spesso uno sviluppo intellettivo e fisico lento.

Diagnosi

  • Esami del sangue

Si esegue un emocromo completo. Inoltre, per diagnosticare il deficit di adesione leucocitaria, vengono effettuati speciali esami del sangue, tra cui l’analisi delle proteine ​​sulla superficie dei globuli bianchi (denominata citometria a flusso).

Si raccomandano i test genetici per i fratelli/le sorelle.

Trattamento

  • Antibiotici

  • Trasfusioni di granulociti

  • Trapianto di cellule staminali

Il trattamento del deficit di adesione leucocitaria comprende antibiotici, spesso somministrati in modo continuativo, per prevenire le infezioni. Anche le trasfusioni di granulociti (un tipo di globuli bianchi) possono essere di aiuto.

Tuttavia, il trapianto di cellule staminali è l’unico trattamento efficace. È stato utilizzato in alcuni soggetti con mutazioni genetiche specifiche e può portare alla guarigione.

La terapia genica per questa malattia è in fase di studio.

Per i bambini con una delle forme di questa patologia, l’assunzione di integratori a base di fucosio (uno zucchero) può essere di aiuto

Ulteriori informazioni

NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti
Ottieni

Metti alla prova la tua conoscenza

Effetti dell’invecchiamento sul sistema immunitario
Con l’invecchiamento, il sistema immunitario diviene meno efficace in quale dei seguenti modi?

Potrebbe anche Interessarti

PARTE SUPERIORE