Manuale Msd

Please confirm that you are a health care professional

Caricamento in corso

Tossine come armi di distruzione di massa

Di

James M. Madsen

, MD, MPH, U.S. Army Medical Research Institute of Chemical Defense (USAMRICD)

Ultima modifica dei contenuti mag 2019
Clicca qui per l’educazione dei pazienti
NOTA: Questa è la Versione per Professionisti. CLICCA QUI per accedere alla versione per i pazienti

Il termine "tossina" è spesso usato impropriamente in riferimento a qualsiasi veleno, ma tecnicamente si riferisce solo a una sostanza chimica velenosa prodotta da un microrganismo (sebbene alcune tossine ora possano anche essere prodotte sinteticamente). Poiché le tossine utilizzate come armi di distruzione di massa non includono gli agenti infettivi da cui derivano, non si replicano nel corpo e non sono trasmissibili da persona a persona (vedi tabella Agenti e tossine biologici ad alta priorità secondo il CDC). Pertanto, le tossine sono più simili ad agenti chimici che ad agenti biologici; causano intossicazione piuttosto che infezione.

Sono note centinaia di tossine. Tuttavia, a causa della difficoltà di isolare quantità sufficienti, e dei problemi di dispersione o di labilità a condizioni ambientali, la maggior parte delle tossine è più adatta per l'assassinio che per causare incidenti di massa. Solo quattro tossine sono considerate agenti ad alto rischio dai Centers for Disease Control and Prevention (CDC) negli Stati Uniti:

  • La tossina botulinica

  • La tossina epsilon di Clostridium perfringens

  • La tossina del ricino

  • L'enterotossina stafilococcica B

Di queste, solo la tossina botulinica è classificata tra gli agenti di priorità massima. La tossina epsilon di C. perfringens riveste principalmente un interesse storico in quanto si riporta che sia stata sviluppata dall'Iraq negli anni '80; la sua azione principale è quella di aumentare la permeabilità capillare, soprattutto a livello intestinale.

Tossina botulinica

Con tossina botulinica, o neurotossina botulinica, ci si riferisce a uno dei 7 tipi noti di neurotossine prodotte da Clostridium botulinum. Il botulismo è l'intossicazione prodotta dall'esposizione alla tossina botulinica; non è necessario che sia presente un'infezione da C. botulinum. Il botulismo di origine alimentare, quello da ferita e quello infantile sono descritti altrove (vedi Botulismo). Le vittime di incidenti di massa causati dalla neurotossina botulinica possono derivare da una contaminazione diffusa nel cibo o nell'acqua, o dall'inalazione della neurotossina botulinica in forma di aerosol.

La tossina botulinica blocca l'azione dell'acetilcolina sui recettori muscarinici nel muscolo liscio e nelle ghiandole esocrine, ma non penetra la barriera emato-encefalica e non arriva al sistema nervoso centrale. Come nel caso del botulismo da ferita, sono attesi sintomi neurologici (tipicamente la paralisi discendente simmetrica bilaterale con midriasi) senza nausea, vomito, crampi o diarrea 12-36 h (range da 2 h a 8 giorni) dopo l'esposizione. L'attività mentale e quella sensoriale rimangono in genere inalterate.

La diagnosi clinica è sufficiente per prendere la decisione di somministrare un'antitossina, che diventa progressivamente meno efficace come segni e sintomi si sviluppano. Si somministra lentamente EV una fiala di immunoglobuline eptavalenti anti-tossine botuliniche di derivazione equina diluita 1:10 in soluzione fisiologica allo 0,9%.

Ricina e abrina

Sia la ricina (dai semi della pianta di ricino) che l'abrina (dall'abro, Abrus precatorius) inattivano cataliticamente i ribosomi; una molecola di tossina è capace di intossicare tutti i ribosomi di una cellula. Anche se la ricina è stata iniettata in tentativi di assassinio, le vittime di un incidente di massa verrebbero probabilmente esposte all'inalazione della tossina sotto forma di aerosol.

Le manifestazioni cliniche di un'intossicazione da ricina variano a seconda della via di esposizione. Dopo l'inalazione, vi è un periodo di latenza di 4-8 h seguito da tosse, distress respiratorio, e febbre. Vari sistemi di organi sono progressivamente interessati nel corso delle successive 12-24 h, e l'intossicazione culmina nell'insufficienza respiratoria. La diagnosi avviene in base al sospetto clinico, non sono disponibili nessun antidoto o antitossina specifici, e il trattamento è di supporto.

Enterotossina stafilococcica B

L'enterotossina stafilococcica B è una delle 7 enterotossine (tossine che agiscono a livello intestinale) prodotte da Staphylococcus aureus. L'enterotossina stafilococcica B è responsabile di intossicazione alimentare da stafilococco quando ingerita. Un incidente di massa potrebbe derivare da frodi alimentari, ma anche dall'inalazione della tossina sotto forma di aerosol; l'enterotossina stafilococcica B è stata sviluppata per essere usata sotto forma di aerosol come agente invalidante sul personale militare.

Il periodo di latenza dura tipicamente 1-12 h dopo l'ingestione e 2-12 h (con un range da 1,5 a 24 h) dopo l'inalazione. Dopo i sintomi iniziali simil-influenzali di febbre, brividi, mal di testa e mialgia, i segni e sintomi che subentrano dipendono dalla via di esposizione. L'ingestione causa nausea, vomito e diarrea per 1 o 2 giorni. L'inalazione provoca tosse non produttiva, dolore toracico retrosternale, e spesso irritazione nasale e congestione. Dal contatto dell'aerosol con gli occhi può derivare la congiuntivite. Anche se l'enterotossina stafilococcica B è impiegata come agente invalidante, l'inalazione può causare la morte a causa di edema polmonare e collasso circolatorio. Nei sopravvissuti, la febbre può persistere fino a 5 giorni e la tosse per 4 settimane. Saggi specifici per la tossina possono contribuire a confermare la diagnosi. Il trattamento è di supporto.

Le opinioni espresse in questo capitolo sono quelle dell'autore e non riflettono la politica ufficiale del Department of Army, Department of Defense, o del governo degli Stati Uniti.

Clicca qui per l’educazione dei pazienti
NOTA: Questa è la Versione per Professionisti. CLICCA QUI per accedere alla versione per i pazienti

Potrebbe anche Interessarti

Video

Vedi Tutto
Come eseguire una toracostomia con ago
Video
Come eseguire una toracostomia con ago
Modelli 3D
Vedi Tutto
Torace
Modello 3D
Torace

SOCIAL MEDIA

PARTE SUPERIORE