Manuale Msd

Please confirm that you are a health care professional

Caricamento in corso

Tumori ipofisari

Di

Steven A. Goldman

, MD, PhD, University of Rochester Medical Center;


Nimish A. Mohile

, MD, University of Rochester Medical Center

Ultima modifica dei contenuti giu 2018
Clicca qui per l’educazione dei pazienti
NOTA: Questa è la Versione per Professionisti. CLICCA QUI per accedere alla versione per i pazienti
Risorse sull’argomento

La maggior parte dei tumori ipofisari sono adenomi. I sintomi comprendono cefalea ed endocrinopatie; le endocrinopatie si sviluppano quando il tumore produce ormoni o distrugge tessuto preposto alla produzione di determinati ormoni. La diagnosi viene fatta mediante RM. Il trattamento comprende la correzione di qualsiasi endocrinopatia e la chirurgia, la radioterapia, e gli agonisti dopaminergici.

(Vedi anche Lesioni pituitarie.)

La maggior parte dei tumori dell'ipofisi e della regione soprasellare è costituita da adenomi ipofisari. Raramente, i tumori ipofisari sono carcinomi. Nella regione della sella turcica possono svilupparsi anche meningiomi, craniofaringiomi, metastasi e cisti dermoidi.

Gli adenomi possono essere secernenti o non secernenti. Gli adenomi secernenti producono ormoni ipofisari; molti adenomi secernenti hanno un diametro < 10 mm (microadenomi). Gli adenomi secernenti possono essere classificati in base alle caratteristiche della colorazione istologica (p. es., acidofili, basofili, cromofobi [che non si colorano]). Il tipo di ormone prodotto spesso correla con queste caratteristiche; p. es., gli adenomi acidofili producono l'ormone della crescita, mentre quelli basofili l'ormone adrenocorticotropo. L'ormone più comunemente prodotto in eccesso è la prolattina.

Qualsiasi tumore che cresce al di là dell'ipofisi può comprimere i tratti ottici, compreso il chiasma. I tumori possono anche comprimere o distruggere l'ipofisi o l'ipotalamo, compromettendo la produzione o la secrezione ormonale.

Sintomatologia

La cefalea può essere causata dalla crescita di un adenoma ipofisario, perfino quando la pressione endocranica non è aumentata. Alterazioni visive come emianopsia bitemporale, atrofia ottica monolaterale ed emianopsia controlaterale possono svilupparsi se un tumore comprime i tratti ottici ( Sedi di lesione delle vie ottiche superiori e deficit corrispondenti del campo visivo).

Molti pazienti si presentano con un'endocrinopatia dovuta a un deficit di un ormone o a una sua eccessiva produzione:

A volte i tumori ipofisari che comprimono il tessuto in tutto il lobo anteriore dell'ipofisi riducono la produzione di più ormoni ipofisari, causando un ipopituitarismo generalizzato.

Di rado, un'emorragia all'interno del tumore ipofisario causa apoplessia ipofisaria, con cefalea improvvisa, oftalmoplegia e perdita del visus.

Diagnosi

  • RM con sezioni di 1 mm

I tumori ipofisari vengono sospettati in quei pazienti con cefalea inspiegabile, anomalie visive caratteristiche o endocrinopatie. Si effettua uno studio di neuroimaging con sezioni da 1 mm. La RM è di solito molto più sensibile della TC, in particolare in caso di microadenomi.

Trattamento

  • Escissione chirurgica quando possibile

  • Per le endocrinopatie, trattamento farmacologico

Le endocrinopatie vengono trattate.

I tumori ipofisari che secernono ormone adrenocorticotropo, ormone della crescita o ormone stimolante della tiroide sono asportati chirurgicamente, usando di solito un approccio transfenoidale. Talvolta, in particolare per i tumori chirurgicamente inaccessibili o multifocali, è necessaria la radioterapia.

Gli adenomi che producono prolattina sono trattati con agonisti dopaminergici (p. es., bromocriptina, pergolide, cabergolina), che abbassano i livelli ematici e spesso inducono una riduzione volumetrica del tumore. La chirurgia e la radioterapia sono generalmente superflue.

Punti chiave

  • La maggior parte dei tumori pituitari sono adenomi, che possono essere secernenti o non secernenti.

  • Gli adenomi secernenti possono causare diabete insipido, galattorrea, sindrome di Cushing, gigantismo o acromegalia.

  • Ogni tumore pituitario può comprimere tratti del nervo ottico, causando emianopsia bitemporale, atrofia ottica unilaterale, o emianopsia controlaterale, oppure può comprimere il tessuto ipofisario causando un deficit di ormoni ipofisari.

  • Asportazione dei tumori e trattamento delle endocrinopatie; gli adenomi che producono prolattina possono richiedere solo trattamento con agonisti dopaminergici.

Clicca qui per l’educazione dei pazienti
NOTA: Questa è la Versione per Professionisti. CLICCA QUI per accedere alla versione per i pazienti
Ottieni

Potrebbe anche Interessarti

Video

Vedi Tutto
Come eseguire un esame psichiatrico
Video
Come eseguire un esame psichiatrico
Modelli 3D
Vedi Tutto
Sistema vascolare cerebrale
Modello 3D
Sistema vascolare cerebrale

SOCIAL MEDIA

PARTE SUPERIORE