Manuale Msd

Please confirm that you are a health care professional

Caricamento in corso

Panoramica sui disturbi dell'umore

Di

William Coryell

, MD, Carver College of Medicine at University of Iowa

Ultima modifica dei contenuti mar 2020
Clicca qui per l’educazione dei pazienti
NOTA: Questa è la Versione per Professionisti. CLICCA QUI per accedere alla versione per i pazienti

I disturbi dell'umore sono disturbi emotivi e consistono in periodi prolungati di eccessiva tristezza, gioia eccessiva o entrambe. I disturbi dell'umore possono verificarsi nei bambini e negli adolescenti (vedi Disturbi depressivi nei bambini e negli adolescenti e Disturbo bipolare nei bambini e negli adolescenti).

I disturbi dell'umore sono classificati come

L'ansia e i disturbi correlati, sebbene non classificati come disturbi dell'umore, influiscono a loro volta sull'umore.

Tristezza e gioia (euforia) fanno parte della vita di ogni giorno. La tristezza è una risposta universale dell'uomo alle sconfitte, alle delusioni e ad altre avversità. La gioia è una risposta universale al successo e ad altre situazioni incoraggianti. Il lutto, una forma di tristezza, è considerato una normale risposta emotiva a una perdita. Il termine lutto si riferisce specificamente alla risposta emotiva alla morte di una persona cara.

Un disturbo dell'umore è diagnosticato quando la tristezza o l'euforia sono troppo intense e persistenti, sono accompagnate da un numero predeterminato di altre alterazioni relative alla sfera dell'umore, e ostacola seriamente le capacità funzionali della persona. In tali casi, una tristezza profonda è definita depressione, mentre l'euforia intensa è definita mania. I disturbi depressivi sono caratterizzati dalla depressione; quelli bipolari sono caratterizzati da varie combinazioni di depressione e mania.

Suicidio nei disturbi dell'umore

Il rischio di suicidio per soggetti affetti da disturbo depressivo è compreso tra il 2 e il 15%, a seconda della gravità del disturbo. Il rischio è ulteriormente aumentato nei seguenti casi:

  • All'inizio del trattamento, quando l'attività psicomotoria sta tornando alla normalità, ma l'umore è ancora deflesso

  • Durante gli stati misti bipolari

  • In anniversari che rivestono un particolare significato soggettivo

  • In caso di ansia grave

  • Se si associa uso di alcol e sostanze stupefacenti

  • Da settimane a mesi dopo un tentativo di suicidio, in particolare quelli con metodo violento

Altre complicanze dei disturbi dell'umore

Altre complicanze dei disturbi dell'umore comprendono

Clicca qui per l’educazione dei pazienti
NOTA: Questa è la Versione per Professionisti. CLICCA QUI per accedere alla versione per i pazienti
Ottieni

Potrebbe anche Interessarti

SOCIAL MEDIA

PARTE SUPERIORE