Manuale Msd

Please confirm that you are not located inside the Russian Federation

honeypot link

Malattia ossea di Köhler

(Malattia ossea di Köhler)

Di

Frank Pessler

, MD, PhD, Helmholtz Centre for Infection Research

Ultima revisione/verifica completa ott 2020| Ultima modifica dei contenuti ott 2020
per accedere alla Versione per i professionisti
Risorse sull’argomento

La malattia ossea di Köhler è la morte (necrosi) dell’osso scafoide (un osso che si trova nell’arcata del piede) a causa di una perdita di apporto ematico.

La malattia ossea di Köhler è causata da uno scarso apporto ematico all’osso scafoide. Lo scarso apporto ematico provoca la morte e il collasso dell’osso scafoide. Tuttavia non è noto perché l’apporto di sangue scarseggi.

La malattia ossea di Köhler in genere colpisce i bambini dai 3 ai 5 anni d’età (più comunemente maschi) e interessa di norma un solo piede. Il piede diventa gonfio e dolorante, con arcata plantare dolente. Il dolore aumenta caricando il piede o camminando e il paziente tende ad assumere un’andatura sbilanciata.

Ossa del piede

Ossa del piede

Diagnosi di malattia ossea di Köhler

  • Radiografie

Le radiografie Radiografia semplice I raggi X sono onde di radiazione ad alta energia che possono penetrare nella maggior parte delle sostanze (a vari livelli). A basse dosi, le radiazioni vengono utilizzate per produrre immagini... maggiori informazioni del piede mostrano inizialmente un appiattimento e un indurimento dell’osso navicolare, che successivamente subisce una frammentazione prima di guarire e riconsolidarsi nuovamente. Il raffronto della radiografia del lato interessato e del lato sano aiuta a valutare l’estensione della malattia.

Trattamento della malattia ossea di Köhler

  • Riposo e analgesici

  • Talvolta un gesso

La malattia ossea di Köhler raramente dura più di 2 anni. La terapia consiste nel riposo, associato all’assunzione di antidolorifici, inoltre è importante evitare un eccessivo carico sull’arto interessato. Questa malattia generalmente si risolve senza trattamento né conseguenze a lungo termine. Nei casi gravi, può aiutare indossare un gesso Immobilizzazione che arriva sotto al ginocchio e consente di camminare per qualche settimana. Spesso con questo tipo di gessi non sono necessarie le stampelle.

NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti
PARTE SUPERIORE